Home / Posts Tagged "weekend"

Una vacanza in Val di Non, per rilassarsi, rigenerarsi, emozionarsi e dimenticarsi dello scorrere del tempo è proprio quello che ci vuole per staccare dalla quotidianità e sfuggire al caldo torrido che si respira in città.

 

Qualsiasi weekend è buono per regalarsi una fuga a Rumo, nella bellissima cornice delle Dolomiti, dove è possibile partecipare a bellissime escursioni quotidiane nella natura e godere di dolci rientri di relax al centro benessere dei molti hotel presenti nella zona, senza contare le ottime cene con prodotti selezionati a km zero.

 

Tra le tante escursioni che si possono fare in questa località, vi è la visita al vicino Lago di Santa Giustina o al Lago di Tovel, per delle splendide passeggiate in mezzo alla natura. Un altro luogo da non perdere è poi sicuramente il santuario di San Romedio, raggiungibile a piedi attraverso uno dei percorsi più suggestivi della valle.

 

Chissà, forse un pensierino…

L’Amministrazione comunale di Cimadolmo, nel ricordo della Battaglia del Solstizio e della Grande Guerra, organizza un intero weekend dedicato al tema.

 

“Si partirà giovedì 14 giugno, dalle 20.30, dove in piazza Martiri della Libertà si esibiranno i London Scottish Regiment, la banda militare cerimoniere ufficiale di Buckingham Palace. Questi musicisti ritorno nella Marca trevigiana dopo circa 10 anni, grazie a un protocollo d’intesa che vede coinvolti i Comuni di Cimadolmo, Montebelluna, Giavera del Montello, Trevignano, Vazzola, Spresiano, Istrana e Volpago del Montello, che insieme si occuperanno dell’ospitalità e dell’organizzazione delle esibizioni nei vari comuni aderenti”, afferma Francesco Truccolo, consigliere comunale di Cimadolmo.

 

“Si proseguirà venerdì 15 giugno, sempre alle 20.30 e sempre in piazza Martiri della Libertà, con lo spettacolo del Gruppo folcloristico trevigiano che inscenerà le tradizioni, i canti e le filastrocche del periodo della dominazione austriaca, della Grande Guerra e del post-conflitto mondiale”, continua Chiara Lovat, assessore alla Cultura di Cimadolmo.

 

Infine, grazie alla collaborazione del Comune di Vazzola, dell’associazione Borgo Malanotte e delle Sentinelle del Lagazuoi, sabato 16 giugno avrà luogo una rievocazione storica del conflitto mondiale, a distanza di 100 anni dalla battaglia che dal 15 al 23 giugno 1918 ebbe come scenario le nostre terre.

 

“Un grandissimo ringraziamento va alle associazioni, ai Comuni aderenti e ai tanti volontari che con passione si dedicano a rendere possibili questi eventi che danno simbolicamente l’inizio all’estate cimadolmese“, conclude Chiara Lovat.

Il 19 e il 20 maggio, la biblioteca di Preganziol sarà presente alla Fiera4passi di Treviso, in parco sant’Artemio, presso lo stand del Polo BibloMarca, nell’area 72.

 

A Fiera4passi, uno degli eventi più importanti a livello nazionale nel panorama dell’economia sostenibile, quest’anno si parla di giovani e con i giovani. Tema della XIII edizione è infatti “Generazioni in viaggio”: idee passioni e obiettivi per costruire, credere e desiderare l’economia del futuro fondata sull’innovazione, la progettualità, il rispetto delle risorse ambientali e il potenziamento delle conquiste sociali attraverso le aspettative e il coinvolgimento delle nuove generazioni.

 

 

Oltre ai bibliotecari, saranno presenti gli amministratori, con i quali sarà possibile esprimere idee e desideri sulla biblioteca che vorresti, e i lettori volontari delle singole biblioteche che intratterranno bambini e adulti con letture.

 

A questo link è possibile leggere tutti gli eventi in programma, dedicati a bambini e famiglie.

 

 

La tradizionale Festa dei Fiori di Mogliano si svolgerà nei giorni 11, 12 e 13 maggio.

Come ogni anno, la festa si terrà nel parcheggio dello stadio via Ferretto e sarà organizzata dalla Pro Mazzocco.

Oltre a una vastissima esposizione di fiori, piante e tutto per il giardinaggio, saranno presenti stand gastronomici dove si potranno gustare specialità locali.

La giornata di sabato 12 sarà dedicata al BIO “Qualità del cibo, Qualità della vita”. Appuntamento dalle ore 11 in poi presso stand gastronomico in piazzale dello Stadio.

Nell’ambito degli eventi delle “Città in Festa”, compare anche la prima edizione de “Il giardino ritrovato”, esposizione e vendita di articoli da regalo, artigianato, oggettistica, cosmetici, prodotti enogastronomici tipici e biologici, che avrà luogo questo weekend a parco di via Torre Belfredo di Mestre.

 

Nel corso di queste tre giornate di eventi, da oggi a domenica, sono previsti anche diversi laboratori creativi dedicati a bambini di tutte le età, una pedalata urbana, una caccia al tesoro, un concorso fotografico, musica e giochi di luce.

 

 

 

A Pasqua e Pasquetta c’è stata una grande invasione di turisti a Venezia. Calli impraticabili, ressa sui ponti con turisti fermi o seduti sugli scalini.

 

Veneziani costretti a chiedere permesso per passare, maleducazione da parte di chi viene ad ammirare Venezia, e non la rispetta, abbandonando ovunque residui di cibo, carte e altro.

 

Contemporaneamente, assalto alle spiagge, grazie al bel tempo. Veneziani, mestrini e trevigiani si sono riversati a Jesolo, dove a Pasquetta sono state registrate circa 350 mila presenze, e code anche di venti chilometri sia da Mestre che da Treviso.

La neve in montagna e le piste da sci ancora tutte aperte, le tensioni internazionali sull’asse America, Russia e Medio Oriente, il calendario che ha fatto cadere le festività pasquali in largo anticipo rispetto al solito. Non sarà tutto esaurito negli hotel dell’Associazione Veneziana Albergatori per i giorni di Pasqua. L’ultimo dato a disposizione di Ava parla di un tasso di occupazione delle camere d’albergo degli hotel associati nell’area della Città Metropolitana pari all’85% per le tre notti (venerdì, sabato, domenica) che rappresentano il cuore della festa.

 

«Si tratta evidentemente di una Pasqua che, malgrado nel calendario sia “alta”,  rappresenta un momento di confronto negativo se messo di fronte ai dati dello stesso periodo del 2017», spiega Vittorio Bonacini, presidente Ava. «Una situazione dalla quale di auguriamo non vengano penalizzati gli arrivi in Italia ma dovuta sostanzialmente al prolungarsi della stagione sciistica che quindi gioverà agli amici albergatori delle Dolomiti e della provincia di Belluno che hanno sofferto lo scorso anno l’assenza di neve. Resta sempre tutta da valutare la carta della prenotazione “last minute”, sempre molto forte e presente sia sul web che per prenotazione diretta, variabile di fronte alla quale i nostri alberghi associati sono sensibili e pronti a prospettare le condizioni migliori senza mai a derogare ai presupposti della qualità».

 

Il mercato del turismo pasquale veneziano avrà facce diverse. «Stiamo ricevendo molte richieste dal mercato asiatico e orientale anche se quello americano è ancora abbastanza sostenuto e molto presente. Il mercato italiano è più o meno in linea con quello degli anni scorsi. C’è una certa tendenza per i nostri connazionali a sentirsi attratti dalle località sciistiche più che dalle città artistiche come Venezia.  Ma era previsto. La flessione anche su scala stagionale per il mercato straniero dipende, comunque, da una serie di fattori più complessi che non si limitano al calendario. Il 2018, secondo i dati a nostra disposizione, in questo momento ha una proiezione meno interessante rispetto al 2017. A incidere sono tensioni internazionali, la politica americana nei confronti della Russia. La situazione economica italiana non ancora chiarita, il Def non approvato. Sappiamo che la tensione internazionale, per quanto riguarda i temi legati al terrorismo, ha un rischio ancora molto elevato e riscontriamo con preoccupazione una rinnovata recrudescenza di antisemitismo che speravamo cancellata; è evidente che fenomeni come questi incidono sul mercato turistico e scuotono gli ambiti culturali europei».

 

Turismo in terraferma. La situazione per Pasqua replica quella della città storica. «Il trend anche in questo caso continua a rimanere non entusiasmante.  Riteniamo possa essere imputabile, come sopra, al grande richiamo della parte montagna. Vedremo i prossimi giorni se qualcosa cambierà. Di certo ci attenderà, poi, il vero inizio della stagione turistica a partire da metà aprile».

Quest’anno avremo una Pasqua bagnata, molto bagnata, sembra. Le previsioni del tempo annunciano pioggia da oggi a domenica.

 

Per Venezia, le previsioni danno alte maree per venerdì e sabato notte, con acque alte sino a 125 centimetri.

 

Temporali e scrosci di pioggia allieteranno, si fa per dire, le feste pasquali.

Inoltre sono preannunciati anche giorni pesanti per la viabilità sul passante di Mestre e in A4 Venezia Trieste.

 

Viene segnalato bollino giallo sino a tutto sabato prossimo e bollino rosso per martedì 3 aprile.

 

Il Centro maree di Venezia definisce inaffidabili le previsioni di acque alte eccezionali, divulgate da un sito meteo.

Grandi artisti sono attesi all’Olimpo del Rock trevigiano durante il lungo weekend pasquale. Aprono le folli danze i Norcini del Rock venerdì 30 marzo con un live altamente scenografico come solo loro sanno fare. Il progetto “Los Massadores” nasce nel 2008 e il nome viene scelto per rendere omaggio a una delle figure più emblematiche delle campagne venete, il norcino, ovvero il massador nel dialetto di Castelfranco Veneto. Una band tutta nostrana che sfonda nel 2009, arrivando al successo grazie ad un mix esplosivo di dialetto, tradizioni, scenografie teatrali, travestimenti e conversazioni surreali. Ad oggi i Los Massadores hanno all’attivo 6 album, 1 DVD, 1 libro, e sono stati protagonisti di numerosissimi festival, tra cui l’Home Festival.

 

Sabato 31 marzo sale in consolle il dj resident da oltre 10 anni, Christian Effe, punto di riferimento dell’Home Rock Bar, noto in tutto il Veneto per il suo spettacolare “Party Hard”, in cui mixa pindariche sperimentazioni sonore a performance artistiche d’effetto, accompagnato dal fido “aiutante” Sbombolator.

 

Domenica 1 aprile, vi aspetta un dolce (o salato) risveglio per accogliere la Pasqua con le delizie culinarie “Home Made” proposte dal tradizionale Home Brunch da mezzogiorno alle 15, un appuntamento caratterizzato dal profumo di pancake e dalla dolcezza dello sciroppo d’acero, per chi si sveglia tardi o per chi vuole fare un pranzo sentendosi semplicemente a “Casa”.

 

E dopo il grande ristoro energetico, dalle 21 scatta il grande party, Pasqua Molesta a cura di “La Grande V”, giunto alle settima edizione.  Ad accendere la serata il duo Herman Medrano e Massimo Kaly Guerra che porteranno live in anteprima “Fritto Mistiko”, il loro nuovo album che uscirà a maggio. Segue il “CARAOCHE MOLESTISSIMO” a cura di Graziano, ovvero l’unico karaoke in cui il pubblico potrà cantare sul palco i classici della musica veneta, italiana e internazionale assieme a Daniele Bullo Russo e Giorgio Gozzo dei Rumatera, al Jovanelo dei John See A Day e ai Take Beck’s, segue dj set by Dj Coolo.

 

Free entry.

Home Rock Bar è in via Fonderia, 73 a Treviso.

Per informazioni: [email protected], Tel. 0422 697086.

Cercalo sui social network.

Un ricco calendario di proposte questo fine settimana in occasione del Marzo Donna 2018, il mese di iniziative con l’arte, la poesia, la letteratura dedicato alle donne.

 

Nell’ambito delle Città in festa sabato 10 marzo, alle ore 15, appuntamento in campo Santa Margherita con “I ‘nizioleti’ raccontano le donne a Venezia”, un itinerario dedicato alla storia e alla presenza delle donne in città. Alle ore 15.30 a Zelarino, al Nuovo Patronato Parrocchia Maria Immacolata e San Vigilio si svolgerà l’inaugurazione della Mostra di Primavera, promossa dal Comitato Donne Q14 di Zelarino. L’esposizione resterà aperta sabato 10 marzo dalle ore 15.30 alle 19 e domenica 11 marzo dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.

 

In mattinata, invece alle ore 9, al Teatro Momo, a Mestre, lo spettacolo “Ogni 8 minuti”, per la regia di Alberto Riello, riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado realizzato con il contributo della regione del Veneto.

 

Domenica 11 marzo, alle ore 11, a Venezia, in Campo della Salute, spazio allo sport con la Regata delle Donne, promossa dalla Reale Società Canottieri Bucintoro e Canottieri Giudecca. Il percorso della manifestazione si snoderà da Sacca Fisola per canale dietro la Giudecca, San Giorgio, Bacino San Marco. Le premiazione si terranno alle ore 11 in Campo della Salute.

 

Dal piazzale della stazione di Santa Lucia, alle ore 10, prenderà invece il via Street Workout Le Serenissime, percorso guidato in onore delle donne della Repubblica Serenissima.

 

Nel pomeriggio a Mestre, al Teatro Mabilia dell’Antica Scuola dei Battuti, Via Spalti 1, si svolgerà il concerto “Donne in Canto”, a cura del Coro Femminile Nuova Euphonia. L’appuntamento è alle ore 16.

 

Un altro evento musicale si terrà infine all’auditorium Sbrogiò di Favaro Veneto. Alle ore 17 concerto del Coro Voci d’Argento promosso del Gruppo Anziani Q10 di Favaro Veneto.

 

Per maggiori informazioni, il calendario delle iniziative consultabile a questo link:

http://www.comune.venezia.it/it/content/marzo-donna-2018

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni