AnimaliEconomiaNaturaSlide-mainVeneto

A Vallevecchia un progetto per la salvaguardia del cavallo del Delta

1 minuti di lettura

“In quest’area di cinque ettari nel cuore di Vallevecchia, alle spalle della Brussa di Caorle, studieremo la consanguineità tra i Cavalli del Delta. Di fatto, è la nostra ‘Camargue’ poiché dal punto di vista ambientale e naturalistico rappresenta l’habitat perfetto per custodire il nuovo nucleo di riproduzione. Ma l’obbiettivo non è solamente quello di veder aumentare il numero di esemplari diretti discendenti del cavallo della Camargue, ma studiarne la genetica, il comportamento e l’accoppiamento. Le nove fattrici e lo stallone verranno monitorati giornalmente con lo scopo di far diventare questo sito un vero e proprio osservatorio in cui valutare, in modo scientifico, il grado di consanguineità tra soggetti della stessa razza”.

Queste le parole del Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in occasione dell’inaugurazione del nucleo di conservazione dei cavalli del Delta, inserito nelle vecchie aree della gambericoltura di Vallevecchia a Caorle.

Il progetto rappresenta un’evoluzione significativa nella salvaguardia della particolare razza equina, una delle quattro riconosciute in Veneto come risorsa genetica locale a limitata diffusione e considerata in pericolo di estinzione.

“È un luogo unico, che arricchisce il nostro patrimonio ambientale e naturalistico e merita di essere conosciuto da tutti i veneti, specialmente dalle scolaresche – ha proseguito Zaia -. A differenza degli altri dieci allevamenti regionali, di piccole dimensioni e con solo un paio di questi esemplari, questo di Caorle ne ospita dieci e, grazie a questo progetto, nel giro di un anno o al massimo due, il numero della mandria raddoppierà. Grazie alla collaborazione di Veneto Agricoltura l’area diventerà di sicuro un punto di riferimento per la biodiversità, la rinaturalizzazione e la salvaguardia del nostro patrimonio zootecnico”.

Articoli correlati
Italia MondoNewsSlide-mainSport

Le nobili decadute del calcio mondiale

2 minuti di lettura
Belgio, Germania, Uruguay e Serbia. Quattro esclusioni eccellenti. I verdetti dei gironi in questi campionati Mondiali di calcio ci hanno regalato delle…
CulturaSlide-mainSocialeVenezia

Nasce a Dolo la biblioteca inclusiva, prima esperienza a livello regionale

2 minuti di lettura
In occasione della Giornata Internazionale deIle Persone con Disabilità istituita ufficialmente dall’ONU nel 1992 e celebrata ogni anno il 3 dicembre, è…
LavoroSlide-mainSociale

Giornata internazionale delle persone con disabilità: con la macchina a trazione elettrica di CREA e Inail l’agricoltura è accessibile

2 minuti di lettura
Il progetto di ricerca del prototipo Libera 2 è nato con l’obiettivo di permettere anche a chi non può usare gli arti inferiori…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio