Home / Mogliano  / Pillole di storia, arte e umanità  / Antonella Mason

Antonella Mason

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto raccontare – in forma di monografie – luoghi, avvenimenti e personaggi figli di Mogliano che si sono distinti per le opere che hanno compiuto nella loro vita

 

Anche il prossimo personaggio rappresenta nel vasto firmamento artistico dell’arte pura e nello specifico della pittura un talento assoluto. Ad ogni opera che riesce a sfornare e ad ogni mostra da lei organizzata riesce sistematicamente a stupire i suoi ammiratori e gli ammiratori della vera arte per l’espressività delle sue pennellate che non nascondono il profondo studio dell’animo umano e della sua introspezione che c’è dietro.

 

 

Antonella Mason Artist (classe 1964)

Antonella Mason è nata pittrice. La sua passione per la pittura lei l’ha evidenziata fin da piccola, quando si divertiva a giocare con gli acquarelli che lei prelevava in abbondanza dalla cartoleria di famiglia.

 

Artisticamente si è formata a Venezia e poi si è trasferita a New York, dove si è laureata con un Bachelor in fine Art al Queens College, CUVI.

 

La dicotomia della doppia vita, attive in ambedue le sedi, che per libera scelta suddivide tra l’Italia e gli USA, entrambe scuola, entrambe casa, entrambe lavoro, fanno di lei una doppia donna, che frequenta una doppia società e costituisce fondamentalmente la sua complessa personalità, che ne fanno una sola pittrice, che poi lei abilmente esprime nelle sue opere esternando in esse impulsi e ragione, segni e desideri, passioni e speranze, animate da un grande cuore che illumina le sue giornate ed ispira le sue ricerche.

 

La critica più qualificata è concorde nell’affermare che l’arte di Antonella è “una continua ed assidua ricerca che palesa una introspettiva decennale condotta dall’artista per dare, strada facendo, un significato nuovo alla propria esistenza congiunta alla creatività. Non ha mai abbandonato la volontà di proseguire costantemente nella ricerca di un’unica identità con le sue passioni, le sue preferenze, i suoi traguardi da raggiungere ed i suoi progetti da realizzare”.

 

E Arianna Accerboni, che conosce molto bene la personalità e l’operato dell’artista, aggiunge che Antonella, “dopo attenti e profondi studi è riuscita a trasportare la filosofia in arte e trasferire lo studio accurato del proprio inconscio che si raffigura nell’esposizione figurativa e ne palesa le introspezioni che fanno di Antonella un’artista colta ed internazionale e che per completare il quadro della sua grandezza ha scelto la tridimensionalità della meravigliosa piana  di Trieste per esprimere il proprio pensiero”.

 

Le coordinate indispensabili per capire appieno le sue opere sono ricerca, tempo e spazio che lei evidenzia sempre nelle sue opere nelle quali l’artista unisce magistralmente la natura umana con tutte le sue contraddizioni ed esprime un’abilità non comune nel tradurre le sue emozioni, le sue passioni  e le sue intelligenti introspezioni in arte figurativa con pennellate di colore intenso, spesso quasi sfacciato che supera ogni formalismo pittorico. Il suo è un colore che parla, canta, suona ed a volte arriva anche ad urlare.

 

A chi guarda ed ammira le sue opere, l’artista, profonda ed esperta conoscitrice della forza della sua arte, non gli impone nulla, ma lo seduce, e non gli indica niente, ma semplicemente lo invita a gustare la sua arte!

 

Già oggi possiamo ammirare ed apprezzare l’arte di questa stella che illumina già di luce propria il panorama artistico. Ne lodiamo il suo passato ed il suo presente, ma credo che dovremo prepararci ad assistere stupiti al suo futuro, fulgido, radioso e costellato di fama e successo ineguagliabili.

 

Antonella, complimenti di cuore e…ad majora!

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni