Slide-main

Approvate le linee di indirizzo per erogazione dei contributi per l’organizzazione dei centri estivi

2 minuti di lettura

La Giunta comunale, riunita oggi in web conference, ha approvato su proposta dell’assessore alle Politiche educative, Laura Besio, la delibera con la quale si definiscono le linee di indirizzo per l’erogazione di contributi finalizzati all’organizzazione dei centri estivi per l’anno 2021.

“Come Amministrazione comunale abbiamo sempre creduto nell’importanza dei centri estivi e nella loro validità formativa verso i tanti bambini e ragazzi del Comune di Venezia che ogni anno vi partecipano – commenta Besio. Così anche in questi anni, nonostante la terribile pandemia, abbiamo voluto, a prescindere dai sostegni economici che poi sono arrivati da parte del Governo, predisporre tutto l’iter per poterli organizzare. Con questo obiettivo, anche quest’estate abbiamo voluto ribadire il nostro pieno sostegno alle tante iniziative che ci sono arrivate dalle associazioni, dai privati e dalle parrocchie che hanno scelto di accompagnare bambini e ragazzi dalla chiusura della scuola al nuovo inizio di anno scolastico.

A loro il nostro grazie perché riescono, in questo modo, a dar vita a una realtà cardine nella vita della città. I centri estivi costituiscono un’utile opportunità per tanti bambini e ragazzi che così hanno un’occasione di socializzazione e apprendimento anche durante il periodo estivo e per le loro famiglie che sanno di contare su un tempo libero strutturato e organizzato per i figli. E i numeri ci confermano la bontà dell’offerta messa a disposizione sul territorio veneziano considerato che l’anno scorso sono stati oltre il centinaio i centri estivi attivati, numero significativo considerando il contesto e i vincoli stringenti dettati dalle linee guida.

Sono i dati legati all’estate 2021 che ribadiscono un altissimo entusiasmo e iscrizioni molto alte. Tanto per fare un esempio concreto è emerso che solamente la manifestazione d’interesse con cui il Comune di Venezia ha messo a disposizione gratuitamente aule scolastiche e utenze ad alcune associazioni prive di spazi ha consentito di raccogliere le adesioni di oltre 2.000 bambini nell’arco dell’intero periodo dedicato ai centri estivi. Un entusiasmo che, parimenti, ho rilevato nelle visite che sto svolgendo personalmente ad alcune realtà del territorio. Un messaggio di positività e speranza che dimostra quanto l’intera Città abbia voglia di tornare a vivere e noi vogliamo perseguire questo obiettivo continuando a garantire capacità organizzativa e massimi livelli di sicurezza”.

La delibera inoltre definisce la ripartizione delle risorse assegnate in 380mila euro per i centri estivi gestiti da soggetti privati e 77.355,76 per quelli gestiti da soggetti incaricati dall’Amministrazione comunale e quelli organizzati direttamente dal Comune di Venezia nei propri asili nido, per un totale di 457.355,76 euro, che verranno assegnati a seguito della pubblicazione di un avviso pubblico.

Articoli correlati
CulturaLifestyleSlide-mainStorie dal mondo

Essere grati per vivere (decisamente) meglio

2 minuti di lettura
Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Gratitudine. Cinque lettere, un suono inequivocabile. Ci hanno insegnato a dire…
NewsSaluteSlide-mainTreviso

Dose "booster" per Carolyn Smith alla presenza del presidente Zaia e del generale Figliuolo

1 minuti di lettura
All’avvio della terza dose della campagna vaccinale anti Covid all’hub di Villorba una testimonial d’eccezione: si tratta di Carolyn Smith, coreografa, ex…
MoglianoRegioneSlide-main

Bocciofila Concordia Moglianese, inaugurato il nuovo impianto di raffrescamento

1 minuti di lettura
Grande giornata ieri per Mogliano Veneto e per la storica Bocciofila Concordia Moglianese. 270 atleti provenienti da varie regioni del nord Italia…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!