Home / 2019 / settembre

On stage, al Teatro Toniolo quattro appuntamenti fra musica e canzone d’autore.

Nel programma, Antonella Ruggiero, Giorgio Poi, Giardini di Mirò + Sophia e Neri Marcorè.

Mestre, 30 settembre 2019 – Dopo l’annuncio del concerto di Antonella Ruggiero, si arricchisce il programma di On stage, seconda edizione della rassegna al Teatro Toniolo di Mestre, firmata dal settore Cultura del comune di Venezia e da Veneto Jazz. In calendario, da ottobre a dicembre, quattro appuntamenti con la musica e la canzone d’autore, con il cantautore e performer Giorgio Poi, le leggende della musica indipendente italiana Giardini di Mirò, l’interprete Neri Marcorè.

Il 18 ottobre (ore 21), Antonella Ruggiero porta in scena “La vita imprevedibile delle canzoni”, live dell’omonimo album del 2016 (Sony Music Classical ), con il maestro Andrea Bacchetti a dirigere un ensemble d’archi sulle celebri canzoni dei Matia Bazar. La sensibilità musicale di Stefano Barzan, autore degli arrangiamenti, la capacità interpretativa e il virtuosismo della Ruggiero e di Bacchetti trovano piena espressione, senza turbare la meravigliosa cantabilità melodica dei brani, che hanno fatto la storia del pop di qualità del nostro paese. La scelta è stata quella di farsi accompagnare al pianoforte da Andrea Bacchetti, uno degli interpreti più stimati nel contesto classico internazionale, ma noto al grande pubblico italiano per il suo ruolo straniante di pianista folle e socialmente impacciato con Piero Chiambretti. Ciò rende ancora più elegante, sofisticato e prezioso il progetto della Ruggiero, la cui ricerca della qualità musicale in ogni sua produzione è ormai nota e la rende sempre ancora un po’ più diversa dal contesto musicale dei giorni nostri.

Il 7 novembre (ore 21), dopo il grande successo del tour estivo che lo ha consacrato come uno degli artisti italiani più interessanti ed apprezzati del momento, Giorgio Poi continua a viaggiare per presentare l’album “Smog” (Bomba Dischi), a testimonianza del successo non solo come compositore e cantautore, ma anche come performer nella dimensione live, dove sprigiona tutta la sua energia. Nato a Novara, romano d’adozione, cresciuto tra Londra e Berlino e attualmente approdato a Bologna, vanta collaborazioni con artisti come Calcutta, Frah Quintale, Luca Carboni, Carl Brave. Inoltre, nel 2018 è stato chiamato dai Phoenix ad aprire varie tappe del loro tour (Parigi, Milano, New York, Los Angeles). Dall’uscita del suo esordio discografico “Fa Niente” (febbraio 2017), accolto con grande favore dalla stampa specializzata soprattutto per le sue abilità compositive, Giorgio Poi ha costruito un rapporto unico e speciale con la musica italiana come paroliere, polistrumentista e produttore.

Il 26 novembre (ore 21) i Giardini di Mirò, vera a propria leggenda della musica indipendente italiana, tornano con un tour invernale, accompagnati da Sophia, la band di Robin Proper-Sheppard, per portare dal vivo il loro ultimo disco “Different Times”, uscito nel novembre 2018 per 42 Records.  L’album è un ritorno in grande stile, che mantiene solidi legami con il passato ma proietta i Giardini di Mirò ulteriormente in avanti, verso un futuro luminoso e ancora da scrivere, anche grazie alla rinnovata collaborazione con Giacomo Fiorenza, lo stesso produttore con cui avevano realizzato i primi due album “Rise and Fall of Academic Drifting” e ”Punk… Non Diet!”, che da subito li avevano consacrati tra gli imprescindibili degli anni Zero. Due anni di lavoro, la solita attenzione maniacale per i suoni, per ogni minima variazione, per ogni singolo dettaglio, il tutto finalizzato a ricreare quel mood oscillante tra post rock, psichedelia ed elettronica che da sempre rende i dischi dei Giardini di Mirò delle vere e proprie esperienze sonore, dei viaggi musicali che ogni tanto si mantengono su eccentriche forme canzoni, altre volte deragliano verso le direzioni più disparate.

Infine, il 13 dicembre (ore 21) lo spettacolo di Neri Marcorè. I primi passi mossi su un palco molto prima di diventare attore e conduttore sono legati alla musica, una passione mai sopita che negli ultimi anni ha ripreso linfa e corpo. Produzioni teatrali come Un certo signor G, Beatles Submarine Quello che non ho e concerti di varia natura e formazioni diverse lo hanno portato a frequentare con crescente assiduità il repertorio di Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Gianmaria Testa e altri apprezzati artisti.

Senza far mancare al pubblico la sua ironia, come già si evince dal titolo, “Le mie canzoni altrui” è un concerto che spazia nel mondo dei cantautori italiani e stranieri, dal folk al pop, inanellando pezzi noti e meno noti che in qualche modo rappresentano la sua formazione musicale, legata a esperienze di vita personali o semplicemente al piacere di coinvolgere il pubblico nella condivisione di un patrimonio musicale comune.  Con lui Stefano Cabrera al violoncello, Domenico Mariorenzi alla chitarra acustica, al bouzouki e al pianoforte, Fabrizio Guarino alla chitarra elettrica  e Simone Talone alle percussioni

La rassegna On stage è organizzata da Veneto Jazz e dal settore Cultura del Comune di Venezia, in collaborazione con Regione del Veneto e Ministero dei Beni e le Attività Culturali.

Inizio concerti ore 21.00.

Venerdì  18 ottobre 2019 – ore 21.00

ANTONELLA RUGGIERO

“La vita imprevedibile delle canzoni”

Andrea Bacchetti – pianoforte e direttore d’orchestra

Ensemble d’archi

Posto unico

intero 28 € + diritto di prevendita

ridotto 22 € + diritto di prevendita (riservato under 30 anni, over 65 anni)

7 novembre 2019 – ore 21.00
GIORGIO POI
“Smog Tour”

Posto unico 18 euro + diritto di prevendita

26 novembre 2019 – ore 21.00
GIARDINI DI MIRO’ + SOPHIA
“Different Times Tour”

intero 20€ + diritto di prevendita

ridotto 17€ + diritto di prevendita (riservato under 30 anni, over 65 anni, residenti Città Metropolitana di Venezia)

13 dicembre 2019 – ore 21.00
NERI MARCORE’
“Le mie canzoni altrui
”
Neri Marcorè: voce e chitarra
Domenico Mariorenzi: chitarra
Stefano Cabrera: violoncello
Fabrizio Guarino: chitarra elettrica
Simone Talone: batteria

Platea 32 € + diritto di prevendita

Galleria 25€ + diritto di prevendita

Prevendite

Ticketone (on line e punti vendita)

Vivaticket (on line e punti vendita)

Biglietteria del Teatro Toniolo 

Orario dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30

Lunedì è il giorno di chiusura.

Tel. 041 971666

Informazioni:
Veneto Jazz – [email protected] – mob. (+39) 366.2700299 – www.venetojazz.com

Al termine il lancio della campagna di sensibilizzazione #giocadanticipo @scendincampoconlaprevenzione

 

Previsto in apertura l’intervento dell’assessore alla sanità del Veneto Manuela Lanzarin e della Presidente del Consiglio Comunale di Venezia Ermelinda Damiano

 

Testimonial gli atleti e le atlete di Umana Reyer Basket Venezia e Calcio Venezia per dire tutti insieme facciamo la prevenzione

Il dato recente con riferimento al Veneto si riferisce al Congresso nazionale Aiom (Associazione Nazionale Oncologia Medica) di quest’estate tenutosi a Verona.
Si stima che in Veneto vivano 277.038 persone con la diagnosi di tumore e sono oltre 31mila i nuovi casi di cancro nel 2018, con una leggera differenza tra uomini (16.750) e donne (15.100).
Tra i tumori più frequenti al primo posto c’è il cancro al seno, seguito da quello al colon-retto, al polmone, alla prostata e alla vescica. Numeri e statistiche coerenti con gli ultimi dati nazionali. Secondo l’ultimo report disponibile (Istat, 2015) i decessi relativi ai tumori maligni nella Regione ammontano a 13.262 (7.238 uomini e 6.024 donne).
La neoplasia che ha fatto registrare il maggior numero di morti è quella del polmone (2.575), seguita da colon-retto (1.398), mammella (1.033), stomaco (648) e prostata (503). Per quanto riguarda la sopravvivenza a 5 anni, invece, si raggiunge il 64% fra le donne e il 55% fra gli uomini, un punto percentuale in più rispetto alla media nazionale (rispettivamente del 63% e del 54%).
I cinque tumori che fanno registrare nella Regione le percentuali più alte di sopravvivenza sono quelli della prostata (93%), tiroide (92%), melanoma (90%), testicolo (89%) e mammella (88%).
Il Comune di Venezia e la LILT Venezia, con la collaborazione scientifica e organizzativa del Centro di medicina Mestre ed il patrocinio dell’Ordine dei Medici di Venezia, organizzano un incontro proprio per dare informazioni sulle principali patologie tumorali che affliggono donna e uomo e per far sapere come poter attivarsi per partecipare e far partecipare alla prevenzione. 
L’incontro aperto al pubblico si terrà giovedì 3 ottobre 2019 alle ore 18 al Centro Culturale Candiani Sala seminariale Piazzale Candiani, 7 · Mestre e vedrà tra i saluti introduttivi quello dell’assessore regionale alla sanità del Veneto Manuela Lanzarin.

 

All’incontro prenderanno parte la Presidente Consiglio Comunale del Comune di Venezia, Ermelinda Damiano, l’Assessore Coesione Sociale e Sviluppo Economico Simone Venturini e la Presidente Lilt Provinciale Venezia Maria Grazia Cevolani.

 

Tra gli specialisti interverranno dott. Luciano Griggio Chirurgo Senologo, il dott. Alessandro Coran Radiologo Senologo, il dott. Carlo Pianon, Urologo, il dott. Alessandro Morelli Coghi, Chirurgo Plastico, Ricostruttivo ed Estetico.

 

Testimonial dell’incontro saranno gli Atleti e le atlete Umana Reyer Basket Venezia e del Venezia FC femminile, protagoniste del video “Gioca d’anticipo! Scendi in campo con la prevenzione”  che sarà proiettato in sala e così lanciata la campagna di sensibilizzazione che gode del patrocinio di Regione del Veneto, Lega Nazionale Dilettanti, Coni Veneto, Consiglio regionale del Veneto, Comune di Marcon, Comune di Venezia, Comune di Villorba, Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vicenza, Comune di Padova, Comune di Ferrara.

 

L’evento lancerà anche la campagna raccolta fondi pro Lilt che culminerà con la partita di calcio di campionato che si disputerà allo stadio comunale di Marcon,  domenica 3 novembre tra Venezia e Spal. La partita si tingerà di rosa con una partecipazione popolare molto forte ed il coinvolgimento dei settori giovanili femminili e maschili. Per questo è stato chiesto di disputare l’incontro alle ore 17 consentendo l’afflusso allo stadio di Marcon anche dagli altri stadi del veneziano. L’incontro sarà aperto dai volontari Lilt e sarà occasione di raccolta fondi a diretto beneficio e a cura della Lilt.

 

Da Virginia Raffaele alla Rimbamband, da Carlo & Giorgio a  Gigi e Ross, da Rocco Papaleo agli spettacoli Potted PotterChe disastro di commedia: è davvero ricco di proposte e di grandi nomi il cartellone di “Io Sono Comico 2019/20”, la rassegna di teatro leggero proposta dal Teatro Toniolo di Mestre, di cui si apre domani, martedì 1 ottobre, la campagna abbonamenti.

 

Per i vecchi abbonati è possibile il rinnovo dell’abbonamento con conferma del posto in due fasce, dal 1 al 3 ottobre e dal 9 al 20 ottobre; il rinnovo con cambio di posto e/o turno sarà possibile il 23 ottobre, mentre i nuovi abbonamenti possono essere sottoscritti a partire dal 27 ottobre.

La stagione prevede due turni di abbonamento:

Abbonamenti turno A (8 spettacoli): € 168,00 platea; € 148,00 galleria

Abbonamenti turno B (6 spettacoli): € 126,00 platea; € 111,00 galleria

 

Al momento del rinnovo, gli abbonati del turno B potranno acquistare i biglietti degli spettacoli di Paolo Migone, Riccardo Rossi e della Rimbamband (solo i posti disponibili), al prezzo ridotto di € 20,00 più diritti di prevendita; gli abbonati del turno A potranno acquistare invece i biglietti dello spettacolo di Maurizio Lastrico.

Gli abbonati del turno A al prezzo promozionale di € 5,00 avranno diritto al biglietto per lo spettacolo Potted Porter, quelli del turno B potranno acquistare allo stesso prezzo il biglietto di Che disastro di commedia.

Le associazioni aziendali (CRAL) potranno confermare i vecchi abbonamenti e sottoscriverne di nuovi giovedì 24 e venerdì 25 ottobre.

 

“Io sono comico” è curato dal Settore Cultura del Comune di Venezia in collaborazione con DalVivo Eventi srl.

 

Anche quest’anno il Settore Cultura del Comune di Venezia, in collaborazione con DalVivo Eventi srl, propone un cartellone di grandi interpreti che portano in scena le loro nuove produzioni, con 10 proposte artistiche per un totale di 16 replichedal 23 novembre 2019 al 10 aprile 2020.

Apre la programmazione sabato 23 novembre Paolo Migone con Beethoven non è un cane. Sabato 14 dicembre, a grande richiesta, arriva lo spettacolo rivelazione Potted Porter. Altra proposta insolita, sabato 11 gennaio, con Che disastro di commedia, versione italiana di The Play That Goes Wrong.

Sabato 25 gennaio W le donne con Riccardo Rossi, mentre sabato 15 e domenica 16 febbraio Virginia Raffaele presenta Sanusà.

Così per gioco, ovvero il gioco dell’oca di Carlo & Giorgio, coinvolgerà il pubblico per quattro repliche, dal 20 al 23 febbraio. Quindi debutto a teatro per Gigi e Ross, in doppia replica il 6 e 7 marzo con il loro Andy e Norman.

Il Coast to coast  di Rocco Papaleo arriva venerdì 20 e sabato 21 marzo, mentre venerdì 3 aprile, tutti dentro il Manicomic della Rimbamband.

 

Chiude il programma di Io sono comicovenerdì 10 aprileMaurizio Lastrico con Nel mezzo del casin di nostra vita.

Riparte Live Music Aperitif, il salotto della musica dal vivo firmato da Veneto Jazz in uno degli alberghi più prestigiosi di Venezia, lo Splendid Venice Hotel. All’ora dell’aperitivo, live music e petit food per quello che è diventato uno degli appuntamenti più attesi in laguna.

 

Si inizia giovedì 10 ottobre (ore 19.00) con il Tributo ad Alicia Keys a cura della talentuosa cantante Irene Guglielmi. Nata all’Isola d’Elba, originaria di Porto Azzurro, fin da bambina ha dimostrato grande talento e oggi vanta numerose collaborazioni con artisti di alto livello nel mondo dello spettacolo. Irene, dopo avere partecipato ad Amici, ha continuato a cantare da professionista, sia a Buona Domenica, scelta da Maurizio Costanzo, che in diverse tournée teatrali, festival e importanti club. Sarà accompagnata da Ivan Zuccarato al pianoforte e Daniele Vianello al contrabbasso.

 

Giovedì 24 ottobre (ore 19.00), ritorna a grande richiesta l’esuberante e appassionante voce di Ty Le Blanc. Texana innamorata di Venezia, interpreta i grandi classici del blues e del soul, con un repertorio che spazia da Etta James a Nina Simone, Ray Charles, Sam Cook, Marvin Gaye e molti altri. Uno spettacolo coinvolgente e carico di espressione, animato da una voce intensa ed esuberante, una delle migliori in circolazione. Con lei, in scena, Michele Bonivento al piano e Alvise Seggi al contrabbasso.

 

Giovedì 7 novembre (ore 19.00) è la volta di un’altra coinvolgente voce femminile, quella di Elena Tavella, che proporrà un Tributo a Celine Dion, accompagnata da Ivan Zuccarato al pianoforte e Valerio Galla alle percussioni. Musicista, attrice, presentatrice, vocalist, insegnante, ma soprattutto cantante, la sua carriera artistica è sbocciata attraverso vittorie ai concorsi canori, ospitate in televisione, spettacoli all’Arena di Verona, come nel caso del musical “La Divina Commedia Opera”.

 

Giovedì 14 novembre (ore 19.00) il Too High Trio, guidato dalla voce di Kenneth Bailey propone classici soul, di Otis Redding, Marvin Gaye, Scott Heron con contaminazioni moderne da Gregory Porter a Kamasi Washington e Robert Glasper. Atmosfere nu soul, jazz e gospel con elementi afro-funk, seguendo il filo conduttore della black music e qualche brano originale. Con lui (voce e sax), Ivan Zuccarato alle tastiere e un batterista.

 

L’ingresso (15 euro) prevede concerto, aperitivo e petit food.

 

Programma:

 

giovedì 10 ottobre – ore 19.00

Tributo ad Alicia Keys

Irene Guglielmi – voce

Ivan Zuccarato – piano

Daniele Vianello – contrabbasso

 

giovedì 24 ottobre 2019 – ore 19.00

Ty Le Blanc Trio

Tributo alla Soul Music

Ty Le Blanc – voce

Alvise Seggi – contrabasso

Michele Bonivento – piano

 

giovedì 7 novembre 2019 – ore 19.00

Tributo a Celine Dion

Elena Tavella – voce

Ivan Zuccarato – piano

Valerio Galla – percussioni

 

giovedì 14 novembre 2019 – ore 19.00

Too High Trio

Da Marvin Gaye a Ray Charles

Kenn Bailey – voce e sax alto

Ivan Zuccarato – piano

tbc – batterista

 

INFORMAZIONI PRATICHE

 

Date: i giovedì di ottobre e novembre

Orario: ore 19.00

Ingresso: concerto, aperitivo e petit food 15 € a persona

 

Informazioni e prenotazioni:

Starhotels Splendid Venice

[email protected] – tel. +39 041 5200755

oppure

Veneto Jazz – [email protected] – mob. (+39) 366.2700299

 

Indirizzo:

San Marco Mercerie, 760

30124 Venezia (zona Rialto)

Programma su www.venetojazz.com.

POST TAGS:

Il Cantiere delle Famiglie è in continua evoluzione e il tuo contributo può fare la differenza
Vi/ti invitiamo ad un incontro aperto a tutta la cittadinanza venerdì 4 ottobre dalle 18:00 alle 20:00 in Biblioteca a Preganziol (piazzetta Ronfini 1) per conoscerci, scambiarci idee e progettare insieme il futuro di questo progetto.

 

 

Cos’è il Cantiere delle Famiglie?

Un grande contenitore: Il Cantiere delle Famiglie nasce nel 2012 dalla volontà del Comune di Preganziol di offrire ai cittadini del territorio un macro-contenitore in cui far afferire idee e progettualità.
Attenzione al sociale: Le progettualità del Cantiere mirano a ritessere socialità, creare occasioni di incontro, supporto e solidarietà a partire dai bisogni, i desideri e i sogni di tutti.
Lavoro di rete: Il percorso ha avuto, e mantiene tuttora, l’obiettivo di supportare e far emergere tutti quei gruppi formali e informali che costituiscono risorsa per il territorio di Preganziol; offrendo loro supporto tecnico/organizzativo e,laddove possibile, creando sinergie e collegamenti tra le diverse realtà esistenti.

Verrà offerto ai partecipanti un’aperitivo!

**********************************************

 

vedi pagina web e orari della biblioteca

In copertina Adolfo Caila in percussione durante il match dello scorso Campionato

CALVISANO – E’ un Mogliano che, pur uscendo sconfitto dal “San Michele”, in questa seconda uscita di pre campionato da alcuni positivi segnali di crescita. A Calvisano il risultato rimane sostanzialmente aperto fino al giallo subito da Ceccato, poi poi la squadra di casa segna ancora in due occasioni e chiude di fatto l’esito della partita, non lasciando spazio a possibili rimonte nonostante la seconda meta biancoblù di Betti. La partita era iniziata con il piede giusto per Mogliano, sceso in campo con una bella attitudine e con la seconda linea Baldino ad aprire le marcature. Nel corso del match ancora qualche errore difensivo da registrare, ma i miglioramenti un po’ in tutte le fasi di gioco si sono potuti apprezzare, così come la maggior reattività fisica, rispetto al precedente test, dei ragazzi di coach Costanzo ed Endrizzi. Al termini sono sembrati entrambi fiduciosi, come si può evincere dalle prime dichiarazioni dell’assistente allenatore: “Abbiamo iniziato bene la partita, difendendo  ordinatamente, con efficacia e con la giusta aggressività. Poi abbiamo subito la veemente risposta del Calvisano, la loro fisicità, ma siamo soddisfatti della risposta ricevuta dai ragazzi alle richieste che gli avevamo fatto dopo la partita della settimana scorsa.”

Il prossimo appuntamento è per sabato 5 ottobre, primo impegno ufficiale con la trasferta di Coppa Italia a Padova, contro il Petrarca, calcio d’inizio alle ore 16:00.

Una mischia del secondo tempo

Il Tabellino:

 

Calvisano, Stadio San Michele – Sabato, 28 settembre 2019

 

Preseason TOP12
Kawasaki Robot Calvisano – Rugby Mogliano 1969  26-12 (14-7)

 

Marcatori: p.t. 15′ m. Baldino, tr. Ormson (0-7); 24′ m. Martani, tr. Chiesa (7-7); 28′ m. Panceyra, tr. Chiesa (14-7)

 

s.t. 47′ m. Venditti, tr. Pescetto (21-7); 60′ m. Trulla (26-7); 66′ m. Betti (26-12)

 

Kawasaki Robot Calvisano: Trulla; Balocchi, Panceyra-Garrido, De Santis, Regonaschi; Chiesa, Semenzato; Koffi, Martani, Casolari; Van Vuren, Wessels; Cittadini, Luccardi, Barducci

 

a disp.: Antonini, Leso, Brugnara, Venditti, Archetti, Vunisa, Consoli, Pescetto, Mazza, Susio, Gavrilita, Michelini

 

All: Brunello

 

Rugby Mogliano 1969: Da Re; Pavan, Pratichetti, Cerioni, Guarducci; Ormson, Crosato; Tuilagi, Corazzi,  Baldino; Favretto, Caila; Michelini, Ferraro, Betti

 

a disp.: Malossi, Ceccato, Cincotto, Delorenzi, Finotto, Fabi, Marin, Scagnolari, Buonfiglio, Furia, Zago, D’Anna

 

All: Costanzo, Endrizzi

 

Arbitro: Bertelli (Brescia)

 

Cartellini: 46′ giallo a Ceccato (Mogliano)

POST TAGS:

Mercoledì 2 ottobre alle ore 18 la Fondazione Benetton Studi Ricerche presenta, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, due volumi di Francesco Erbani, giornalista delle pagine culturali del quotidiano «la Repubblica». Con l’autore, ne discuterà Marco Tamaro, direttore della Fondazione.

 

L’Italia che non ci sta. Viaggio in un paese diverso (Einaudi, 2019) è un viaggio in luoghi in cui è possibile osservare un’Italia in movimento, che ripopola luoghi abbandonati e custodisce un bene culturale, che applica precetti di sobrietà e di ostinazione; che crede nella dignità del lavoro, che si batte contro il suo sfruttamento e ritiene che, oltre a fornire compensi economici, essa induca un cambio di passo nella propria vita, apra inedite prospettive e svolga un servizio di cui beneficia una collettività più vasta, di cui si avvantaggiano un luogo e un territorio. Il punto di vista che anima il viaggio è essenzialmente dal basso: il mestiere del cronista detta numerose regole, fra le quali devono primeggiare l’andare a vedere, l’ascolto, il contatto diretto – insostituibili metodi di conoscenza, potenziati e non sostituiti dalla Rete. Il viaggio si nutre delle storie concrete di persone e degli spazi in cui esse agiscono, storie individuali, più spesso collettive, di relazioni con l’ambiente, di interlocuzione e di conflitti.

 

Non è triste Venezia. Pietre, acque, persone. Reportage narrativo da una città che deve ricominciare (Manni, 2018) è un libro per capire che cosa si perde se si perde Venezia. Venezia risch

ia di diventare il non luogo per antonomasia, quello ricostruito a Disney World, a Las Vegas o a Macao, ed è invece profondamente autentica, città più di altre città, un territorio unico e al tempo stesso esemplare che può costituire un modello di inclusione sociale e di progettazione urbana. A Venezia

 esistono le condizioni per prefigurare un organismo urbano del futuro: perché non cresce e non consuma suolo, perché non spreca risorse, perché riusa tutto (dall’acqua ai materiali edili) e si è sempre ricostruita su sé stessa, perché insegna la manutenzione, perché è ospitale, multiculturale e multietnica, perché si circola senza macchine, perché coltiva gli spazi pubblici, perché anche gli elementi più privati di un edificio hanno una dimensione pubblica, perché ha conservato per secoli (tranne che nell’ultimo) un’eccezionale relazione fra il costruito e il suo ambiente, cioè la Laguna.

 

Francesco Erbani

Giornalista di «la Repubblica», si occupa di inchieste sul degrado urbanistico e ambientale del territorio italiano. Nel 2003 ha vinto il premio di Giornalismo civile e nel 2006 il premio Antonio Cederna. Ha pubblicato L’Italia maltrattata (Laterza 2003), il libro-intervista con Tullio De Mauro La cultura degli italiani (Laterza 2004), Il disastro. L’Aquila dopo il terremoto: le scelte e le colpe (Laterza 2010), il libro-intervista con Leonardo Benevolo La fine della città (Laterza 2011), Roma. Il tramonto della città pubblica (Laterza 2013), Pompei, Italia (Feltrinelli 2015), Roma disfatta (con Vezio De Lucia, Castelvecchi 2016).

Il nono pre campionato 2019 ” La Favorita” di calcio a 5 ha avuto luogo presso  l’Associazione Sportiva Dilettantistica ” La Favorita ” di Mestre.

Le quadre partecipanti erano 8 con finale disputata il 24/9/2019 alle 21 tra la Bravi Ragazzi e la Paulaner. vinta dalla Paulaner per 5 a 9. che si è aggiudicata il titolo. Capo cannoniere DJEVAIROSKI Seat  dei BRAVI RAGAZZI con 31 gol.

 

L’ evento è stato organizzatodal Circolo  Fratelli d’Italiadi I Preganziol che fa capo al presidente Ivan D’Amore che dichiara “Questo evento è stato fortemente voluto da me per rendere omaggio e dedicare questi momenti al Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega assassinato a Roma. Penso sia uno dei primi eventi in tutta Italia che rende omaggio a questo servitore dello stato. Le squadre partecipanti erano in gran parte rappresentanze di tutte le forze dell’ ordine.”.

 

“Ringrazio  Orazio Patti, Salvatore Mascioletti e Tirelli Angela per la collaborazione nell organizzare questo evento. Ringrazio inoltre Elena Cecchinel titolare dei campetti la Favorita che con zelo e serietà gwstitsce una struttura faro nel territorio mestrino per la condivisione sportiva. Questo evento vuole marcare i valori della legalità, rispetto, amore verso la propria patria e vuole essere un omaggio alla famiglia del giovane vice brigadiere.”

Il prossimo appuntamento sarà il. 10 ottobre con l’ inizio del campionato che si chiuderà a maggio.

 

Spalti azzurri oggi al Tenni per la prima partita del Treviso Calcio nel rinnovato Stadio trevigiano. La squadra del Presidente Luigi Sandri, oltre ad avere una folta schiera di tifosi che hanno sostenuto i giocatori bianco celesti nel secondo turno casalingo del Torneo di Promozione contro il Marcon, ha avuto anche il supporto della Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier che anche quest’anno, in occasione dell’ottobre rosa mese della prevenzione del tumore al seno, è “scesa in campo”, anzi sugli spalti, per sensibilizzare tifosi e le loro famiglie alla prevenzione.

 

Si può giocare sul campo verde, ma non si può giocare con la propria salute. Non sempre si può aspettare di star male per rivolgersi ad un medico perché potrebbe essere troppo tardi. La prevenzione infatti, soprattutto nell’ambito urologico e senologico è essenziale per salvare la vita di una persona.

 

Una diagnosi fatta in tempo consente di individuare la malattia, curarla e di vivere normalmente. Se si arriva troppo tardi non sempre è così.

 

Fortunatamente le campagne di prevenzione che sono state fatte negli ultimi anni hanno portato all’individuazione precoce delle neoplasie aumentando la sopravvivenza.

Bisogna quindi giocare d’anticipo, sottoponendosi per le donne periodicamente agli esami clinici strumentali alla mammella e per gli uomini ai controlli della prostata con il PSA ma anche con una semplice ecografia preventiva.

 

Esami tanto semplici quanto importanti per salvare una vita.  La Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier si mette quindi a disposizione di tutti i tifosi con le proprie apparecchiature e i propri medici soprattutto durante il mese di ottobre, considerato il mese rosa, con la campagna di prevenzione del tumore al seno “Vincoio” rivolta a tutte le donne che vogliono sottoporsi allo screening mammografico destinando parte dei proventi alla Lilt di Treviso e al Trifoglio Rosa di Mestre.

 

In particolare la Giovanni XXIII” di Monastier  che è anche  come socio consorziato, ha deciso di offrire a tutti i tifosi che sottoscriveranno un abbonamento al Treviso A.C. per il 2019-2020 una particolare CARD per usufruire di una scontistica del 10% sui servizi sanitari a listino privato offerti dalla Casa di Cura quali: la diagnostica per immagini come la mammografia in 3D con tomosintesi, la risonanza magnetica, l’ ecografia, la TAC e la radiografia ma anche visite specialistiche, indagini strumentali, visite sportive, riabilitazione, fisioterapia odontoiatra, stomatologia, screening e check up.

 

Treviso, Lunedì 30 settembre 2019 | Il taglio del nastro della sesta edizione di CartaCarbone Festival Letterario “Autobiografia e dintorni” è fissato per il 10 Ottobre, ma giovedì 3 Ottobre sarà già Festival: CartaCarbone 2019 apre al Museo Bailo di Treviso con l’inaugurazione della mostra del disegnatore italiano e artista internazionale Omar Galliani, a cui il regista Fulvio Wetzl ha dedicato un lungometraggio che sarà proiettato, la sera stessa dell’anteprima, al Cinema Edera di Treviso, in collaborazione con SoleLuna Film Festival. Perché non solo letteratura narrativa e poesia, ma l’autobiografia tutta nelle sue molteplici forme espressive del racconto di sé, è protagonista a CartaCarbone.

 

Alle 17:30, al Museo Bailo, l’inaugurazione della personale “Omar Galliani. Carte d’Oriente” sarà affidata all’Assessore alla Cultura del Comune di Treviso Lavinia Colonna Preti e al curatore della mostra Giorgio Russi, alla presenza dell’artista Galliani e del critico d’arte Carlo Sala.

Snodandosi lungo un suggestivo racconto autobiografico, la mostra ricostruisce il rapporto tra Galliani e l’Oriente attraverso la raccolta di una serie di opere su carta tratte da quaderni di viaggio, realizzate negli anni Duemila nel corso di ripetuti soggiorni in Cina, Corea, India e Vietnam. Disegni a matita, a carboncino e a inchiostro su carte di manifattura orientale, alcune delle quali particolarmente preziose, narrano le atmosfere, gli incontri e il fascino delle esperienze vissute dall’artista. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico fino al 3 Novembre 2019 – da martedì a domenica, orario 10-18, ingresso € 3,00.

 

La serata di CartaCarbone proseguirà al Cinema Edera, dove, alle 20:30, in collaborazione con SoleLuna Film Festival, verrà proiettato “A matita? Omar Galliani” del regista Fulvio Wetzl, lungometraggio che racconta la vita, la carriera pittorica e il rapporto con l’arte del Maestro Galliani. La proiezione vedrà la presenza in sala del regista Wetzl, e di Omar Galliani, Giorgio Russi e Carlo Sala. Ingresso a pagamento, costo € 8,00.

 

E fino al 3 Novembre, nello storico locale Piola di Treviso, saranno esposte le illustrazioni di Enrico Colussi, che hanno ispirato la grafica e la comunicazione di questa sesta edizione del Festival. “Quotidie: Un disegno al giorno”, è un progetto senza committente, iniziato nel 2009, con cui il reporter e illustratore trevigiano racconta quotidianamente un volto immaginario attraverso un disegno, con tecnica mista a china e pastelli.

 

Dopo l’anteprima del 3 Ottobre, il taglio ufficiale del nastro della sesta edizione è atteso per le 17:30 di Giovedì 10 a Palazzo Rinaldi, alla presenza delle istituzioni, dello staff, degli sponsor e dei partner di CartaCarbone, a cui seguirà il primo evento in programma, dedicato al sorriso di Primo Levi.

 

Il programma completo dell’edizione 2019 è online scaricabile e consultabile, giorno per giorno, su www.cartacarbonefestival.it, e nelle brochure distribuite in città e in provincia. Tutti gli eventi sono a ingresso libero con offerta responsabile – con esclusione della proiezione al Cinema Edera e la mostra al Museo Bailo – e senza necessità di prenotazione – tranne alcuni itinerari e laboratori (maggiori info sul sito). Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale, consultare il sito e i social ufficiali di CartaCarbone Festival, oppure l’Infopoint CartaCarbone presso la Loggia dei Cavalieri – attivo dal 10 al 13 Ottobre 2019.

 

Gli ospiti di Giovedì 3 Ottobre | info e bio su: www.cartacarbonefestival.it/gliospiti-2019

 

 

Il Festival in cifre | CartaCarbone Festival Letterario “Autobiografia & dintorni”, organizzato dall’Associazione Culturale Nina Vola di Treviso, ad oggi è l’unico festival di letteratura autobiografica in Italia. Patrocinato da Comune di Treviso, Provincia di Treviso, Regione Veneto, RetEventi Cultura Veneto, Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Archivio Diaristico Nazionale, con il sostegno di Vi.V.O. Agricola | Vigna Dogarina Main Sponsor, e altri privati – fin dalla prima edizione, nel 2014 – si è fatto conoscere oltre i confini della Marca Trevigiana, con una eccezionale partecipazione di pubblico, proveniente da tutta Italia. Giunto alla sesta edizione – con uno staff di 30 persone, il supporto di oltre 100 volontari, più di 70 eventi e oltre 140 ospiti, italiani e stranieri, protagonisti di incontri, laboratori, mostre, concerti e spettacoli, di narrativa e poesia – dal 10 al 13 e nel dopofestival del 26 Ottobre 2019, riempirà di “autobiografia & dintorni” le piazze e i palazzi di Treviso.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni