AmbienteItaliaSlide-mainSostenibilità

Festival dell’Innovability alla Casa del Cinema e alla Terrazza del Pincio a Roma

3 minuti di lettura

Il Festival dell’Innovability mira ad illustrare in 4 giornate, dal 18 al 21 aprile, attraverso oltre 600 tra eventi e incontri di approfondimento, lo straordinario potenziale innovativo italiano per lo sviluppo sostenibile globale.

ROMA – Il Festival dell’Innovability mira ad illustrare in 4 giornate, dal 18 al 21 aprile, attraverso oltre 600 tra eventi e incontri di approfondimento, realizzati con 200 organizzatori e 17 media partners, lo straordinario potenziale innovativo italiano per lo sviluppo sostenibile globale.

Tre i grandi ambiti: Earth Day 2024, Impatta Disrupt, Innovability Day 24.

Il presidente dell’Earth Day Italia, Pierluigi Sassi, ha introdotto gli appuntamenti previsti nei 4 giorni che precedono il 22 aprile la 54ª Giornata Mondiale della Terra, istituita dalle Nazioni Unite, illustrando le molteplici attività che animeranno il “Villaggio per la Terra” ambientato a Roma, nello splendido scenario del Galoppatoio e della Terrazza del Pincio.

 “Vogliamo celebrare la bellezza e la gioia di abitare questo Pianeta e ricordarci che non ne abbiamo uno di riserva. Vogliamo offrire – ha soggiunto – un’esperienza unica: dalla mattina alla sera sono previste molte attività gratuite come i laboratori didattici, la pratica sportiva, i convegni, gli spettacoli all’insegna di una colorata, istruttiva e allegra festa della sostenibilità.”


Nel corso delle 4 giornate sono intervenuti anche il Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobrigida, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso e il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.  Tra gli altri hanno partecipato Enrico Giovannini, che ha sottolineato quale terribile impatto abbia l’inquinamento sulla salute umana, e Pietro Piccinetti, presidente Infratel.

Pierluigi Sassi ha sottolineato come quest’anno le manifestazioni della Giornata della Terra avvengano quasi in concomitanza con il G7 ambiente, che viene organizzato nella nostra penisola. Molte discussioni si stanno concentrando sulla sostenibilità, affinché l’opinione pubblica sia sempre più consapevole della necessità di cambiare gli attuali modelli economici predatori, che rischiano di compromettere la vita dei giovani di oggi e di domani.

È passato più di mezzo secolo dal primo Earth Day e quasi vent’anni dalla nascita dell’Earth Day Italia. Il format del Villaggio della Terra ha visto crescere il numero dei partecipanti tra standisti e visitatori, fino a raggiungere dimensioni da capogiro. Il Concerto per la Terra, che concluderà le celebrazioni, si terrà nella Nuvola di Fucksas e verrà trasmesso da Rai Play e Vatican News. Il Concerto è il format più conosciuto, specialmente dai più giovani a cui strizza l’occhio anche perché vede la partecipazione di artisti nazionali e internazionali.

 Cavalcheranno infatti il palcoscenico con Luca Barbarossa, Leo Gassmann, Clementino, Giovanni Caccamo, Ambrogio Sparagna e l’Orchestra popolare Italiana per testimoniare l’adesione al messaggio di pace, infatti il tema delle attuali celebrazioni è: “Pace e Ambiente”.

Quest’anno la manifestazione presenta una novità assoluta: Impatta Disrupt, il Festival dell’Innovability. L’innovazione e l’intelligenza artificiale devono servire alla terra e allo sviluppo sostenibile del pianeta, i giovani, ha affermato Greta Thunberg intervenuta alla manifestazione, hanno ed avranno un ruolo decisivo nella lotta al cambiamento climatico e, in quello che Pierluigi Sassi chiama “grande negoziazione”, per una suddivisione e redistribuzione delle grandi ricchezze, che potrebbero essere investite proprio per garantire un futuro migliore alle generazioni successive. “Vogliamo mettere intorno allo stesso tavolo creativi, innovatori, decisori economici e politici – ha spiegato Pierluigi Sassi – per sbloccare il grande potenziale del nostro Paese, ricordando che non si può parlare di crescita se questa non è ambientalmente e socialmente sostenibile.”

Considerevole e articolato il programma di panel di mezza giornata per approfondire problemi urgenti come i moderni modelli di sviluppo nel rispetto dell’ambiente, come la transizione digitale e il nuovo umanesimo, la sfida demografica e la cosiddetta “silver economy”, la finanza d’impatto e il diritto alla salute.

A proposito del “Primato della transizione etica” Andrea Monda, direttore dell’Osservatore Romano, ha intervistato Padre Paolo Benanti, Presidente Commissione Intelligenza Artificiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dunque innovazione e sostenibilità, i due filoni su cui si sviluppa la manifestazione nata dall’urgenza di “riappropriarci – ha detto Pierluigi Sassi – della nostra capacità di scegliere quale pianeta vogliamo consegnare ai nostri figli, di capire fino in fondo quali stili di vita possono realmente renderci felici.”

Annalisa Mancini

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaMarca TrevigianaMogliano VenetoSlide-main

Confindustria Veneto Est: il Consiglio generale elegge Mirco Viotto e Loredano Grande Vicepresidenti

1 minuti di lettura
Subentrano a Vincenzo Marinese, eletto Vicepresidente di Confindustria, e a Silvia Bolla, candidata alle elezioni europee MOGLIANO VENETO (TV). Il Consiglio Generale…
CulturaItaliaSlide-main

Premio Rosa Camuna 2024 a suor Anna Monia Alfieri La prestigiosa onorificenza della Regione Lombardia

6 minuti di lettura
La libertà di scelta educativa delle famiglie e l’autorevolezza dei docenti nei confronti dei ragazzi. A sour Monia Alfieri il Premio “Rosa…
Rosso d'InvernoSlide-main

Milano, leggera

5 minuti di lettura
Benvenuti nella sezione dedicata ai racconti del Concorso Letterario Nazionale “ROSSO D’INVERNO”, giunto quest’anno alla X edizione con il tema della “Leggerezza”, ispirato…