MestreSlide-mainSpettacolo

Betoneghe se nasse, no se deventa: il Capodanno al Teatro Corso di Mestre

1 minuti di lettura

Lo spettacolo più rappresentato in Veneto arriva al Teatro Corso di Mestre sabato 31 dicembre (ore 22.30) per un ultimo dell’anno scoppiettante all’insegna della comicità veneta.

Portato in scena dalla compagnia sandonatese Teatro delle Arance, “Betoneghe” vanta oltre 110 repliche in quattro anni – lo spettacolo nasce nel 2018 – e una serie infinita di sold out nei teatri del Nordest.

Con quasi 1 milione di visualizzazioni sul loro canale Youtube, le tre betoneghe, Silvana, Renata e Franca, sono pronte a farsi gli affari degli altri e conquistare il pubblico con le loro “ciacole” e storie strapparisate.

Ritorna la comicità veneta delle betoneghe, con nuovi episodi, nuovi sketch e nuove ambientazioni. Le betoneghe sono Silvana, Renata e Franca che con le loro “ciacole” non risparmiano mai niente e nessuno e hanno una parolina velenosa per tutti. Tre donne riservate che per puro caso vengono sempre a conoscenza dei fatti degli altri; vorrebbero tanto non spettegolare, ma la loro natura le rende particolarmente colloquiali.

Raccontando fatti di vita quotidiana catturano il pubblico in un modo tale che si arriva quasi a scordarsi di essere in un teatro, ma ci si sente proiettati in un ambiente familiare, come il salotto di casa, oppure a seconda dell’ambiente che le attrici propongono, la chiesa, la parrucchiera, la palestra che noi tutti chi più chi meno, frequentiamo.

Tanti i temi affrontati durante le ambientazioni delle Betoneghe. Si passa dalle liti con i mariti, al mangiare e ingrassare, al servizio di volontariato in parrocchia, al sistemarsi dalla parrucchiera, ma insomma è solo un pretesto per poter sempre e solo “spettegolare”. Il motto infatti delle betoneghe è “vuoi farti gli affari tuoi?? Vieni ad ascoltare le Betoneghe. Hanno una parolina velenosa per tutti!”.

Ad arricchire lo spettacolo una sequenza di canzoni scritte appositamente dai Tiratirache (compagnia di teatro canzone di Portogruaro), ma cantate dal poliedrico artista Cristian Ricci e dai musicisti del Teatro delle Arance, che attraverso testi “geniali” accompagnano le nostre protagoniste in tutto il loro dire.

Il Teatro delle Arance è un’associazione culturale e una compagnia teatrale veneta. Creata da Giovanna Digito ha sede a San Donà di Piave (VE), dove, negli spazi artistici del Salotto del Teatro delle Arance, accoglie appassionati di teatro e di danza con proposte di corsi, workshop, incontri di formazione intellettuale, produzioni e spettacoli teatrali in dialetto veneto e in italiano.

Articoli correlati
Slide-mainTutela del CittadinoVenetoViabilità

Cinque incidenti tra mezzi pesanti in A4: un ferito

1 minuti di lettura
Vigili del Fuoco impegnati dalle 16.00 di oggi, martedì 7 febbraio, per cinque diversi incidenti tra mezzi pesanti in A4 dal km…
AttualitàEsteriSlide-main

Un Veneto tra i dispersi del terremoto in Turchia

2 minuti di lettura
Si chiama Angelo Zen e i familiari non hanno sue notizie da domenica scorsa, 5 febbraio. Continua ad aggravarsi il bilancio delle…
LavoroMarca TrevigianaSlide-main

Carabinieri: tre attività sospese nel settore dell’edilizia in provincia di Treviso

2 minuti di lettura
Il Nucleo Ispettorato Carabinieri del Lavoro di Treviso, in collaborazione con le articolazioni territoriali del Comando Provinciale Carabinieri, ha svolto nei giorni…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio