Home / Posts Tagged "spettacolo"

La grande musica internazionale torna al Parco di San Giuliano. La Giunta comunale, su proposta del Sindaco Luigi Brugnaro, ha dato il via all’organizzazione di “Venice Summer Music” che, annunciando la prima data prevista il 28 luglio 2018 vedrà esibirsi nel grande parco cittadino artisti e band di grande successo e richiamo internazionale con una previsione di migliaia di spettatori.

 

Ora, grazie a un preciso indirizzo del Sindaco Brugnaro che ha sempre creduto nelle potenzialità di Parco San Giuliano e nella possibilità di riospitare lì i grandi eventi, i riflettori della musica internazionale tornano ad accendersi a Venezia. “Un palco centrale, una tensostruttura circense per dj-set e l’area dedicata alle band emergenti. Il tutto sul filone conduttore del carnevale veneziano. Attendiamo migliaia di persone, a breve annunceremo il cast artistico” spiega la società “Venezia Eventi Metropolitani” organizzatrice dell’evento che, come previsto dalla delibera approvata dalla Giunta, avrà l’onere di farsi carico di tutte le spese occorrenti per l’ideazione e la realizzazione degli eventi. Il Comune di Venezia si impegnerà a mettere a disposizione gli spazi per la realizzazione della manifestazione così come allo stato di fatto e a dare massimo supporto logistico necessario per la realizzazione della manifestazione. L’accordo, che riguarderà esplicitamente la realizzazione di grandi concerti nel 2018, permetterà all’Amministrazione comunale di quantificare il valore complessivo degli investimenti infrastrutturali per rendere quell’area stabilmente attrezzata per i grandi eventi.

 

“Un evento che il popolo dei live di tutta Italia attendeva da anni – commentano Paolo Favaretto, Gabriele Boldrin, Pasquale e Alessandro Carmellino, soci di Venezia Eventi Metropolitani. Venice Summer Music – continuano – nasce per restituire a Venezia e al Parco San Giuliano di Mestre il ruolo di perno nel panorama entertainment europeo, attraverso la forza comunicativa di arte e sport miscelati con i grandi live e i dj-set internazionali. Abbiamo già firmato i contratti con importanti star e format internazionali che, per il momento, non sveleremo. Nel cast, poi, saranno presenti anche artisti nazionali tra i più ricercati del momento. Attendiamo migliaia di giovani, a breve riveleremo gli headliner”.

 

Secondo le prime indiscrezioni di Giacomo Gurioli e Fabrizio Perdomi project management e direttori artistici dell’evento, l’ allestimento dello storico polmone verde a due passi da Venezia prevederà la realizzazione di un palco centrale così come avveniva per i grandi eventi degli anni passati. Nelle vicinanze è prevista anche una tensostruttura circense che si svilupperà su un’area di quasi tremila metri quadri all’interno della quale sarà allestito lo spazio per le performance di un notissimo format internazionale. Ma sarà predisposta anche una terza area, dedicata ai live di band emergenti selezionate dal progetto LiveIT. Le band si esibiranno sul RedBull Tour-Bus, ispirato agli anni Sessanta, che si trasformerà in un palco sopraelevato.

Sono attese anche altre sorprese ludico sportive.

 

Per quanto riguarda la ristorazione sarà prevista un’area di food truck da tutta Italia con i migliori prodotti tipici, alla scoperta delle eccellenze del Belpaese.

 

L’altro elemento che renderà unico l’evento è il concept, legato al mondo delle maschere: l’hashtag è #Masksfromtheworld. “Richiamiamo uno dei prodotti, il Carnevale, capace di generare da sempre emozioni – spiegano Giacomo Gurioli e Fabrizio Perdomi – la maschera è la rappresentazione simbolica della nostra identità più nascosta. Saranno proprio le maschere, di tutti i continenti del mondo, a rappresentare il “Venice Summer Music”: saranno la storia e l’emozione di Venezia a far tornare al San Giuliano il popolo dei grandi live”.

Un luogo straordinario per un evento altrettanto straordinario. Il luogo è Villa De Reali che, con il suo prestigioso parco, per cinque giorni consecutivi ospiterà CASIEREALI, manifestazione ideata, organizzata e promossa dal Coordinamento delle Associazioni comunali di Casier e Dosson.
Dal 25 al 29 aprile si susseguiranno ininterrottamente eventi, laboratori, approfondimenti, convegni, conferenze, spettacoli musicali e teatrali. La manifestazione, che ha il supporto e patrocinio del Comune di Casier, è pubblica e aperta a tutti“Sarà un’occasione importante di condivisione per tutte le nostre associazioni, per le società sportive e sociali, per le famiglie, per la scuola e per le comunità parrocchiali”, dichiara l’assessore ai Rapporti con le Associazioni Paola Marson, che ricorda che proprio in questo contesto verranno anche festeggiati i quindici anni del coro “Mille voci una voce” degli studenti dell’istituto comprensivo di Casier.
                                                      
Cinque giornate intensissime di festa e natura che inizieranno, come per tradizione di ogni 25 aprile, con la Pedalata per la vita, che giunge quest’anno alla trentaseiesima edizione. Dal tiro con l’arco alle prove di mountain bike, dal calcio al rugby, dallo urban shechers allo yoga, dalla salsa al parkour. Sport, ma non solo. Perché CASIEREALI sarà attività culturali, ludiche e di intrattenimento, laboratori e mostre.
Il Coordinamento delle Associazioni è stato costituito lo scorso febbraio come organismo che si occupa stabilmente di coordinare tutte le manifestazioni e le iniziative che si svolgono in ambito comunale, promuovendole e creando una sempre maggiore collaborazione che ha come obiettivo principale la valorizzazione del territorio.

3SOME è la storia d’amore di Diego e Pier, due ragazzi come tanti molto innamorati, in procinto di andare a vivere insieme. Tutto viene messo alla prova quando uno dei due scopre di avere una grave malattia. Ad affrontare con loro questo momento una ragazza conosciuta proprio in ospedale, con la quale nasce uno strano ménage a trois.

3SOME andrà in scena al Teatrino Groggia di Venezia, venerdì 20 aprile, alle ore 21.

 

NOTE DI REGIA

Quando lessi per la prima volta 3SOME, a colpirmi maggiormente fu l’idea di dare un corpo alla Malattia. Darle un corpo significa smitizzarla, renderla più umana e perciò più leggibile, più vicina a noi. La Malattia spaventa perché è astratta, immateriale. Ma cosa succede quando essa si manifesta concretamente nella vita di una persona? Quando questa persona si sveglia e se la trova davanti e ci può parlare, litigare, sfogarsi? Al centro del nostro lavoro è stato lo svilupparsi delle relazioni che nascono o si modificano sotto l’influenza della Malattia. Perché quest’ultima tocca non solo i malati ma anche chi gli sta intorno, chi li ama. Così tra Diego, Pier e la Malattia nasce un triangolo relazionale, a volte d’amore, a volte di crisi. Cosa succede all’amore quando incontra la malattia, di questo vogliamo parlare. Della malattia che, come la morte, non lascia scampo, ma che a differenza di essa non è mai nobile né gloriosa. È sporca, porta con sé odori di medicine e ospedali, imbruttisce i corpi, allontana chi amiamo. Una quotidianità spezzata eppure impossibile da rovesciare. (Martina Testa)

 

INFORMAZIONI:

La Petite Mort teatro

testo di Tommaso Fermariello

regia di Martina Testa

con Gianluca Bozzale, Tommaso Fermariello e Sofia Pauly

È possibile prenotare i biglietti (€9 ciascuno) a partire da 3 giorni prima dello spettacolo, contattando il numero 329 8407362 o via mailinfo@mpgcultura.it.

www.culturavenezia.it

www.mpgcultura.it

Venerdì 20 aprile, alle ore 21.00 al Teatro Busan di Mogliano Veneto, va in scena Lo schifo. Omicidio non casuale di Ilaria Alpi, il primo spettacolo di Casi di cronaca, l’appendice della Stagione di Prosa 2017-2018 composta da 3 spettacoli dedicati al teatro d’impegno civile che porta sul palco storie di attualità politica e fatti di cronaca.

 

Lo schifo. Omicidio non casuale di Ilaria Alpi, è una produzione Teatro Bresci, un testo di Stefano Massini diretto da Giorgio Sangati, due nomi tra i più attivi e interessanti del panorama teatrale italiano. A dare corpo e voce alla giornalista italiana uccisa in Somalia nel 1994 assieme al suo operatore Milan Hrovati è l’intensa Anna Tringali.

Il caso Alpi ha dell’incredibile: in una Somalia disseminata di rovine e memorie coloniali un silenzio inscalfibile copre le manovre di scaltrissimi uomini d’affari collusi e corrotti. È questo silenzio che Ilaria attacca frontalmente, spalancando squarci di inaudita verità su un’Africa italiana dilaniata da guerre intestine, tra rifiuti tossici, faraoniche quanto inutili opere pubbliche, traffici d’armi, epidemie di colera, integralismi islamici, pirati, sultani e grottesche festicciole tricolori per celebrare la cooperazione internazionale, ufficialmente lì per riportare la pace, la speranza. A distanza di più vent’anni da quell’omicidio, però, la maggioranza degli italiani ignora perfino l’esistenza della ventunesima regione italiana, della Somalia; ignora gli interessi, le speculazioni, i miliardi, gli “zeri” che gli italiani hanno guadagnato sulla pelle della popolazione; ma, soprattutto, ignora come e perché Ilaria Alpi sia stata ammazzata e da morta, umiliata dall’insabbiamento delle indagini. Il testo di Massini, lontano anni luce dalla retorica celebrativa tenta di ricostruire i suoi ultimi giorni, ma si tratta di una ricostruzione emotiva, lirica, espressionista: immagini, suoni, parole, lettere, segni. Lo spettacolo procede per frammenti, come un rebus, un anagramma da risolvere, un puzzle da ricomporre per scoprire insieme alla protagonista l’origine dello “schifo”. In scena Ilaria è Anna Tringali e Anna è Ilaria in un intenso doppio dialogo con sé stessa e con i suoi ricordi faccia a faccia con la morte. Una storia che tutti dovrebbero vedere, che tutti dovrebbero conoscere oggi più che mai.

 

L’appendice Casi di cronaca è stata voluta dal Teatro Busan come riconoscimento alla grande partecipazione e al calore con cui il pubblico di Mogliano ha accolto l’offerta teatrale dei venerdì sera, facendo registrare il tutto esaurito in molte occasioni. Dopo Lo schifo, il 4 maggio Giacomo Rossetto sarà Borsellino mentre il 9 maggio – eccezionalmente di mercoledì – Giancarlo Previati, Francesco Wolf e Margherita Mannino portano sulla scena il sequestro e l’assassinio di Aldo Moro con Dal buio un grido (Aldo Moro come Antigone).

BIGLIETTI

16,00 € unico

ACQUISTO E PREVENDITE

Biglietteria Cinema Teatro Busan

via Don Bosco 41, Mogliano Veneto (TV)

lunedì 9.30 – 12.30 e 17.00 – 19.00; giovedì e venerdì 17.00 – 19.00

e 30 minuti prima di ogni proiezione cinematografica

INFORMAZIONI

+39 041 5905024 | +39 334 1658994 | gestione.busan@gmail.com

Ufficio stampa

Studio Systema – Venezia | 041 5201959 | systema@studiosystema.it

La Nave de Vero di Marghera festeggia i suoi quattro anni di vita.

In occasione dei festeggiamenti, alle 21 di giovedì 19 aprile, è stato invitato il comico Nino Frassica, che presenterà il suo spettacolo di due ore.

L’ingresso sarà libero, ma vi saranno alcuni tavoli su prenotazione.

Fonte: Venezia Today

Prenderà il via, venerdì 6 aprile, il ciclo di quattro appuntamenti promossi dal gruppo “Via Verdi Viva”, in collaborazione con il Comune di Venezia, nell’ambito de “Le Città in festa”, per rivitalizzare la zona di via Verdi in centro a Mestre.

 

Quattro eventi, molto diversi tra loro, ma accomunati dalla volontà di incontrare le persone, emozionarle, avvicinarle a tutte le forme di arte in un ambiente insolito come la strada. Dalla musica e dai canti dell’India, con il gruppo Prema Swarupa (6 aprile, ore 18.30), alla presentazione del libro di un giovane scrittore mestrino, Enrico Orsenigo (13 aprile, ore 18); dalla letteratura italiana, con la recita della Divina commedia accompagnata dal blues (20 aprile, ore 18) al teatro, con uno spettacolo su Mestre (27 aprile, ore 19).

 

“Abbiamo sposato da subito il progetto di Via Verdi Viva – ha spiegato l’assessore comunale al Turismo Paola Mar – perché si inserisce pienamente all’interno del percorso di animazione che vede coinvolte le aree centrali di Mestre, riscontrando importanti risultati. Il format collaudato di Happy Friday ha ottenuto il gradimento sperato e continua a catalizzare presenze grazie ad iniziative e performance artistiche diffuse un po’ in tutte le aree pedonali. La partecipazione alle iniziative sarà anche l’occasione per riscoprire e conoscere le attività commerciali che contribuiscono ogni giorni a mantenere vitale la città e rappresentano un esempio concreto di sussidiarietà”.

 

Per saperne di più sugli appuntamenti e sulle attività del gruppo “Via Verdi Viva” o per inviare suggerimenti, si consiglia di visitare la pagina Facebook creata dagli organizzatori.

Attraverso costumi di carta Ennio Marchetto con Carta Canta dà vita a uno spettacolo che è una vera Babilonia di musica, teatro e creatività. Il suo spettacolo non ha confini, piace ovunque, a un pubblico assolutamente eterogeneo dai 7 ai 70 anni. Non è facile spiegare cosa esattamente succeda durante un suo spettacolo. Ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; dietro c’è lui, straordinario performer, a dar vita a questi costumi ripetendo movenze e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante. Tina Turner, Mina, Liza Minelli, Marylin Monroe, Vasco Rossi, Madonna, Pavarotti …e tra i nuovi personaggi Lady Gaga, Arisa, Maria Callas, Marco Mengoni, Edward Mani di Forbice.

 

Ma Carta Canta non è soltanto questo.

Come per i più grandi trasformisti, la forza dello spettacolo consiste nella straordinaria velocità con cui Ennio Marchetto muove i costumi, li apre, aggiunge particolari disegnati e parrucche di carta, dando vita a uno spettacolo unico nel suo genere, un’autentica Babilonia percettiva di musica e teatro!

 

L’evento prevede tre date:

Venerdì 6 aprile, ore 21.00

Sabato 7 aprile, ore 19.30

Domenica 8 aprile, ore 16.30

 

Prevendita biglietti:

Biglietteria Teatro Toniolo, p.tta Battisti, Mestre (11.00-12.30 e 17.00-19.30. Chiusa il lunedì)

Tel. 041 971666

Vendita online: www.vivaticket.it

Informazioni: www.culturavenezia.it/toniolo

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, domenica 1 aprile:

VENEZIA MURANO BURANO
– Slava’s snowshow, al Teatro Goldoni. Creato e messo in scena da SLAVA, ore 18

 

Questi gli eventi  in programma e che continuano:

EVENTI IN CITTÀ


Venezia Murano Burano

– Fino al 1 luglio, Mostra “Capolavori a Confronto: Bellini – Mantegna, presentazione di Gesù al Tempio” – Fondazione Querini Stampalia

Lido Pellestrina
– Fino al 6 aprile, “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte – Villa Pannonia Bellato Valentina

Mestre Carpenedo
– Fino al 29 aprile, Women Fotografie di Milton H. Greene, Centro Culturale Candiani, sala espositiva, III piano
– Fino al 3 aprile rassegna di Artisti Veneti, Tre Artiste Venete a confronto – Provvederia di Mestre, via Torre Belfredo 1 , orario : 10.30 – 12.30 e 16.30 – 19.30, tutti i giorni

Marghera
– Fino a maggio 2018, Università della libera età di Marghera

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti:   live.comune.venezia.it, www.culturavenezia.it

Il 2 aprile ricorre la giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo.

 

A Roncade, l’Amministrazione comunale pone attenzione e dà sostegno a tutte quelle realtà che sono attive nel campo delle disabilità quali Colibrì, Cielo Blu, il Centro Diurno Le Ginestre e, attraverso le famiglie, a quelle specifiche della sindrome autistica, di Asperger o di altre forme di questo disturbo pervasivo dello sviluppo che sono attive a livello provinciale quali ALA e ANGSA.

 

Con queste associazioni, con la scuola e assieme alle associazioni genitori sono state programmate iniziative di sensibilizzazione sul tema autismo che si attueranno all’interno degli istituti scolastici, mentre altre sono rivolte a tutta la comunità.

 

Venerdi 6 aprile si terrà una rappresentazione teatrale con recitazione e testi a cura di ragazzi con autismo all’auditorium della scuola secondaria di Roncade (via Vivaldi 30). La rappresentazione teatrale si terrà in due momenti: una alle 10 e una alle 11. Parteciperanno anche gli studenti del plesso di Monastier. La rappresentazione è curata dalla associazione ALA. e che nella giornata della camminata sono disponibili, con offerta, dei biscotti preparati nel laboratorio di cucina da ragazzi con autismo.

 

Per sabato 7 aprile, alle ore 14,30, è stata organizzata la “Camminata in blu”. Il ritrovo dei partecipanti e la partenza sono state fissate in piazza del Municipio (via Roma) mentre l’arrivo è previsto alle piscine comunali, dove si terrà un brindisi e saranno disponibili, con offerta, dei biscotti preparati nel laboratorio di cucina da ragazzi con autismo.

 

Lunedì 9 aprile, letture di storie per le scuole d’infanzia pubbliche e paritarie e visione cartoons “Muppet” per le scuole primarie dell’istituto comprensivo di Roncade.

 

Giovedì 12 aprile (ore 20.30) ci sarà la proiezione del film “Temple Grandin” in sala consiliare di Roncade, in via san Rocco.

 

Bambini, genitori, nonni, tutti sono invitati a partecipare perché, come ricorda Sergio Leonardi, assessore alle Politiche Sociali, “la sindrome autistica in Italia colpisce circa un bambino ogni 100. E, nel Veneto, dai pochi dati disponibili è stato evidenziato un aumento delle diagnosi di disturbi dello spettro dell’autismo e una progressiva diminuzione dell’età in cui viene individuata la patologia”.

 

Oltre a queste opportunità per sensibilizzare ognuno sul tema dell’autismo, Roncade ha promosso un’altra iniziativa. Presso la Fondazione Città di Roncade sono sempre disponibili le Hug-bike (tandem dell’abbraccio) per i genitori che vogliono portare i loro bambini per una passeggiata in sicurezza. Le Hug-bike possono essere utilizzate sia per i bambini con sindrome autistica ma anche per bambini con altre disabilità. Si possono prenotare al n. 0422 707445 – 707505.

 

Giovedì 29 marzo (ore 21.15) Andrea Baccan, in arte Pucci, presenta al Teatro Corso di Mestre l’irresistibile spettacolo “In…Tolleranza zero”: tutta l’energia della comicità “a ciclo continuo” che non lascia tregua al divertimento e alle risate.

Con questo spettacolo a colpi di una “intolleranza” dalla verve energica e devastante, Pucci sfonda le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi.

 

Quando Pucci deve aprire una porta e non trova le chiavi, non perde tempo a cercarle, sfonda la porta con un calcio! Il rumore che genera non è il tipico “crash” del legno che si rompe, ma è quello di una fragorosa risata.
“In…Tolleranza zero” è lo spettacolo in cui Andrea Baccan (in arte Pucci) rende esilarante la fatica di vivere di chi, a 50 anni, si trova a interagire con nuove e incomprensibili mode, nuove tecnologie, con la scuola della figlia e le devastanti e dispendiose attività extrascolastiche, senza tralasciare gli acciacchi del mezzo secolo che si porta sulle spalle, costretto a esami clinici e a esercizi fisici, per rimanere vitale in un mondo dove sono diventate indispensabili cose fino a poco tempo fa inutili e ridicole.

L’attore comico italiano con i ritmi più incalzanti e l’energia a “ciclo continuo” evita la satira politica, preferendo quella di costume. La quotidianità è l’argomento centrale:
“Non tollero quando vai in pizzeria a prendere le pizze da portare a casa agli amici: sei lì da solo e ordini 3 margherite, 2 quattro stagioni, 1 coi funghi e 3 napoli e il pizzaiolo ti fa: “da portare via?” – “No, me le mangio tutte io! guardi da bere solo un bicchiere d’acqua!”
“Non tollero quando vai in aeroporto, al banco del check-in, consegni due biglietti e l’impiegata ti fa: “Siete in due?” – “No siamo in 38, adesso arriva il pullman”.

 

BIGLIETTI
Platea € 32,00 + € 5,00 d.p.; 1 Galleria € 26,00 + € 4,00 d.p.; 2 Galleria € 22,00 + € 3,00 d.p. 

 

www.dalvivoeventi.it (punti vendita per acquisto biglietti)

VENDITA INTERNET www.ticketone.it – www.vivaticket.it

 

 

INFORMAZIONI

Telefono 366 2590790

www.teatrocorso.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!