Home / Cultura & Ambiente  / Cultura  / Al via “Incroci di civiltà”, il Festival internazionale di letteratura

Al via “Incroci di civiltà”, il Festival internazionale di letteratura

 La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, ha presenziato ieri pomeriggio, al Teatro Goldoni di Venezia, insieme all’assessore al Turismo Paola Mar, alla cerimonia di apertura dell'undicesima edizione del Festival internazionale di letteratura “Incroci di

 La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, ha presenziato ieri pomeriggio, al Teatro Goldoni di Venezia, insieme all’assessore al Turismo Paola Mar, alla cerimonia di apertura dell’undicesima edizione del Festival internazionale di letteratura “Incroci di civiltà”, in programma dal 4 aprile a Venezia. Presenti inoltre Michele Bugliesi, rettore dell’Università Ca’ Foscari, Pia Masiero, direttrice del Festival e Flavio Gregori, prorettore alle Attività e Rapporti culturali dell’Ateneo, che ha promosso l’iniziativa in collaborazione con Comune di Venezia, Fondazione Musei civici, Fondazione di Venezia, Hotel Bauer e Marsilio.

 

“Un’edizione particolare – ha spiegato Bugliesi – per la rilevanza degli ospiti e perché dopo il decennale segna un nuovo inizio, nel segno che Ca’ Foscari e la città continuano a sostenere questo evento, luogo di dialogo, di culture e di visioni”.

“Venezia, città crocevia di popoli, di lingue e di culture, protagonista con la sua storia millenaria di ‘Incroci di civiltà’ tra persone e nazioni – ha sottolineato la presidente Damiano – è orgogliosa di ospitare anche quest’anno il Festival internazionale di letteratura.

 

Un appuntamento che grazie all’Università Ca’ Foscari, è cresciuto rivelandosi prezioso e capace di rendere omaggio alla secolare tradizione di Venezia di alimentare quel dialogo in grado di sostenere l’unione, la condivisione e l’incontro tra popolazioni”. Nel ringraziare a nome dell’Amministrazione comunale gli organizzatori della manifestazione la presidente ha aggiunto: “Il nostro vivere quotidiano deve essere sempre più improntato al rispetto dell’altro e grazie agli ‘Incontri di Civiltà’ riusciremo a costruire e non a distruggere. Se anche la letteratura si candida, come penso sia, ad aiutare questo percorso, ben venga il nostro sostegno al Festival. Anche con questi gesti riusciremo, facendo squadra, a costruire un futuro migliore per i nostri ragazzi, che guarderanno al domani con più fiducia e speranza”.

Nel corso della cerimonia è stato consegnato il Premio Bauer–Ca’ Foscari allo scrittore inglese Ian McEwan, che ha dialogato con Susanna Basso, sua traduttrice, e con Flavio Gregori. Il Premio Bauer–Giovani è invece andato alla scrittrice spagnola Eugenia Rico.

 

Fino al 7 aprile, “Incroci di civiltà” tornerà a offrire al pubblico incontri e conversazioni con 25 tra gli autori più significativi del nostro tempo, provenienti da 21 Paesi differenti. Gli appuntamenti si terranno in sette diverse sedi cittadine: Teatro Goldoni, Casa dei Tre oci, il Fondaco dei Tedeschi, la Fondazione Querini Stampalia, il teatrino di Palazzo Grassi, il carcere femminile della Giudecca e l’auditorium S. Margherita, dove si svolgerà l’evento finale con ospite il Premio Nobel 1986 Wole Soyinka. Per partecipare agli appuntamenti è possibile prenotarsi fino a due giorni prima dell’evento selezionato, previo esaurimento posti.

 

Per tutte le informazioni sul programma consulta il sito: http://www.unive.it/pag/11642

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!