Home / Slide-main  / 90 squadre pronte a correre nella Storia per la staffetta del Centenario

90 squadre pronte a correre nella Storia per la staffetta del Centenario

Inizia il conto alla rovescia per l’evento che domenica 11 novembre commemorerà i 100 anni dalla fine della Grande Guerra: iscritte 25 staffette assolute e 65 giovanili. Partenza alle 9.30 da Colfosco di Susegana e

Inizia il conto alla rovescia per l’evento che domenica 11 novembre commemorerà i 100 anni dalla fine della Grande Guerra: iscritte 25 staffette assolute e 65 giovanili. Partenza alle 9.30 da Colfosco di Susegana e arrivo all’Isola dei Morti seguendo il corso del Piave

 

Si sono iscritte in novanta: novanta staffette per commemorare, domenica 11 novembre, con un grande evento podistico, i 100 anni dalla fine della Grande Guerra.

 

“Abbiamo registrato l’adesione di 25 staffette assolute e 65 giovanili – spiega Oddone Tubia, presidente del Comitato provinciale della Fidal e responsabile organizzativo della manifestazione -. Siamo soddisfatti: dal punto di vista organizzativo tutto procede per il meglio e l’adesione delle società dimostra che il messaggio è stato recepito: sarà una gara, ma soprattutto un percorso della memoria, nel cuore di un territorio che un secolo fa fu teatro di un evento tragico, costato migliaia di morti”.

 

La Staffetta del Centenario avrà uno sviluppo complessivo di 15,5 chilometri. Cinque le frazioni, tutte di lunghezza diversa. La partenza avverrà alle 9.30 a Colfosco di Susegana, in prossimità della statua del Cristo. Il primo cambio, dopo 3,5 chilometri, sarà a Sant’Anna di Susegana, all’inizio del rettilineo che porta a Falzè di Piave. Il secondo passaggio di testimone, dopo 3,1 chilometri, avverrà in piazza Arditi a Falzè di Piave. Il terzo cambio, dopo una frazione di 3,5 chilometri, è previsto in piazza Martiri della Libertà a Sernaglia della Battaglia. Il quarto e ultimo passaggio di testimone, dopo altri 2,5 chilometri, sarà davanti al municipio di Moriago della Battaglia.

 

La quinta frazione si svilupperà sulla distanza di 2,9 chilometri e il traguardo sarà all’interno dell’Isola dei Morti, l’area naturalistica e monumentale di particolare suggestione, in cui tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre del 1918 si sviluppò l’offensiva della Battaglia della Vittoria, che portò alla conquista di Vittorio Veneto e alla fine della Grande Guerra. L’Isola dei Morti ospiterà anche le staffette giovanili: le categorie esordienti, ragazzi, cadetti e allievi si sfideranno su un percorso ridotto, con uno sviluppo di 600 metri, a partire dalle 10.30.

 

La Staffetta del Centenario è organizzata dal Comitato provinciale della Fidal, con il supporto delle amministrazioni comunali di Susegana, Sernaglia della Battaglia e Moriago della Battaglia, delle sezioni Anadi Conegliano e Valdobbiadene e degli Artiglieri della provincia di Treviso.

 

La manifestazione sarà accompagnata da momenti di rievocazione storica, con il sorvolo degli aerei della Jonathan Collection e la presenza di figuranti con le divise militari dell’epoca.  Gli iscritti riceveranno la t-shirt ufficiale dell’evento e una medaglia che rappresenterà un pezzo unico, da collezione. Lungo il Piave, domenica, si correrà davvero nella Storia.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni