Home / Posts Tagged "Via Zermanesa"

L’alberatura del secondo stralcio sarà piantumata in autunno con le siepi tappezzanti nelle aiuole

 

 

Mancano solo gli alberi, e saranno di leccio, e le siepi tappezzanti nelle aiuole, che in autunno, periodo ottimale, saranno piantumati tra via dalla Chiesa e via Scoutismo, ma per il resto, la “nuova” via Zermanesa è stata riqualificata ed è già patrimonio della cittadinanza, dei commercianti che vi si affacciano, di pedoni e ciclisti che possono transitarvi in totale sicurezza.

 

I lavori sono stati eseguiti con puntualità, ne era previsto il termine entro l’estate di quest’anno, e saranno completati dall’ulteriore intervento avviato per la realizzazione della nuova rotatoria tra le via Zermanesa e dello Scoutismo, in corso d’opera.

 

“Ora che l’abbiamo utilizzata a pezzi nella sua nuova veste, mano a mano che il cantiere si spostava, ci siamo probabilmente già quasi dimenticati in che stato era ridotta questa importante arteria e quanto fosse pericolosa per i ciclisti e anche per i pedoni che dovevano superare sui marciapiedi gli ostacoli creati dalle radici dei pini marittimi. Siamo sicuri che il risultato meriti l’apprezzamento dei cittadini e che chi arriva a Mogliano da questa “porta” avrà una sensazione molto positiva della nostra città”, ha commentato nel corso dell’inaugurazione il sindaco Carola Arena.

 

I lavori sono eseguiti dalle società Vega e Sercam, sulla base di una progettazione condivisa con il Comune a partire dal 2015, nell’ambito dell’attuazione della convenzione edilizia per la realizzazione del centro logistico a Bonisiolo.

 

Obiettivo della riqualificazione è stato mettere in sicurezza la circolazione dei pedoni e dei ciclisti mediante la realizzazione di un percorso ciclopedonale sul lato nord ed il rifacimento dei marciapiedi pedonali sul lato sud, e sistemazione del manto stradale.

 

Col primo stralcio, nel tratto da Villa Stucky a Via dalla Chiesa, parcheggio cimitero compreso, per una lunghezza di circa 400 metri, oltre ai marciapiedi e alla pista ciclabile, sono stati realizzati una rotatoria all’intersezione con via Verdi, due “golfi” in corrispondenza delle fermate dell’autobus in prossimità del cimitero, il rifacimento del parcheggio del cimitero con l’eliminazione dell’uscita su via Zermanesa, la rimozione dei pini marittimi e la loro sostituzione con alberature di leccio, la realizzazione di una vasca di laminazione sotto il parcheggio del cimitero per regolare il deflusso delle acque meteoriche e la realizzazione nuovo impianto di illuminazione a LED.

 

La stessa tipologia di intervento ha interessato anche il secondo stralcio, tra via dalla Chiesa e l’intersezione con via Olme e via dello Scoutismo, per una lunghezza di circa 700 metri, col quale, oltre ai marciapiedi ed alla pista ciclabile, sono stati realizzati il rifacimento del sistema di deflusso delle acque meteoriche lato nord e il nuovo impianto di illuminazione a LED. Rimangono da piantumare gli alberi di leccio e le siepi tappezzanti nelle aiuole.

 

“Questa opera ci ha permesso di riqualificare una zona centrale di Mogliano, dandole nuove funzionalità ed eliminando i molti problemi che col tempo si erano acuiti. Ci ha anche permesso di implementare la rete ciclabile del nostro comune che supera ormai i 31 chilometri, con il nuovo tratto che si collegherà con la pista ciclabile Olme-Zerman”, ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Catuzzato.

 

Un fruttivendolo di Mogliano coraggioso e determinato non si è fatto truffare da una coppia spacciatasi per dei turisti turchi.

 

Il fatto è accaduto lunedì sera nell’Ortofrutta Faro di via Zermanesa, altezza di piazza del Marinaio.

 

La coppia è entrata nel negozio all’ora di chiusura serale, chiedendo di acquistare delle zucchine e presentando il totale del dovuto in valuta straniera.

 

Mentre uno dei due parlava con il fruttivendolo, l’altro sfilava dalla cassa aperta 200 euro.

 

I due fratelli gestori dell’esercizio commerciale, accortisi dell’accaduto, hanno chiuso all’interno del negozio la coppia, intimandola di restituire la cifra sottratta.

 

Intanto all’esterno, la fidanzata di uno dei due fruttivendoli e il vicino macellaio avvisavano i Carabinieri.

 

I due truffatori, vista la mala parata, hanno restituito i 200 euro e poi si sono dati alla fuga con la loro auto, in direzione di Casale sul Sile.

 

I Carabinieri hanno poi verbalizzato l’accaduto.

 

 

Fonte: OggiTreviso

 

 

Riteniamo doveroso portare a conoscenza dei moglianesi la verità sui lavori della via Zermanesa, che saranno definitivamente completati entro la fine di giugno, e di quelli che stanno per iniziare all’altezza dell’incrocio con via dello Scoutismo, dove il semaforo sarà eliminato e sostituito da una rotonda.

 

Il Consigliere di minoranza Davide Bortolato in merito ci precisa: “È sotto gli occhi di tutti la riqualificazione di via Zermanesa che in questi giorni sta interessando anche la nuova rotonda all’intersezione con via dello Scoutismo”.

 

“Pochi sanno che di tutte queste opere l’attuale Amministrazione, guidata dal sindaco Arena, ha ben pochi meriti e ben poco ha dovuto fare per la loro realizzazione. I lavori in parte già conclusi, sono pagati dalla società Sercam, circa un milione di euro, che in cambio di questa e di altre opere ha ottenuto di poter costruire il grande polo logistico in fase di realizzazione a Bonisiolo”.

 

L’ex sindaco Giovanni Azzolini ricorda come “l’accordo con la ditta Sercam, che fece entrare nelle casse comunale 6 milioni di euro, fu fatto dalla mia Giunta nel 2012 2013. Ricordo che il PD quella volta fecce una feroce opposizione a questo accordo tanto che alla seduta consigliare per la sua approvazione il PD non si presentò neppure in aula”.

 

“Inoltre per quanto riguarda la rotonda di via dello Scoutismo, preciso che il progetto preliminare è stato fatto dalla mia amministrazione e si può realizzare grazie al finanziamento regionale che mette sul piatto 165.000 euro sui totali 365.000 di costo dell’opera”.

Con l’apertura del cantiere, sono partiti i lavori per la realizzazione dell’attesa rotatoria tra via Zermanesa e via dello Scoutismo, alternativa al semaforo oggi esistente. Entro settembre l’opera sarà conclusa e darà un contributo importante al miglioramento e alla sicurezza della viabilità dell’area.

 

“Tra pochi mesi, con il completamento della riqualificazione dell’intera via Zermanesa e della nuova rotatoria, sarà ultimata una delle opere attese da anni a Mogliano. Lo stato in cui era ridotta questa importante arteria, la principale direttrice verso la recente immissione sulla tangenziale di Mestre, era fonte quotidiana di disagio per automobilisti, per i pedoni anche a causa delle radici di molti alberi che avevano danneggiato i marciapiedi e per tutte le attività commerciali che vi si affacciano. Già ora la situazione è decisamente migliorata e con la fine del cantiere lo sarà definitivamente”, ha commentato il sindaco Carola Arena.

 

Con la rotatoria, che sostituirà il semaforo, si renderà più fluida la viabilità riducendo la velocità, eliminando le soste al semaforo e il conseguente inquinamento, e si renderà più sicura la percorrenza per pedoni e biciclette. La vicinanza con via Torni, la notevole concentrazione di insediamenti abitativi, la presenza di scuole, di un grande supermercato e di diversi negozi, oltre al fatto non secondario che via Zermanesa costituisce la principale direttrice verso l’autostrada, Zerman, e comuni importanti come Marcon, Casale sul Sile e Roncade, hanno reso la realizzazione della rotatoria indispensabile.

 

Il progetto esecutivo, realizzato dallo Studio dell’ingegner Martini di Mogliano, collega la nuova rotonda alla sistemazione pedonale e alla pista ciclabile lungo via Zermanesa, in fase avanzata di realizzazione, sia in direzione del centro di Mogliano, che verso la frazione di Zerman. Inoltre, sarà realizzato anche un tratto di ciclabile tra questa rotonda e quella delle Olme, in modo che tra Zerman e Mogliano la ciclabile non avrà interruzioni. Questo grazie alle economie della costruzione del tratto Zerman Olme.

 

Il costo complessivo della nuova opera ammonta a 365 mila euro, e sarà parzialmente coperto da un contributo regionale di circa 165 mila euro. Il Comune lo ha ricevuto dalla Regione essendo rientrato il progetto nella graduatoria relativa al bando 2016 per l’esecuzione di interventi di messa in sicurezza delle strade, in base alla Legge regionale 39/1991.

 

“Sappiamo che i lavori in fase esecutiva comportano sempre qualche disagio che spesso fa sembrare i cantieri in ritardo, ma siamo nei tempi previsti, nonostante gli inconvenienti che abbiamo riscontrato soprattutto a causa di sottoservizi ammalorati per i quali è stato necessario un intervento che non era preventivabile in fase di progettazione. Completata la rotatoria, riteniamo che l’intera viabilità della zona tra Zerman e Mogliano sarà adeguata alle necessità, con un occhio di riguardo per gli utenti “deboli”, come pedoni e ciclisti”, ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Catuzzato.

 

 

L’intervento consiste nella realizzazione di una rotatoria a 5 bracci che modificherà l’attuale incrocio ora regolamentato da un impianto semaforico, favorendo lo scambio di traffico tra le varie arterie stradali, diminuendo i tempi d’attesa che si creano soprattutto durante le ore di punta e amplificando così i benefici già ottenuti dalla recente realizzazione della vicina rotatoria all’incrocio tra via Zermanesa e via Torni. Il progetto prevede una rotatoria ad anello di diametro interno di m. 17, con corona semi sormontabile di m. 2 e diametro esterno di m. 34. Questa nuova soluzione viaria migliorerà sensibilmente anche l’immissione e l’uscita da via Pascoli, con un innesto diretto nella rotatoria, eliminando così l’attuale obbligo di svolta a destra verso via Scoutismo.

 

Sono previste tutte le opere per l’adeguamento del sistema di smaltimento delle acque meteoriche, l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione, nonché di un nuovo impianto semaforico a chiamata in corrispondenza del passaggio pedonale esistente a est su via Zermanesa, per favorire l’attraversamento stradale in sicurezza anche da parte dell’utenza che si reca nelle vicine scuole materne ed elementari di via Olme.

I lavori stradali in via Zermanesa si stanno protraendo troppo, creando disagi ai commercianti che si affacciano sulla strada.

In particolare, i lavori insistono nel tratto tra via Verdi e piazza del Marinaio. La circolazione è impedita ed è a senso unico verso il centro città, la carreggiata è stretta e non percorribile a causa dalle numerose macchine operatrici.

Tutto il traffico diretto a Casale sul Sile è costretto a lunghe deviazioni, ma anche i clienti degli esercizi commerciali di via Zermanesa, di piazza del Marinaio, della banca sita in via Casoni e i residenti della zona sono costretti a fare il periplo della città per raggiungere queste attività e le loro abitazioni.

La situazione sta creando grossi problemi ai commercianti che si affacciano sulla strada in prossimità di piazza del Marinaio, tanto che alcuni di essi hanno deciso di avviare una raccolta firme per sollecitare il Sindaco a porre fine a questa situazione di prolungato disagio.

Fatto increscioso si è verificato in Via Zermanesa lunedì scorso. Una signora stava percorrendo con la sua autovettura, con a bordo il figlio di pochi anni, la strada Zermanesa quando l’auto che la seguiva l’ha tamponata violentemente.

 

Il Violento urto ha sbalzato in avanti l’auto ed il piccolo ha sbattuto sul sedile anteriore riportando contusioni.

 

Le due autovetture si sono accostate per verificare i danni, ma subito dopo l’investitore ha rimesso in moto ed è fuggito senza preoccuparsi di soccorrere il piccolo dolorante.

 

Il fatto è stato denunciato alla locale Tenenza dei carabinieri che ha avviato le indagini.

POST TAGS:

La nuova Via Zermanesa sarà a doppio senso di marcia. Vengono cosi a cadere tutte le preoccupazioni di alcuni commercianti e di molti cittadini che temevano invece venisse realizzato un solo senso di marcia.

 

Il Presidente del Quartiere Centro Nord, Paolo Foffano, dichiara in merito: “Il progetto Zermanesa prevede una carreggiata per i veicoli larga 7 metri, e più precisamente 3,50 metri di carreggiata per ciascun senso di marcia. La misura è nella norma”.

 

“Sarà proibito sorpassare nell’intero tratto oggetto di riqualificazione. La nuova Zermanesa diventerà un a strada urbana”, Conclude Foffano.

POST TAGS:

A Mogliano esiste l’oggetto misterioso, è la nuova via Zermanesa almeno per quanto riguarda l’ultimo tratto, quello che va dalla Piazza a Via Verdi.

 

E’ visibilmente molto stretto, da quello che si capisce dai lavori di sistemazione da tempo avviati. Il dubbio di molti è che due autobus non riusciranno a passare contemporaneamente.

 

Il Comune ha detto che la carreggiata sarà larga 7 metri e che sarà a doppio senso di marcia. Questo è quanto dice il Comune, ma per i commercianti della piazza e per molti cittadini, la strada così come si vede è troppo stretta e che quindi non potrà essere altro che a senso unico, ed in molti dicono verso il Terraglio.

 

Tutti ci auguriamo che “Radio Piazza” si sbagli perché per una strada così importante sarebbe un’assurdità il senso unico in considerazione anche dell’imminente apertura nell’area ex Macevi di un complesso commerciale.

 

Inoltre si deve tener conto che lungo la via c’è anche il Cimitero e sarebbe un grosso problema, nel caso di senso unico, per i funerali. E’necessario quindi che la Via Zermanesa rimanga a doppio senso di marcia.

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni