Home / Cultura  / Al via il progetto “CITY CARD”. Nasce il ticket unico della Città di Treviso

Al via il progetto “CITY CARD”. Nasce il ticket unico della Città di Treviso

È stato presentato ieri mattina il primo step del progetto “City Card” nell’ambito del piano strategico e operativo per la valorizzazione dei siti d’interesse turistico-culturale della città di Treviso, attraverso il quale l’Amministrazione intende avviare

È stato presentato ieri mattina il primo step del progetto “City Card” nell’ambito del piano strategico e operativo per la valorizzazione dei siti d’interesse turistico-culturale della città di Treviso, attraverso il quale l’Amministrazione intende avviare un processo condiviso di promozione dell’offerta culturale e turistica della città. Partendo dagli istituti culturali, il progetto coinvolge infatti i servizi e il tessuto economico e dell’accoglienza cittadina per affrontare come “sistema Treviso” le nuove sfide. A sviluppare il Piano con il Comune di Treviso sarà la società aggiudicataria del bando ad evidenza pubblica, la Sinloc Spa, con sede a Padova, specializzata in consulenza e investimento.

 

Il progetto verrà portato a compimento agendo su vari fronti fra i quali il rafforzamento del brand di Treviso come “destinazione”, attrattività per visitatori e turisti, la diffusione della storia e dell’arte, il miglioramento della fruibilità del patrimonio e l’integrazione dell’offerta culturale con l’intero sistema cittadino fra servizi turistici, enogastronomia e artigianato.

 

“Treviso City Card”

Servizio cardine del progetto sarà la predisposizione di una “Treviso City Card” potrà offrire l’accesso ai diversi Istituti della Cultura cittadini, unitamente ad agevolazioni sui servizi legati alla mobilità e ai parcheggi, alla ristorazione e alla vendita al dettaglio.

 

«Si tratta di un piano ambizioso che prende le mosse dagli Istituti della Cultura», le parole del sindaco Mario Conte. «Ma soprattutto, con questo piano vogliamo attuare il concetto di turismo esperienziale di qualità, sostenibile e rispettoso delle peculiarità cittadine. Solo attraverso la programmazione, ad un piano “sartoriale” e facendo rete con operatori culturali e commerciali, anche attraverso operazioni congiunte, sarà possibile dare uno slancio ulteriore al turismo e al tessuto economico. In questo senso andrà anche e soprattutto il ticket unico, un pass cittadino che permetterà di accedere a numerose facilitazioni».

 

«Con oggi parte la possibilità di avere un grande tavolo allargato alle categorie per condividere questo importante percorso relativo al ticket unico le cui potenzialità sono molteplici», afferma il vicesindaco Andrea De Checchi. «Avremmo modo di condividere con tutti i soggetti di settore per capire al meglio quali integrazioni potranno essere apportate per favorire lo sviluppo del tessuto economico della Città».

 

Così l’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti: «Si tratta di un’enorme opportunità per la città che, insieme al nuovo portale dedicato al turismo esperienziale che stiamo programmando e che farà anche da vetrina anche alla city card e ad un coordinamento con la Regione e le altre istituzioni turistiche del territorio, rappresenta un’enorme opportunità di crescita produttiva. Basti pensare che le Città estere che hanno sviluppato progetti simili, hanno visto un incremento anche di oltre il 50% del giro d’affari complessivo generato. Ben vengano, dunque iniziative trasversali volte ad attuare un piano strutturale e concreto di promozione».

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni