Home / Slide-main  / Pareggio amaro per il Venezia ad Ascoli, i marchigiani recuperano in dieci uomini al 87’. Al Del Luca Finisce 1-1

Pareggio amaro per il Venezia ad Ascoli, i marchigiani recuperano in dieci uomini al 87’. Al Del Luca Finisce 1-1

Nella ventottesima giornata del Campionato di Serie BKT, i ragazzi di mister Zanetti sono ospiti dell’Ascoli. Gli arancioneroverdi, dopo il brusco stop casalingo con il Brescia, sono scivolati al quarto posto ed oggi cercano i

Nella ventottesima giornata del Campionato di Serie BKT, i ragazzi di mister Zanetti sono ospiti dell’Ascoli.
Gli arancioneroverdi, dopo il brusco stop casalingo con il Brescia, sono scivolati al quarto posto ed oggi cercano i tre punti per non farsi sfuggire le prime posizioni. I bianconeri sono alla ricerca di punti fondamentali per l’obbiettivo salvezza.
Mister Zanetti parte con il 4-3-1-2: In difesa Svoboda e Ricci prendono il posto di capitan Modolo e Felicioli, Taugourdeau in cabina di regia, con Maleh e Fiordilino sulle fasce, in avanti il tandem Di Mariano – Esposito con Aramu a supporto. Zanetti preferisce far riposare Forte non ancora al meglio, Johnsen fuori per squalifica.
Mister Sottil opta per il 4-3-3: Sabiri scala in mediana con Danzi e Saric, in avanti il tridente Dionisi – Parigini – Bidaoui.
In campo è subito il Venezia a farsi pericoloso al 3’: da corner, Di Mariano prova l’incornata che però sfiora soltanto il palo. Ribaltamento di fronte ed è subito l’Ascoli al 5’ ad affacciarsi alla porta difesa da Pomini: da corner, cross di D’Orazio, Dionisi svetta di testa ma il pallone esce di poco.
Al 7’ sono gli arancioneroverdi a mettere nuovamente in crisi la difesa bianconera: Mazzocchi per Di Mariano, destro potente ma Leali respinge con i pugni. Ancora i lagunari pericolosi al 14’: punizione dal limite di Taugourdeau, Leali si tuffa e respinge, occasione tap in per Mazzocchi ma sbaglia e la respinta finisce fuori.
In questo primo tempo è un assedio arancioneroverde, al 22’ i leoni vanno ancora vicino al goal: bomba di Di Mariano dai 25 metri, Leali non riesce a trattenere, Danzi butta in corner rischiando l’autorete.
A una timida reazione dei padroni di casa i lagunari rispondono al 33’ con un sinistro dai 25 metri di Ricci, ma Leali fa ancora il miracolo deviando in corner.
Passano solo quattro minuti e i padroni di casa rischiano ancora: Esposito per Di Mariano che va al tiro ma Leali nega ancora il goal.
Nessuno recupero in questa prima frazione e al 45’ il direttore di gara manda le due squadre a riposo.
Quarantacinque minuti di dominio assoluto arancioneroverde. I leoni hanno creato tanto senza riuscire a superare un Leali in grandissima giornata.
Nell’intervallo Sottil decide di lasciare Dazi negli spogliatoi, al suo posto Eramo.
Al terzo minuto della ripresa, sono i leoni a passare in vantaggio: Ceccaroni va in profondità, destro di Fiordilino a fil di palo e la palla gonfia la rete alle spalle di Leali. Ascoli 0, Venezia 1.
Reazione dei bianconeri al 57’: Bidaoui per Dionisi che prova il tiro, Pomini vola e devia in corner.
Al 59’ Brosco, già ammonito, trattiene Fiordilino, secondo giallo per lui e l’Ascoli si ritrova in dieci uomini. Girandola di sostituzioni per entrambe le formazioni, nelle file del Venezia staffetta Aramu-Forte.
Al 71’ sono i padroni di casa a farsi pericolosi: da corner Quaranta prova a spizzarla sul primo palo ma Pomini è attento.
I leoni ci provano al 76’: Forte per Esposito che di sinistro impegna Leali che riesce ad evitare il goal all’incrocio.
Sono ancora gli arancioneroverdi che ci provano al 82’: punizione di Taugourdeau, Corbo chiude su Di Mariano, Leali attento su Bocalon. Passa un minuto e sono ancora brividi per la difesa bianconera: Crnigoj appoggia a Forte che prova il tiro, Leali respinge, Bocalon riesce a respingere in rete ma l’arbitro Serra rileva la posizione di fuorigioco dello stesso attaccante.
All’87’ ci pensa Bajic a riequilibrare la partita: Tiro-cross di Cangiano dalla sinistra, Bajic a due passi dalla riga di porta non fatica a mettere in rete. Ascoli 1, Venezia 1.
Non c’è più tempo e dopo quattro minuti di recupero il triplice fischio di Serra termina l’incontro.
Amarissimo risultato per i ragazzi di mister Zanetti che nonostante la superiorità numerica e le tantissime occasioni create sottoporta non sono riusciti a segnare il goal del raddoppio, i padroni di casa dopo essere rimasti in dieci non hanno comunque mollato, sono riusciti a strappare un punto fondamentale per l’obiettivo salvezza.
Nella prossima giornata, nel turno infrasettimanale, le squadre scenderanno in campo già martedì, i leoni sfideranno al Pier Luigi Penzo il Lecce, mentre l’Ascoli sarà ospite nella sfida salvezza del Pescara.

Photocredits: Facebook @veneziafc

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni