Marca TrevigianaSaluteSlide-mainVideo

AVIS e LILT unite nella prevenzione del tumore al seno

2 minuti di lettura

Prima iniziativa di prevenzione oncologica promossa da Avis e Lilt della provincia di Treviso e rivolta alle donatrici avisine.  

Guarda il video su YouTube.

Avis Provinciale di Treviso e LILT-Lega italiana per la lotta contro i tumori danno avvio ad un’importante iniziativa di prevenzione dedicata alle donatrici e volontarie avisine: verrà loro offerto gratuitamente uno screening senologico per la prevenzione del tumore al seno.

La prima tappa dell’iniziativa coinvolgerà le donatrici residenti nei Comuni dell’Opitergino Mottense, nella fascia d’età compresa tra i 18 e i 49 anni, che sono normalmente escluse dallo screening di routine.

L’iniziativa, nella sua interezza, verrà presentata alla cittadinanza mercoledì 15 maggio alle 20.30 a Oderzo con l’incontro informativo “Doniamo prevenzione” ospitato a palazzo Foscolo con il senologo Christian Rizzetto, la radiologa Eleonora Di Gaetano, l’oncologo Stefano Lamon e il dottor Alessandro Gava, presidente della Lilt Provinciale di Treviso. Nel corso della serata saranno approfonditi i temi della prevenzione oncologica, della cura delle patologie tumorali e dell’importanza dei corretti stili di vita da adottare quotidianamente a beneficio della salute.


7.000 tumore al seno diagnosticati nella Marca

In otto anni i casi di tumore al seno diagnosticati nella Marca Trevigiana sono stati 7.000. La maggiore incidenza è tra i 70 e i 74 anni, ma i casi sono in aumento tra i 45 e i 49 anni. È la forma di neoplasia più diffusa tra le donne (pari al 30% di tutte le neoplasie femminili) ma è anche una delle malattie oncologiche con le più alte probabilità di guarigione se individuata precocemente.


I commenti

«Grazie alla sinergia con LILT possiamo dare il via a questa iniziativa di prevenzione che avrà una durata pluriennale, toccherà tutti i territori della provincia di Treviso a turno, partendo dall’Opitergino Mottense. Come Avis Provinciale di Treviso abbiamo deciso di investire periodicamente un budget per la prevenzione oncologica, mettendo a disposizione dei nostri donatori e donatrici una serie di check-up effettuati da LILT. Iniziamo dall’Opitergino Mottense con un centinaio di visite senologiche per le donatrici sotto i cinquant’anni. È un modo per rivolgere loro un’attenzione e uno strumento di salute in più, in linea con la nostra missione associativa, dedicata a chi sta male, ma basata sul benessere di chi può donare, ecco perché crediamo molto nell’educazione sanitaria» evidenzia Stefano Pontello, presidente dell’Avis Provinciale di Treviso.

Sottolinea il dottor Alessandro Gava, presidente della Lilt Provinciale di Treviso: «La collaborazione con Avis è molto utile anche per noi, per veicolare messaggi di prevenzione, vista la capillarità con cui l’associazione è diffusa e presente sul territorio trevigiano. Coinvolgendo i donatori e le donatrici – che sono persone di grande generosità impegnate a destinare una parte di loro stessi agli altri con il dono del sangue – si coltiva la salute per poter continuare a donare nel tempo. In questa occasione ci rivolgiamo alle donne più giovani, attraverso il controllo del seno e la condivisione di indicazioni personalizzate e corrette per fare l’autopalpazione e sottoporsi alle visite periodiche, integrando, in base al tipo di seno e alla familiarità, con ulteriori indagini se necessario».

Il modulo di adesione allo screening è disponibile sulla pagina Facebook di Avis Provincile Treviso.

Per informazioni  [email protected] oppure 0422 405077

Articoli correlati
MondoSlide-mainSociale

Giornata Mondiale dei Bambini: riflessioni e impegni per un futuro migliore

2 minuti di lettura
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani (CNDDU), in occasione della Prima Edizione della Giornata Mondiale dei Bambini, propone…
AttualitàItaliaSlide-main

L'ipotesi del servizio civile o militare obbligatorio

1 minuti di lettura
Due opzioni, a scelta, per sei mesi: impegno civile o formazione militare. La Lega ha avanzato una nuova proposta di legge per…
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainVenezia

Nuove strade a Venezia: tra i nomi Giulia Cecchettin e Don Armando Trevisiol

2 minuti di lettura
La Giunta comunale ha deliberato dieci nuove intitolazioni di strade, rotonde e parchi, onorando figure significative che hanno lasciato un’impronta indelebile nella…