LavoroSlide-mainVeneto

Al via percorsi di collocamento mirati per persone con disabilità

2 minuti di lettura

Per la prima volta, la Regione Veneto dà avvio a una misura dedicata esclusivamente all’occupabilità dei disabili, con i fondi FSE . Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni e hanno come destinatari gli iscritti al collocamento mirato nelle liste dei Centri per l’impiego, che risultano ancora disoccupati. In questi giorni i 40 centri per l’impiego del Veneto stanno contattando le persone con disabilità iscritte alle liste mirate, invitandole a partecipare alle iniziative di orientamento e di formazione attivate nei sette territori provinciali. La Regione, con il bando concluso a fine gennaio, ha selezionato e finanziato sette progetti, uno per provincia, che mettono in rete 305 soggetti – tra enti di formazione accreditati, comuni e associazioni di comuni, Ulss, nonchè 59 aziende – e consentiranno di realizzare 145 interventi di formazione e 7 iniziative di orientamento. I Centri per l’impiego di Belluno e Rovigo hanno già contattato tutti i loro iscritti alle liste del collocamento mirato, quelli di Verona hanno avviato anche i colloqui individuali per la formazione. Nelle altre province la macchina organizzativa degli inviti sta già riscaldando i motori.
 
“Per la prima volta, nella programmazione dei fondi FSE dedicati all’inclusione sociale, abbiamo dedicato una misura esclusivamente al collocamento delle persone con disabilità impegnando una quota considerevole del nostro programma operativo – sottolinea l’assessore regionale al lavoro e alla formazione, Elena Donazzan – Si tratta di un piano ambizioso di orientamento e formazione, che favorirà l’incrocio tra domanda e offerta, tra aziende (tenute al collocamento obbligatorio dei disabili) e iscritti alle liste di collocamento mirato. Secondo i nostri calcoli circa 8 mila persone con disabilità saranno coinvolte in un percorso attivo di ricerca del lavoro, di motivazione, affinamento delle proprie conoscenze e capacità, di accompagnamento all’inserimento occupazionale ”.
Dei 15 milioni di risorse stanziate per il 2018, il 70 per cento è destinato alle attività di formazione, il 30 per cento andrà direttamente ai disabili partecipanti, sotto forma di voucher mensile per le spese di trasferta (150 euro) e di indennità di frequenza (6 euro l’ora), fino ad un massimo di 522 euro pro capite. “L’esperienza dimostra che il collocamento obbligatorio funziona là dove si realizza un effettivo incontro tra esigenze individuali ed richieste aziendali, tra motivazione del singolo e valorizzazione delle conoscenze e delle competenze – sottolinea l’assessore – Con questo piano straordinario di orientamento e formazione puntiamo a qualificare ulteriormente i Centri per l’impiego che avranno così modo di aggiornare le liste del collocamento mirato e di accompagnare, con azioni specifiche, l’inserimento delle persone con disabilità. Grazie al partenariato allargato ad oltre 300 soggetti, pubblici e privati, si potranno evitare frammentazioni e sovrapposizioni di iniziative e valorizzare il meglio dei servizi e delle realtà aziendali presenti nei diversi territori. È un piano che guarda lontano, anche nella prospettiva di orientare al meglio le risorse ordinarie del Fondo regionale per il diritto al lavoro dei disabili”.
Nell’ultimo quindicennio (2001-2016) la Regione Veneto ha ottenuto, grazie ai progetti di inserimento sociale e occupazionale curati dalle Province e dai Centri per l’impiego, circa 73milioni di euro dal riparto del Fondo nazionale per il diritto allo studio dei disabili, ottenendo quote di assegnazione tra il 16 e il 22 per cento del budget nazionale. “Una percentuale di riparto nettamente superiore alla quota procapite, che si aggira tra l’8 e il 9per cento – fa notare l’assessore – e che ha premiato la capacità del sistema Veneto di realizzare misure e interventi di politica attiva per il lavoro”.

Articoli correlati
MestreSlide-mainVenezia

Mestre, scappa alla vista degli agenti, bloccato con dosi di hashish pronte allo spaccio

1 minuti di lettura
La radiomobile della Polizia locale si ferma davanti a un attraversamento pedonale per far attraversare un giovane in sella alla sua bicicletta,…
MargheraMestreSlide-mainVenezia

Venezia. Possibili gelate notturne: spargisale in azione dalla mezzanotte

1 minuti di lettura
La Protezione civile e la Centrale operativa della Polizia locale del Comune di Venezia comunicano che, vista la possibilità di gelate nelle…
Slide-mainTreviso

Il cordoglio della Cisl per la scomparsa di Luigi Cal

1 minuti di lettura
Grande il cordoglio della Cisl Belluno Treviso per la scomparsa di Luigi Cal, ex direttore per l’Italia e San Marino dell’Organizzazione Internazionale…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!