Home / Venezia  / Marghera  / Avvio progetti bando “Welfare di Comunità” – La città SIcura di sè

Avvio progetti bando “Welfare di Comunità” – La città SIcura di sè

Sono 13 le associazioni che sono state selezionate con il loro progetto dopo aver risposto all’invito fatto dall’Amministrazione comunale ai soggetti del terzo settore attivi nel territorio di elaborare proposte innovative e sostenibili capaci di

Sono 13 le associazioni che sono state selezionate con il loro progetto dopo aver risposto all’invito fatto dall’Amministrazione comunale ai soggetti del terzo settore attivi nel territorio di elaborare proposte innovative e sostenibili capaci di rispondere ai bisogni della città e dei suoi cittadini. Lo rende noto l’assessorato alla Coesione Sociale del Comune di Venezia promotore del Bando “Welfare di Comunità”, nell’ambito del programma “La città SIcura di sé”, per la selezione di progetti, servizi, attività di animazione territoriale in aree vulnerabili della città.

 

“Si tratta – precisa l’assessore Simone Venturini – di azioni e di progettualità volte all’animazione e alla partecipazione del territorio in contesti urbani difficili sui quali l’Amministrazione comunale ha già avviato in questi anni interventi di recupero materiale e di riqualificazione. Come già fatto in precedenza, come Comune di Venezia intendiamo affiancare anche attività di animazione territoriale e di riattivazione della vivacità e vitalità di questi spazi. Le associazioni hanno presentato progettualità che le vedranno operare in partenariato con un variegata gamma di realtà associative e gruppi informali, e che interessano tutte le aree territoriali previste dal Bando Welfare, coprendo la gran parte del territorio comunale, l’isola di Pellestrina, la Giudecca, zone diverse sia del Centro Storico sia della terraferma (Marghera, Cipressina, Trivignano). I progetti selezionati, che saranno realizzati nel corso del 2020-2021, sono cofinanziati dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città metropolitane 2014-2020. In questo biennio, il budget messo a disposizione per queste azioni di è di circa 170.000 euro”.

 

Le attività delle associazioni saranno avviate gradualmente a partire dal mese di luglio. La prima iniziativa in programma è a cura dell’associazione Macaco che da sabato 11 luglio a partire dalle ore 10.30 avvia il progetto Park Cre’attivo, al parco di Villa Querini a Mestre con 4 giornate di laboratori d’arte gratuiti e momenti di aggregazione (11 e 25 luglio, 29 agosto, 5 settembre). Per partecipare è necessario prenotare (tel. 388-8471788, email [email protected]).

 

Park cre’attivo è un progetto che promuove l’arte e la creatività come occasioni di socializzazione e di formazione, un’occasione per conoscere artisti e condividere un momento creativo assieme a loro. Il progetto vuole proporre delle attività per la riqualificazione e la riattivazione del tessuto sociale nel Parco di Villa Querini a Mestre che, grazie all’intervento dello scorso anno, vede oggi la presenza di famiglie e bambini che usufruiscono dei nuovissimi giochi.

 

Successivamente saranno proposti inoltre laboratori multimediali per professori e insegnanti tra animazione e montaggio video tra fine agosto e settembre e un laboratorio gratuito di racconto con la fotografia animata per pensionati che si svolgerà ad ottobre.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni