Economia&LavoroSlide-mainTurismoVeneto

40 milioni a sostegno delle imprese turistico-ricettive

2 minuti di lettura

Ascom Confcommercio di Treviso, Unione Provinciale Confcommercio e Fidimpresa si uniscono a CentroMarca Banca: un plafond di 40 milioni di euro finanzierà le imprese turistico-ricettive.

Guarda il video su YouTube.

TREVISO – Un plafond di 40 milioni di euro per finanziare progetti di sviluppo sostenibile, offrendo alle aziende un servizio di consulenza personalizzato per accedere a contributi a fondo perduto. È questo l’obiettivo dei fondi stanziati da CentroMarca Banca, in sinergia con Ascom Confcommercio di Treviso, Unione Provinciale Confcommercio e Fidimpresa: favorire il tessuto imprenditoriale ad essere ancor più accogliente, sostenibile e tecnologicamente avanzato.

Grazie a questa opportunità, le imprese del settore turistico-ricettivo potranno accedere ad un contributo a fondo perduto che coprirà fino al 50% delle spese ammissibili nell’ambito del Bando per Accessibilità, Sviluppo tecnologico e Transizione digitale ed ecologica, fino ad un massimo di 200mila euro.

Verrà anticipato l’ammontare a fondo perduto stanziato dalla Regione Veneto e sarà coperta l’eventuale restante cifra necessaria per realizzare interamente gli ambiziosi progetti di ristrutturazione green.  

CentroMarca Banca, seguendo le esigenze delle imprese che si aggiudicheranno il bando, finanzierà l’importo dell’intervento, o eventualmente solo la quota riconosciuta dalla Regione, e potrà accordare una fase di pre-ammortamento al mutuo (massimo 24 mesi) per il periodo di attesa fino all’ottenimento del contributo a fondo perduto.

A chi sono rivolte le agevolazioni

Il plafond di 40 milioni di euro per i finanziamenti a tassi agevolati è dedicato esclusivamente alle aziende, associate ad Ascom Confcommercio di Treviso e Unione Provinciale Confcommercio che aderiranno all’iniziativa.
Le agevolazioni sono destinate a strutture ricettive previste dalla L.R. n. 11/2013, come alberghi, villaggi turistici, case vacanze e rifugi. Ad esempio, potrà accedere ai benefici un hotel situato in un comune aderente alle destinazioni turistiche organizzate secondo la legislazione regionale, a patto di essere una micro, piccola o media impresa (PMI) regolarmente costituita e operante in Veneto come definite dall’Allegato I del Regolamento UE n.651/2014 del 17 giugno 2014.


Interventi ammissibili

Gli interventi incentivati includono riduzione dell’impatto ambientale, transizione digitale ed ecologica. Ad esempio, una struttura ricettiva può beneficiare di contributi per l’adozione di tecnologie sostenibili, come fonti energetiche alternative, sistemi di sicurezza basati su intelligenza artificiale e soluzioni di universal design per garantire migliore accessibilità.

Per approfondimenti sulla situazione nel Veneto in merito alla Finanza Sostenibile, si rimanda al video.


Spese ammissibili

Le spese riconosciute comprendono opere edili, progettazione, consulenze e certificazioni di qualità come l’acquisto di impianti a emissioni zero per il trasporto di persone con disabilità, servizi informatici in cloud e spese generali come utenze. Tutto questo può essere incluso nei progetti senza alcun anticipo finanziario per le imprese associate ad Ascom Treviso.

Per informazioni: [email protected]

Articoli correlati
AttualitàSaluteSlide-mainTutela del Cittadino

L’ultimo saluto a Stefano Gheller

2 minuti di lettura
Si svolgeranno domani, nella chiesa di San Giuseppe, a Cassola, in provincia di Vicenza, i funerali di Stefano Gheller, simbolo d’impegno civile….
Slide-mainViaggi

Viaggi di primavera per tornare più felici

4 minuti di lettura
Proposte ad hoc per la primavera, come le Dolomiti, Lanzarote, Marrakech e Abu Dhabi, l’emirato meno scontato, o New York, città cosmopolita…
Sior Pare & miSlide-mainVenezia

I nomi impossibili del Sior Pare

2 minuti di lettura
Ognuno ha dei suoi modi di dire. Il Sior pare non si accontenta, per i nomi impossibili ha addirittura una lingua tutta…