Home / Lavoro  / Ancora in sciopero i lavoratori turnisti della Vinyloop

Ancora in sciopero i lavoratori turnisti della Vinyloop

Di seguito diffondiamo il comunicato sindacale unitario della proclamazione di proroga dello sciopero dei lavoratori turnisti Vinyloop, sin alle ore 6.00 del 25 maggio p.v.   Indegno spettacolo quello offerto dalla direzione aziendale della Vinyloop sino ad

Di seguito diffondiamo il comunicato sindacale unitario della proclamazione di proroga dello sciopero dei lavoratori turnisti Vinyloop, sin alle ore 6.00 del 25 maggio p.v.

 

Indegno spettacolo quello offerto dalla direzione aziendale della Vinyloop sino ad oggi. Nonostante la promessa che entro la metà di maggio il consiglio di amministrazione della società avrebbe deciso il destino dell’attività produttiva, ad oggi i lavoratori della Vinyloop non hanno ancora ricevuto alcuna notizia dalla direzione aziendale.

 

Ormai non vi sono più aggettivi per qualificare il comportamento del management societario e della proprietà, la multinazionale Ineos e Serge Ferrari. Proprietari che si sono negati alle richieste di incontro sindacali e istituzionali. Questo atteggiamento irresponsabile costringe ancora una volta i lavoratori a proseguire lo sciopero intrapreso per salvaguardare il proprio lavoro.

 

A far luce in tutta questa vicenda è forse la storia di Ineos nel nostro Paese. Di questa multinazionale, tristemente famosa per avere portato la Vinyls, società produttrice di VCM, PVC e PVC compound al collasso e alla conseguente successiva chiusura. Vinyls nota per la vicenda dell’isola dell’Asinara, l’isola dei cassintegrati.

 

 

Ma imbarazzante risulta anche la posizione di Serge Ferrari, del proprietario di minoranza della Vinyloop, produttore di teloni in PVC e fibre in poliestere. Imprenditore che ha costruito la propria immagine, di responsabilità sociale ed ambientale grazie anche all’attività di recupero e di riciclo del PVC nell’impianto di Ferrara. Immagine che Ferrari continua a pubblicizzare sul proprio sito on-line, nonostante l’impianto sia completamente fermo da almeno 1 mese e che la parte impiantistica Texyloop della lavorazione dei teloni di Ferrari non produca alcun materiale riciclato da oltre sette mesi. Serge Ferrari dunque millanta questa attività oppure in quale impianto e in quale luogo ricicla il PVC prodotto?

 

È evidente dal sito internet che la tecnologia utilizzata esiste solamente nel sito di Ferrara, quindi questa pubblicità quali interessi economici determina? L’affare Vinyloop appare sempre più intricato, crocevia di interessi economici e di scelte industriali e manageriali mancate che si ripercuotono sui lavoratori e le loro famiglie.

 

Le OO.SS. e la RSU Vinyloop proclamano pertanto la proroga dello sciopero dei lavoratori turnisti sino alle ore 6.00 del 25 maggio p.v.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!