NewsSlide-mainSocialeVeneto

Baby Gang in Veneto: stretta contro i giovani fuorilegge

1 minuti di lettura

Luca Zaia affronta il crescente fenomeno delle baby gang, ribadendo l’importanza di un patto sociale forte per tutelare i giovani onesti e combattere l’illegalità

VENEZIA – “Dobbiamo proteggere la maggioranza dei nostri giovani, che si impegnano a contribuire alla società studiando, lavorando e partecipando al volontariato. Per farlo, è essenziale un patto sociale forte che dimostri come la comunità intenda prevenire situazioni di disagio, aiutare chi è in difficoltà e supportare il ravvedimento di chi ha commesso errori. Tuttavia, è importante riconoscere che la fermezza nel rispondere ai reati è fondamentale non solo per la convivenza sociale, ma anche per la crescita, l’educazione e lo sviluppo personale di ogni individuo”.

Con queste parole, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, si è espresso sul fenomeno delle “baby gang” e sulla presenza, fortunatamente minoritaria, di giovani coinvolti in attività illegali. Questo fenomeno è quotidianamente segnalato dalle Forze dell’Ordine e recentemente evidenziato dal questore di Padova, Marco Odorisio, che ha riportato un aumento significativo di minori arrestati o denunciati.


Riconoscimento alle Forze dell’Ordine

“Ringraziando coloro che si impegnano nel contrastare la criminalità per il loro lavoro quotidiano e la sensibilità dimostrata in questo ambito delicato – ha continuato il Governatore – è necessario comprendere che richiedono attenzione e una riflessione importante su queste notizie. Ci troviamo di fronte a un fenomeno che deve essere contrastato e disincentivato. Con tutte le garanzie e le cautele dovute all’età, di fronte a reati, spesso gravi, l’unica risposta è la fermezza nella prevenzione, l’accuratezza nelle indagini e la certezza di una pena proporzionata alla colpevolezza. La giovane età non deve significare irresponsabilità e impunità. Questo principio è un dovere verso il lavoro delle Forze dell’Ordine, verso i tanti giovani onesti e impegnati, ma anche verso coloro che incappano nella giustizia, affinché possano uscire dal vortice negativo e intraprendere una vita onesta prima che sia troppo tardi”.

Articoli correlati
AttualitàIntravisti per voiPrima FilaSlide-main

Matrimonio con Sorpresa

1 minuti di lettura
Matrimonio con Sorpresa è un film diretto da Julien Hervé e ci narra la storia di una coppia di fidanzati, Alice Bouvier…
ItaliaSlide-mainSportVideo

A 90 minuti da EURO2025

3 minuti di lettura
L’Italia di Soncin pareggia 0-0 in Olanda. Ora si giocherà la qualificazione diretta a Euro 2025 nell’ultima partita con la Finlandia SITTARD…
Economia&LavoroItaliaSlide-mainVeneto

Il Veneto rinforza la sua presenza in Federmeccanica

2 minuti di lettura
La recente elezione di sette rappresentanti veneti nel Consiglio Generale per il biennio 2024-2026 rafforza ulteriormente la presenza veneta in un settore…