Home / Food & Lifestyle  / Food  / Cantina Le Manzane, presentato da Sammy Basso il vino per la ricerca

Cantina Le Manzane, presentato da Sammy Basso il vino per la ricerca

Continua la sfida di Sammy Basso, affetto dalla progeria: brindisi con il nuovo Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry prodotto con l’uva della vendemmia benefica   È stato Sammy Basso, giovane di Tezze sul Brenta (VI) e

Continua la sfida di Sammy Basso, affetto dalla progeria: brindisi con il nuovo Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry prodotto con l’uva della vendemmia benefica

 

È stato Sammy Basso, giovane di Tezze sul Brenta (VI) e simbolo della lotta alla progeria, a stappare la prima bottiglia di prosecco “solidale” alla cantina Le Manzane di San Pietro di Feletto (TV). Venerdì nella Sala Degustazione dell’azienda trevigiana un brindisi inaugurale, di buon auspicio, con il nuovo Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry prodotto in edizione limitata per il Natale 2018.

 

Il prosecco “solidale” è frutto della vendemmia a scopo benefico che si è svolta nella splendida cornice dell’azienda agricola Le Manzane domenica 9 settembre 2018, per il settimo anno consecutivo. L’azienda, di proprietà della famiglia Balbinot ormai giunta alla terza generazione di imprenditori vitivinicoli, ogni anno destina una parte della raccolta e della produzione a un’associazione benefica.

 

Forbici alla mano e scarpe comode ai piedi, centinaia di enoappassionati, famiglie con bambini e amici, hanno partecipato alla raccolta dell’uva tra i filari di Glera (vitigno che, secondo il Disciplinare di produzione è alla base del Prosecco docg, ndr) durante il passaggio dei 2 mila ciclisti della Prosecco Cycling; gli sportivi sono transitati in cantina per la sosta “Prosecco e scampi” donando 1 euro, cifra piccola ma simbolica, all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso.

 

Ora i grappoli raccolti si sono trasformati in un vino “speciale”, che fa bene e fa del bene: acquistandolo si potrà contribuire all’importante causa della progeria. Una parte del ricavato della vendita, nel periodo prenatalizio, del prosecco “solidale”, sarà devoluto, insieme all’intero incasso della giornata di vendemmia solidale, alla Onlus di Sammy Basso.

 

“I fondi raccolti – spiega Sammy Basso, che a luglio di quest’anno si è laureato con 110 e lode in Scienze Naturali all’Università degli Studi di Padova con una tesi su una nuova terapia messa a punto fra Spagna e Italia per sconfiggere la malattia di cui è affetto – verranno destinati tutti alla ricerca. Attualmente l’A.I.Pro.Sa.B. sovvenziona una ricerca negli Stati Uniti dove sono in corso le prime sperimentazioni cliniche su pazienti, in Spagna dove si sta testando un modo per modificare il gene che provoca la progeria e in Italia, dove è in corso uno studio comparativo delle laminopatie, malattie delle quali la progeria fa parte. Finanziare la ricerca sulla progeria significa aprire la strada a nuove conoscenze sulle patologie legate all’invecchiamento”.

 

“Domenica 9 settembre – dichiara Ernesto Balbinot, titolare della cantina Le Manzane – abbiamo raccolto, in un’ora e mezza, 108 quintali e 50 chilogrammi di Glera. Oltre 10 mila le bottiglie di Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry prodotte con i grappoli della vendemmia solidale. Anche quest’anno la qualità delle uve è stata ottima – continua Balbinot -. L’annata è partita un po’ in ritardo rispetto alla media, però il bel tempo ha accelerato il ciclo vegetativo della vite per cui abbiamo avuto addirittura un anticipo di vendemmia. Le gelate dell’anno scorso non hanno causato problemi: la vite ha superato abbondantemente la situazione e ha vegetato in maniera corretta”.

 

Le bottiglie di prosecco “solidale”, arricchite da un bindello dedicato alla Onlus di Sammy Basso e da un’etichetta in Braille, vengono commercializzate dalla cantina Le Manzane per il Natale 2018, in edizione limitata, nel formato da 0,75 litri e sono acquistabili anche in cantina nel nuovo Wine Shop “PaperCigno”, su ordinazione telefonando allo 0438 486606 o scrivendo a [email protected]. È prevista la spedizione per un minimo di 6 bottiglie. Consigliata la prenotazione.

 

Indirizzo e orari di apertura:

Il Wine Shop “Papercigno” si trova a San Pietro di Feletto (Treviso) in via Maset, 47/b lungo la strada provinciale 635 tra Conegliano e Tarzo. Durante le festività, fino al 6 gennaio, il punto vendita della cantina è aperto: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 18.30, il sabato dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e la domenica dalle 9.00 alle 12.00. Chiuso il 25 e 26 dicembre.

Degustazioni guidate per gruppi su prenotazione.

 

I partner e gli sponsor che hanno condiviso gli obiettivi benefici della vendemmia solidale 2018 sono:

Antenna 3, Arti Grafiche Conegliano, Banca Prealpi, Dersut Caffè, Foto Francesco Galifi, Generalvetri, Icas, Ideeuropee, Ristorante Relais Ca’ del Poggio, Rotas, Safe Cork e S’Paul n’ Co. Design.

 

L’iniziativa è stata patrocinata dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso e dai Comuni di San Pietro di Feletto, Conegliano e Valdobbiadene con il sostegno del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco, dell’associazione di promozione sociale XI di “Marca” e del Club n° 40 Frecce Tricolori Conegliano.

 

L’Associazione A.I.Pro.Sa.B. nasce nell’ottobre del 2005 per volontà di Sammy Basso, ha sede a Tezze sul Brenta (Vicenza) ed è l’unica associazione nazionale ad occuparsi della progeria, meglio conosciuta come sindrome da invecchiamento precoce. Nel 2003 è stato scoperto il gene che provoca la malattia, un traguardo molto importante, definito dagli stessi scienziati un “miracolo scientifico”, ma molto resta ancora da fare. A 23 anni Sammy Basso è il più longevo al mondo tra i malati di progeria. La progeria o Sindrome di Hutchinson-Gilford (HGPS) è una malattia genetica rarissima caratterizzata dalla comparsa di un invecchiamento precoce nei bambini. La patologia, che è stata diagnosticata a Sammy quando aveva 2 anni, porta ad un brusco rallentamento della crescita, problemi alle ossa, al cuore e ai vasi sanguigni. L’aspettativa di vita è di 13 anni. Secondo le stime i casi sono solo 150 in tutto il mondo.

 

Anche noi de Il Nuovo Terraglio abbiamo incontrato Sammy e gli abbiamo fatto alcune domande, una piacevole chiacchierata con un ragazzo dalla forza incredibile e dalla simpatia travolgente. A breve pubblicheremo l’intervista, seguiteci!

 

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni