Home / Cultura  / #instacult  / “A Rainy Day in New York” di Woody Allen

“A Rainy Day in New York” di Woody Allen

Un giorno di pioggia a NY, ma anche da noi piove parecchio e questa è quantomeno una curiosa coincidenza, esce per le note vicissitudini del regista con un anno di ritardo e per i fan

Un giorno di pioggia a NY, ma anche da noi piove parecchio e questa è quantomeno una curiosa coincidenza, esce per le note vicissitudini del regista con un anno di ritardo e per i fan del regista è una liberazione.

 

Woody Allen ci racconta la storia di una coppia di giovani innamorati, Gatsby e Ashleigh interpretati dal bravissimo Timothée Chalamet ed Elle Fanning. Il gancio dell’approdo nella grande mela è proprio la fidanzatina stretta nei suoi golfini pastello che deve intervistare un celebre regista.

 

Da qui si dipana tutto con Ashleigh che si invaghisce di quest’ultimo e di tutto lo Star System mentre per Gatsby giovane rampollo dell’Upper Side è un amarcord tra passato e altro che suo malgrado tocca affrontare, in questo scenario la differenza tra i due giovani risulta spiccatamente marcata e solca la pellicola, godibile e leggera fin dal primissimo sgranocchiare di pop corn.

 

Nei loro ruoli appaiono credibilissimi, incorniciati da una splendida fotografia del nostro maestro Vittorio Storaro e sembra tutto declinato per dedicare il film a NY e qui Woody si sa, dà il meglio di stesso.

 

Caustico quanto basta, ironico e pedissequamente attento alle sfumature e ai piccoli refrain, il film scorre lucido e impavido e si presta, neanche tanto velatamente ad offrire un omaggio al cinema del passato.

 

Tra Village, Soho e Downtown, Woody Allen ci racconta del destino e delle possibilità di riscatto e di speranza mentre la pioggia assume un ruolo fondamentale nel film tanto da suggerire le visioni di vita nettamente agli antipodi dei due protagonisti.

 

Chan, sorella minore di un’ex fidanzata che Gatsby incontra a NY, è la sorprendente e convincente Selena Gomez.

 

Insomma tra censure, polemiche e silenzi forzati il regista newyorkese torna finalmente al cinema e per i suoi innumerevoli fan l’evento è assolutamente da non perdere.

 

Born in the rain.

A Rainy Day in New York di Woody Allen.

 

 

Mauro Lama

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni