CulturaSlide-mainTreviso

A Treviso la libreria indipendente che combatte Amazon con Bookleader

3 minuti di lettura

Sono oltre 700 le librerie italiane che, negli ultimi due anni, si sono unite su Bookdealer per trovare un’alternativa etica e sostenibile – anche economicamente – ad Amazon. Perché vendere e acquistare libri on-line si può (e si deve), senza però dimenticare le persone o perdere il contatto umano.

Bookdealer è una piattaforma che permette alle librerie indipendenti di vendere sul web in maniera etica, costruendo un rapporto diretto con i lettori. Perché i libri sono consigliati dal libraio, non dall’algoritmo. E da loro consegnati a mano direttamente a casa.

La Libreria Universitaria San Leonardo è la libreria indipendente nel centro storico di Treviso di Alessandra “Lalli” Cervellini, da sempre convinta che un libro possa cambiare il mondo.

La storia della sua libreria inizia nel 2001 quando lei ed un socio la aprono come punto di riferimento della città per i testi universitari e non solo. Nel 2003 il socio rinuncia per trasferirsi in un’altra città e, rimasta sola, Alessandra cede l’attività ad un noto distributore di testi professionali ed universitari di Padova, con la condizione di continuare a gestirla. Dal 2003 le attività proseguono fino al 2014, anno in cui la crisi editoriale convince l’imprenditore a chiudere l’attività e Alessandra coglie l’occasione, riacquista la libreria e ne diventa nuovamente titolare. Nel 2016 Lalli vince  un bando di concorso indetto dalla Camera di Commercio di Treviso dal nome “PREMIO per l’IMPRENDITORIA FEMMINILE – SECONDA CHANCE!”. Dal 2015 organizza eventi, mostre e conferenze con docenti universitari o presentazioni di scrittori italiani e stranieri.

Per le piccole librerie – dichiara Alessandra Cervellini è faticoso contrastare la concorrenza di Amazon. Due anni fa, durante il lockdown, abbiamo fatto compagnia a tanti lettori e aiutato molte persone a riavvicinarsi alla lettura. Abbiamo sperimentato nuovi modi per stare vicino ai nostri clienti e abbiamo capito che la chiave del nostro successo sono le persone e il rapporto che riusciamo a costruire con loro. Un rapporto che va oltre il semplice venditore/consumatore ma si consolida e cresce di lettura in lettura grazie soprattutto ai consigli personalizzati, alle consegne fatte per il paese attraverso le quali trovare sempre il tempo di scambiare due chiacchiere e confrontarsi. Cose che Amazon non può offrire! Quando hanno bussato alla nostra porta i ragazzi di Bookdealer abbiamo subito capito che questa giovane startup faceva al caso nostro. Ed eccoci qui“.

Amazon è un concorrente spietato – continua Alessandra – questo è risaputo. Nonostante tutto non ci siamo mai arresi e così tutti i lettori che conoscono il valore delle librerie sotto casa e della possibilità di uno  scambio reciproco. In questi anni grazie a Bookdealer abbiamo venduto tanti libri on-line e siamo arrivati davvero ovunque. Ora lavoriamo soprattutto  mettendo a disposizione la nostra passione  che continua ad alimentarsi proprio grazie a questi “clienti” e ci rende felici poterli  raggiungere  anche in vacanza”.

Bookdealer è la piattaforma per tutti quelli che amano leggere e, conoscendo l’importanza delle librerie di quartiere, vogliono aiutarle. Fondata a Firenze nel 2020 da quattro amici, tra i quali non a caso un libraio – Mattia – e un editore – Leonardo, Bookdealer è in continua crescita.

I numeri parlano chiaro: la piattaforma piace a tutti, librai e lettori. Dalla nascita ad oggi sono più di 700 le librerie indie che hanno scelto di vendere anche online con Bookdealer, quasi un quarto di quelle complessivamente presenti sul territorio nazionale. Il fatturato globale per le librerie iscritte ha superato 1.300.000 euro (sul sito c’è un counter aggiornato in tempo reale), con una crescita del 300% dal 2020, gli utenti iscritti alla piattaforma sono oltre 50.000, 1.300 gli accessi medi giornalieri al sito e oltre 100mila i libri venduti.

Il consiglio è una delle cose che avvicinano di più l’acquisto su Bookdealer a quello effettuato in libreria: non è l’algoritmo a offrire consigli di lettura ma i librai stessi che lo fanno con la stessa attenzione, la stessa competenza e lo stesso amore che offrono al cliente quando varca la soglia del loro negozio. A consegnare (gratuitamente) è il libraio che porta i volumi a domicilio. La piattaforma Bookdealer è gratuita per le librerie che possono iscriversi e creare il proprio account; è gratuita per i lettori che collegandosi possono navigare tra i suggerimenti di lettura dei librai, che siano quelli del cuore o altri dei quali si ignorava persino l’esistenza.

Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio