MestreSlide-main

101 anni per la partigiana Sofia Gobbo

1 minuti di lettura

L’omaggio dei negozi e delle attività di via Verdi

Oggi, venerdì 30 settembre, alle 18 Via Verdi Viva, gruppo formato dai negozi e dalle attività di via Verdi a Mestre, in collaborazione con Il Comune di Venezia Le Città in Festa, organizza un evento per festeggiare i 101 anni di Sofia Gobbo, figura importante per la storia della città. Partigiana durante la guerra con l’incarico di staffetta, insegnante e poi preside in vari istituti, coordinatrice del gruppo di artisti “8+1”, Sofia Gobbo ha sempre partecipato attivamente alla storia sociale di Mestre.

All’evento parteciperanno lo storico Sergio Barizza, il presidente del Centro Studi Storici di Mestre Roberto Stevanato e in rappresentanza dell’amministrazione comunale interverrà l’assessore Paola Mar.

Sofia Gobbo abita proprio adiacente a via Verdi e nei confronti del gruppo Via Verdi Viva non ha mai mancato di far sentire il proprio incoraggiamento partecipando a quasi tutti gli eventi organizzati nella via. Sempre in prima fila, ha compreso sin dall’inizio lo spirito delle nostre iniziative, apprezzando l’idea di portare la cultura incontro alle persone utilizzando la strada e l’area pedonale come nuovo spazio urbano da vivere.

Non solo spettatrice: abbiamo avuto modo di apprezzare Sofia Gobbo anche come protagonista di un importante incontro che abbiamo organizzato qualche tempo fa in via Verdi per ricordare la figura dell’artista Sara Campesan, fondatrice del gruppo “Verifica 8+1 alla fine degli anni ‘70. Del gruppo faceva parte anche Sofia Gobbo che vi aveva collaborato con la finalità di creare un centro di documentazione sulla ricerca artistica strutturale astratto-concreta che privilegiasse le attività didattiche.

L’incontro fu l’occasione anche per ricordare la figura umana di Sara Campesan attraverso i ricordi di chi l’ha avuta come amica e vicina di casa come proprio Sofia Gobbo.

“Quindi non possiamo che ringraziare Sofia, non solo per la sua storia personale ma anche perché con la sua presenza ai nostri eventi, con i suoi consigli e con i suoi incoraggiamenti, ha dato entusiasmo ed energia al gruppo Via Verdi Viva contribuendo a riscoprire una identità al luogo dove ogni giorno operiamo con le nostre attività economiche, rendendo la città migliore” commentano gli organizzatori.

Articoli correlati
MestreSlide-main

Dedicato a Don Franco De Pieri il nuovo ponte ciclopedonale in riviera Marco Polo

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore alla Toponomastica Paola Mar, la delibera con la quale si autorizza l’intitolazione a Don…
AnimaliMargheraMestreSlide-mainVenezia

Colonie feline, arriva il bando per i contributi finanziari del Comune di Venezia

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin, la delibera che contiene gli indirizzi, i requisiti e i…
Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri e pagamenti online, 5 denunce per truffa

1 minuti di lettura
I CC della Stazione di Dosson di Casier hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne residente a Roma e una 38enne,…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio