Home / 2018

Poco prima delle 14.00, i Vigili del Fuoco sono intervenuti a Sernaglia della Battaglia lungo il corso del fiume Piave per la caduta di un piccolo aereo storico in acqua: salvo il pilota riuscito autonomamente a venire fuori dal velivolo.

 

Accorsi sul posto diverse squadre dei pompieri e il personale dell’equipaggio dell’elicottero Drago 81, già in volo per le ricerche di un pescatore disperso a Chioggia. Il pilota è stato preso in cura dal personale del Suem 118 intervenuti con l’ elisoccorso. Sono ora in corso le valutazioni dei Vigili del Fuoco per il recupero del velivolo, affondato capovolto con il solo carrello visibile all’esterno al centro del fiume.

 

Poco dopo le 13.30, i Vigili del Fuoco sono intervenuti lungo SP 53 in via Calnova a Cessalto per un furgone andato a finire in un fossato dopo aver prima sbattuto contro un platano: deceduto l’autista.

 

Le squadre dei pompieri accorsi con più mezzi insieme al personale sanitario hanno messo in sicurezza il mezzo e raggiunto il guidatore.

 

Nonostante i soccorsi il personale medico del 118 ha dovuto dichiarare la morte dell’uomo.

 

Dopo la rimozione del corpo dell’uomo e i rilievi delle forze dell’ordine si è proceduto alla rimozione del mezzo. Le operazioni di soccorso dei Vigili del Fuoco sono terminate dopo circa tre ore.

Un uomo di 58 anni è stato colpito da un arresto cardiaco questa mattina nelle piscine di Preganziol.

 

L’uomo stava affondando nell’acqua quando due istruttrici della squadra stile libero lo hanno notato e portato prontamente a bordo vasca.

 

Praticato il massaggio cardiaco dalle tre atlete l’uomo si è ripreso ed è stato  trasportato all’ospedale per le cure del caso.

 

Tempo fa l’uomo aveva già subito un episodio analogo.

 

Fonte Treviso Today

Spargisale in azione nella Provincia Veneziana

 

La Centrale operativa della Polizia municipale e la Protezione civile del Comune comunicano che, vista la previsione di possibili gelate notturne, anche questa sera, a partire dalle ore 20.30, entreranno in azione i mezzi spargisale.

 

 

I mezzi interverranno nella terraferma veneziana limitatamente a cavalcavia, sottopassi e rotatorie nonchè sulla viabilità carrabile del Tronchetto e Piazzale Roma come previsto dal Piano neve.

 

Si raccomanda agli automobilisti di guidare con la massima prudenza.

È morto improvvisamente Nicola Sartorello, 56 anni, da 30 anni direttore amato e stimato di Federalberghi Veneto.  Ha ricoperto molti incarichi di prestigio nel settore del turismo per la sua profonda conoscenza del settore.
Lavoratore instancabile e meticoloso era sempre preparato su ogni argomento e confronto che affrontava nell’ambito del suo lavoro.
Abitava a Mestre con la moglie da moltissimi anni. Era laureato in Scienze Politiche

Il Comune di Mogliano ha concesso un contributo di 18 mila euro all’Associazione il Pesco per l’acquisto di un pulmino dal costo complessivo di 27 mila euro.

L’Associazione “Il Pesco” di Giuliana Tochet si occupa con un centro diurno dell’assistenza dei malati di Alzheimer e di demenza senile.

L’acquisto del pulmino si è reso necessario per permettere il trasporto dei malati dalle loro abitazioni alla sede de “Il Pesco” presso l’Istituto Costante Gris, incombenza sostenuta dai volontari dell’Associazione, personale altamente specializzato e formato.

Sempre nell’ambito del Progetto Sollievo Regionale, il Comune ha erogato al Centro Sollievo de il Pesco un contributo di 8.600 euro per tutti i laboratori dell’Associazione previa presentazione di fatture. Cosa fatta da il Pesco, il contributo tuttavia non è ancora stato erogato dal momento che nelle casse dell’Associazione non è arrivato. Le fatture in gran parte riguardavano riparazione del vecchio pulmino usato dall’associazione.

Il pulmino era vecchio di 20 anni ed euro 0, per questo motivo l’Associazione è stata costretta all’acquisto di un nuovo pulmino ed a anticipare alla concessionaria la somma di 12.000 euro. I 18mila euro concessi dal comune saranno erogati a presentazione fattura dell’acquisto.

Per cui al momento nelle casse dell’Associazione sono arrivati solo i 4.000 ero erogati dal comune per i laboratori creativi de “Il Pesco”, somma riferita al periodo settembre 2017 dicembre 2018.

Quindi attualmente l’Associazione il Pesco è fuori con 12.000 euro mentre sia gli 8.600 euro ed i 18.000 euro deliberati devono ancora essere erogati dal comune.

 

 

Il 17 Dicembre  una giovane donna a Piazzale Roma ha dato alla luce il suo terzo figlio a bordo di un taxi, assistita dall’agente della Polizia Locale di Venezia, Simona “Nata” Boscolo. A.

 

Mentre la giovane donna si trovava sul taxi che la doveva portare all’ospedale di Venezia, dove la coppia, originaria del Bangladesh, aveva scelto di far nascere il bambino, la situazione è precipitata. A questo punto l’agente Boscolo ha fatto stendere la donna sui sedili posteriori del taxi e, guidata dall’operatore del 118 che nel frattempo il marito della donna aveva allertato, ha assistito la giovane nel parto.

 

 

Simona “Nata” Boscolo, originaria di Pellestrina, 29 anni, una laurea in Scienze del linguaggio e un master in disturbi dell’apprendimento, lavora nella Polizia Locale dal mese di giugno con un contratto a tempo determinato. “Dopo le interruzioni canoniche previste per legge – ha spiegato Agostini – il contratto di Simona, come degli altri agenti assunti a tempo determinato, sarà prorogato per tre anni”.

 

Dalla sera dello scorso 17 dicembre non si erano più visti, oggi si sono rincontrati e i loro sguardi si sono incrociati di nuovo. Simona questa mattina ha fatto visita al neonato (che gode di ottima salute) e ai suoi genitori.

 

Ad accompagnare la vigilessa il collega Luca Cimarosti, che la sera del 17 dicembre era in servizio con lei.

A chiusura del Consiglio Comunale il Consigliere della lista Azzolini Sindaco, Davide Bortolato, commenta le decisioni approvate dalla maggioranza.

 

“Da quando l’Arena si è autoproclamata candidato sindaco per il centro-sinistra non fa altro che trasformare tutto in spot elettorali! Anche il bilancio di previsione 2019, discusso ieri sera in consiglio comunale, diventa un clamoroso spot elettorale privo di sostanza. Si sfiora addirittura il ridicolo quando a gran voce Arena proclama di aver ridotto le tasse ai moglianesi tramite l’esenzione dell’IRPEF per i redditi sotto i 10.000€.

 

Uno specchietto per le allodole, una misura assolutamente irrisoria e insufficiente per dire di “aver abbassato le tasse”. Parliamo di mancate entrate per le casse del comune per circa 32.000€ a fronte di un gettito totale IRPEF di circa 2.750.000€. Parliamo quindi della esigua cifra annua di 8€ medi non versati dai moglianesi con redditi sotto ai 10.000€.

 

Considerato che con la ripresa economica i redditi complessivi dei moglianesi sono in aumento, e che di conseguenza il gettito IRPEF totale versato dai moglianesi è in aumento, si poteva fare un vero taglio delle tasse abbassando le aliquote per tutti i moglianesi. Si poteva abbassare l’IMU o la tassa rifiuti per i piccoli negozi di vicinato sempre più in crisi specialmente a Mogliano dove le chiusure sono continue.”

 

Davide Bortolato
Consigliere Lista Azzolini – Lega

Anche quest’anno, nell’ambito della manifestazione “Le Città in Festa Capodanno”, Venezia raddoppia il Capodanno offrendo due diversi modi di attendere il nuovo anno, in laguna e in terraferma.

 

 

Mestre

Serata all’insegna della musica in piazza Ferretto, dove le note di Radio Piterpan accompagneranno la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo, con ospiti di eccezione. A partire dalle ore 22 di lunedì 31 dicembre il palco sarà condotto da Marco Baxo, direttore di Radio Piterpan, e dalla Dj Lady Helen, mentre musica e intrattenimento saranno curati in consolle dal Dj Andy Mancuso e dalla live band Tributo Italiano che farà ballare al ritmo delle hit italiane di ieri e di oggi.
Special guest della serata, sino alle ore 01.30, sarà il gruppo rock Dear Jack, oggi composto da Lorenzo Cantarini (chitarra e voce), Francesco Pierozzi (chitarra), Alessandro Presti (basso) e Riccardo Ruiu (batteria e voce).
Dopo il concerto dei Dear Jack, il palco di Piazza Ferretto ospiterà sino alle ore 2.30 circa una coda musicale curata dal Dj Andy Mancuso.

 

Venezia

Un bacio di buon augurio, illuminato dai fuochi d’artificio, caratterizzerà invece la notte di San Silvestro a Venezia. Allo scoccare della mezzanotte, il Bacino di San Marco verrà illuminato dallo spettacolo pirotecnico intitolato “Love 2019 – la festa con il bacio”. ideato per accogliere in uno scenario emozionante e suggestivo la notte più attesa dell’anno. Per l’evento verranno impegnati 950 chili di fuochi d’artificio, che richiedono due giorni di allestimento con 6 tecnici all’opera. Lo spettacolo, della durata di circa 20 minuti, rifletterà  il Bacino di San Marco con giochi di luce sull’acqua, facendo da cornice allo scoccare della mezzanotte al bacio all’unisono che vedrà protagoniste le coppie accorse a Venezia per il Capodanno.

La visuale migliore per godere dello spettacolo è in prossimità della fermata Actv Arsenale: Riva degli Schiavoni, Riva Ca’ di Dio, Riva San Biagio, Riva dei Sette Martiri (i fuochi non sono visibili da Piazza e Piazzetta San Marco). A partire dalle ore 23.30 verranno lanciati alcuni artifici singoli per agevolare il posizionamento del pubblico lungo le rive.

 

Sicurezza

Misure di sicurezza cautelative sono state previste sia in centro storico che in terraferma, per garantire a tutti un Capodanno in serenità e senza incidenti che possano compromettere l’incolumità dei cittadini.

Confermati i divieti di vendita, somministrazione di bevande in bottiglie di vetro. Sono inoltre vietati, dalle ore 19 del 31 dicembre 2018 alle ore 6 del mattino seguente, 1 gennaio 2019, l’uso e la detenzione di “spray a base di Oleoresin Capsicum”, ossia di spray al peperoncino o simili.
Allo stesso modo anche i cittadini non potranno “assumere e trasportare, nella pubblica via, bevande di qualsiasi genere, compresi alcolici e superalcolici, in contenitori di vetro”.

 

Trasporti pubblici potenziati

Al termine dello spettacolo pirotecnico, Actv ha previsto il potenziamento dei servizi notturni di navigazione da S. Marco – S. Zaccaria per Lido S.M.E., da S. Marco-S. Zaccaria per Tronchetto-P.le Roma e da Rialto per P.le Roma-Tronchetto, per favorire il deflusso verso la terraferma e le isole. Il servizio di linea 17 tra il Lido e Punta Sabbioni invece sarà sospeso il 31 dicembre. Info e orari in tutti gli approdi e sul sito www.actv.it.

Sono previste inoltre corse di autobus aggiuntive fino alla mezzanotte in direzione Venezia e Mestre Centro sulle principali linee urbane (2, 4L, 5, 6 e 7) e in senso contrario, dopo la mezzanotte, con servizio di sfollamento commisurato all’afflusso destinato all’area urbana di Mestre/Marghera e le principali direttrici dell’extraurbano (Mirano, Riviera del Brenta e Chioggia).

Il servizio di funicolare terrestre People Mover prolungherà l’orario di apertura fino alle ore 3 di martedì 1 gennaio con ultima corsa da P.le Roma e Tronchetto alle ore 2.50, per poi proseguire, dalla riapertura del servizio, con l’orario festivo.

Il 31 dicembre 2018 e il giorno 1 gennaio 2019 alcuni punti vendita Venezia Unica osserveranno un diverso orario di apertura, in particolare la notte di Capodanno i punti vendita di Rialto “C”/“D” e San Zaccaria “C”/“D” e “E”/”F” prolungheranno l’orario fino alle ore 2.30, il punto vendita di P.le Roma lato automobilistico rimarrà aperto fino alle ore 3.30.

 

Parcheggi

Per chi invece volesse spostarsi in auto, i parcheggi all’Autorimessa comunale di Piazzale Roma a Venezia e Park Costa a Mestre saranno aperti h 24. Verranno inoltre prolungati gli orari di apertura del parcheggio Sant’Andrea a P.le Roma sino alle ore 4, e Candiani in centro a Mestre, sino alle ore 3 dell’1 gennaio 2019. Saranno inoltre disponibili molti posti auto (strisce blu) nei seguenti piazzali di Mestre: Da Verrazzano (102), S.M. dei Battuti (105), Einaudi (122), ex Umberto I (320), Forte Marghera (89), Da Vinci (93).

Infine, sono previsti treni speciali in partenza dalla Stazione di Venezia Santa Lucia in direzione della terraferma.

 

Lido

I festeggiamenti per il nuovo anno, come da tradizione, proseguono anche martedì 1 gennaio 2019 al Lido di Venezia con la XXXV° edizione degli “Auguri di Capodanno sulla spiaggia del Lido di Venezia”, a partire dalle ore 11.15. Al bagno degli ibernisti si accompagneranno animazioni per i bambini, musica e specialità culinarie di Capodanno servite calde in riva al mare. L’evento è organizzato dall’ Associazione Nucleo Protezione civile e dal Gruppo amatoriale ibernisti, in collaborazione con la Municipalità Lido Pellestrina, la manifestazione si svolge alla spiaggia del Blue Moon al Lido.

 

 

Capodanno 2019: divieto  di utilizzo di spray al peperoncino e di consumo di bevande in contenitori di vetro in tutta Venezia

 

Per garantire un ordinato svolgimento degli spettacoli in laguna e terraferma, consentendo a tutti di divertirsi in sicurezza, il Comune di Venezia, oltre a confermare i divieti di vendita e somministrazione di bevande in bottiglie di vetro, dispone “con provvedimento urgente” che dalle ore 19 del 31 dicembre 2018 alle ore 6 del mattino seguente, 1 gennaio 2019, siano vietati l’uso e la detenzione di “spray a base di Oleoresin Capsicum”, ossia di spray al peperoncino o simili.

 

Il divieto varrà in tutti i luoghi dove si svolgeranno gli spettacoli del Capodanno 2019: a Venezia in piazza San Marco, in piazzetta San Marco, lungo molo di San Marco dalla Palazzina Selva al Ponte della Paglia, lungo Riva degli Schiavoni dal Ponte della Paglia al Ponte del Vin, dal Ponte del Vin al Ponte della Pietà, dal Ponte della Pietà al Ponte del Sepolcro, dal Ponte del Sepolcro al Ponte della Cà di Dio, lungo la Riva de la Cà di Dio e lungo la Riva San Biagio; a Mestre in piazza Ferretto e a Marghera in Piazza Mercato.

 

Per quanto riguarda il divieto di consumo di alcolici in bottiglie di vetro, dalle ore 19 del 31 dicembre 2018 alle ore 6 del 1 gennaio 2019, istituisce il divieto per le attività commerciali e gli esercizi pubblici:

  •  di vendere bevande da asporto, compresi alcolici e superalcolici, in contenitori di vetro;
  • di somministrare nei plateatici esterni bevande, compresi alcolici e superalcolici, in contenitori di vetro.

 

 

Allo stesso modo anche i cittadini non potranno “assumere e trasportare, nella pubblica via, bevande di qualsiasi genere, compresi alcolici e superalcolici, in contenitori di vetro”.

 

Il mancato rispetto della presente ordinanza comporterà una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni