A Monastier il dolce pasquale è un gesto di solidarietà per 20 “angeli gialli” dell’ANA

Frutto del lavoro dei detenuti di Padova, le colombe pasquali assurgono a simbolo d’integrazione e fratellanza, che unisce il mondo carcerario con gli alpini della Protezione Civile ANA di Monastier. Da una parte, dunque, i carcerati, che stanno imparando un mestiere, per riuscire, una volta concluso il periodo di detenzione, a reinserirsi nella società per una nuova vita; dall’altra il Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII”, che donerà il dolce pasquale ai 20 “angeli gialli”, prodigatisi per il bene della comunità in tempo di pandemia.

Colombe speciali in tutti i sensi, realizzate dagli apprendisti pasticceri e due “maestri” della pasticceria Giotto del Carcere Due Palazzi di Padova. Lavorano otto ore al giorno e sono gli stessi che a Natale hanno realizzato il panettone che ha riscosso tanto successo da ottenere ordinazioni perfino da New York e un totale di 13 mila pezzi sfornati.

«In questo modo abbiamo voluto ringraziare la protezione civile e dare contemporaneamente un riconoscimento a chi probabilmente sta soffrendo in questo momento per altri motivi – ha commentato il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero il dottor Ugo Coli presente alla consegna assieme all’amministratore Delegato Gabriele Geretto, al Presidente di Sogedin Massimo Calvani e al Responsabile Comunicazione Matteo Geretto –.  La protezione civile è da sempre a disposizione dei cittadini. In questo difficile periodo pandemico li ringraziamo di cuore perché ci hanno dato un grosso appoggio nell’attività di controllo per il Covid Point. Siamo a Pasqua e ci sembrava giusto fare loro un piccolo riconoscimento perchè tanto danno senza chiedere nulla in cambio» conclude il dottor Coli.

La Protezione Civile Ana di Monastier è composta da 16 volontari coordinati dal Responsabile del Nucleo di Monastier Antonio Cristofoletto. In questi mesi difficili, loro come tutti gli altri operatori, loro ed altri colleghi dei paesi limitrofi, hanno donano il proprio tempo per andare in aiuto di chi aveva bisogno.

«Siamo chiamati nei momenti di necessità – ha commentato Antonio Cristofoletto Responsabile del Nucleo di Protezione Civile ANA di Monastier durante la breve cerimonia –. Prima del Covid il nostro impegno era concentrato su eventi pubblici, dove le persone si ritrovavano per fare festa, per incontrarsi e stare bene l’uno vicino all’altro. Da un anno a questa parte il nostro compito è quello invece di tenerle distanziate ma sempre e comunque per tutelare la loro salute».

«Chi si iscrive alla Protezione Civile, e diventa volontario – tiene a precisare Cristofoletto – è gente che ha tanta buona volontà. A Monastier, nel corso degli ultimi mesi, da quando è stato allestito il Covid Point presso il varco F del parcheggio del Park hotel Villa Fiorita, siamo stati presenti sette giorni su sette a turni per coprire l’intera giornata – prosegue Cristofoletto – È stata una sinergia comune, con gli altri gruppi della protezione civile ANA dei paesi limitrofi e il Presidio Ospedaliero. Lo abbiamo fatto molto volentieri perché la Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier è una realtà importante per tutti noi. È l’ospedale vicino a casa, nato qui e cresciuto negli anni per il bene delle persone della nostra comunità e delle zone limitrofe» conclude il Responsabile del Nucleo di Protezione Civile ANA.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

Redazione Il Nuovo Terraglio

Leave a Comment
Condividi
Pubblicato da
Redazione Il Nuovo Terraglio

Articoli Recenti

Il Generale Figliuolo in visita al Centro Vaccinale Pala Expo di Venezia

È stato il Generale Figliuolo, questa mattina, a dare i dati del Veneto per quanto…

% giorni fa

Giornata internazionale dell’Infermiere, Venturini visita il Centro servizi Contarini della Gazzera

Giornata internazionale dell'Infermiere, l'assessore Venturini in visita al Centro servizi Contarini della Gazzera L'assessore alla…

% giorni fa

Dal prossimo weekend riaprono ogni sabato e domenica alcuni servizi igienici pubblici della città

Da sabato prossimo 15 maggio, riapriranno alcuni servizi igienici pubblici chiusi a causa dell’emergenza sanitaria.…

% giorni fa

Carabinieri. Eliminata baby gang in azione a Mogliano, Casale, Casier e Preganziol

I Carabinieri della Compagnia di Treviso hanno dato esecuzione a cinque misure cautelari emesse dal…

% giorni fa

Jesolo. Esplode la passione in spiaggia tra gli applausi dei bagnanti

Le spiagge di Jesolo sono state spesso negli anni passati teatro di passioni infuocate. Dopo…

% giorni fa

Vaccini, Zaia: “Abbiamo la 7ma dose”

Il 12 maggio è la giornata internazionale dedicata alla fibromialgia, una malattia cronica il cui sintomo…

% giorni fa