Bricola e regina: domani epifania da ridere al teatro a L’Avogaria

Al Teatro a l’Avogaria di Venezia (Dorsoduro 1607), le festività si chiudono all’insegna della comicità squisitamente veneziana. Domani, lunedì di Epifania, 6 gennaio 2020, ore 18.30, va in scena “Bricola e Regina”, lo spettacolo di gran successo con i personaggi nati dalla creatività e dalle radici lagunari di due attori, Giorgio Bertan ed Eleonora Fuser.

Dopo circa vent’anni dalla loro invenzione, queste due maschere ci intratterranno ancora con nuove ed esilaranti trovate, aggiornate all’attualità, intervallate a momenti di intimità comico-grotteschi, conditi con un linguaggio popolare ormai quasi estinto. Il pubblico, coinvolto dal loro saporito mondo, viene idealmente fatto proseguire lungo l’antica via della Commedia dell’Arte, di cui i due attori sono magistralmente interpreti.

In questo spettacolo, i due protagonisti, reduci dall’ospizio di S. Lorenzo a Venezia, seduti sulla panchina di un campiello, tra temi universali e vita quotidiana, dialogano ai margini della società sul difficile mondo della terza età, e sono pronti a ragionarci sopra con chiunque, all’insegna di un grande amore per la vita. La loro storia di coppia, il passato di ricordi, i rimpianti, le delusioni, le paure, il cinismo, (si stava meglio quando si stava peggio) si alternano tra litigi, scherzi e tenerezze e, nella loro pur scomoda vita di strada, esprimono tutto il loro amore per la vita (siamo sempre arrampicati alla vita).

L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Ca’ Foscari di Venezia e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni”, rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.

Lo spettacolo su prenotazione telefonica ai numeri 0410991967-335372889 o via mail all’indirizzo avogaria@gmail.com.

Commenta la news

commenti

Redazione Il Nuovo Terraglio

Condividi
Pubblicato da
Redazione Il Nuovo Terraglio

Articoli Recenti

Forte vento in arrivo sulle zone montane e pedemontane del Veneto

Il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto, in considerazione delle previsioni meteo, ha emesso un avviso nel quale…

6 ore ago

Viaggiare ai tempi del Coronavirus: 13 cose da sapere

La diffusione repentina del Coronavirus in Italia comporta una serie di precauzioni in più da mettere in pratica quando si…

6 ore ago

L’Agenda 2030 spiegata ai più piccoli con un gioco da tavolo

Lo scopo sociale alla base del gioco è coinvolgere responsabilmente le nuove generazioni in prima persona e far loro comprendere…

13 ore ago

Coronavirus, CNA Treviso: «Adottare misure di restrizione proporzionate all’evolversi della situazione»

Ieri mattina, al tavolo convocato in Prefettura, la CNA ha evidenziato che occorre l’impegno di tutti per affrontare le tre…

14 ore ago

La linea rossa

La linea rossa. Che un bel dì arriva e ti dicono "di qui non si passa". E tu lo sai…

14 ore ago

Coronavirus: dichiarazioni del Ministro dei Rapporti con il Parlamento

Riportiamo qui di seguito la dichiarazione del Ministro Federico D'Incà (presente con un video su Facebook) in merito alla situazione Coronoavirus.…

15 ore ago