Home / Posts Tagged "Mestre"

L’assessore De Martin: “Continuano gli interventi necessari per garantire la salute dei cittadini”

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha firmato oggi un’ordinanza che autorizza il proseguo delle misure di contrasto e prevenzione alla trasmissione del virus West Nile attraverso una disinfestazione straordinaria con adulticida che, a partire da lunedì 24 settembre, riguarderà alcune aree identificate del Lido di Venezia, di Marghera, di Mestre, di Favaro e di Zelarino.

 

Un’operazione che si aggiunge a quelle già messe in atto, con riscontri positivi, dall’Amministrazione comunale in accordo con l’Ulss 3 Serenissima, e che ora prevede di dare seguito al “Piano regionale straordinario di disinfestazione”. Nel documento si invitano i Comuni a procedere con la disinfestazione adulticida e larvicida nel proprio territorio di competenza, in particolare dei parchi pubblici, cimiteri, aree attrezzate. Per questo il Comune di Venezia avvierà una serie di interventi straordinari che scatteranno dalla prima mattinata di lunedì e proseguiranno per il resto della settimana (fino a un massimo di 10 giorni). Le aree interessate dai trattamenti saranno per precauzione interdette al pubblico utilizzo per il tempo necessario. Per lo stesso motivo i parchi soggetti ad apertura saranno tenuti chiusi per la giornata successiva all’intervento.

 

Al contempo l’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini a collaborare affinché la disinfestazione sia adeguatamente attuata anche nelle aree private. Importante è tenere presente alcuni accorgimenti per evitare la proliferazione delle zanzare come:

– non abbandonare oggetti o contenitori che possano raccogliere acqua piovana;
– svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune con presenza di acqua;
– coprire ermeticamente i contenitori d’acqua inamovibili.
Gli ulteriori accorgimenti rivolti ai cittadini sono inseriti nel testo dell’ordinanza.

 

“Si tratta di azioni necessarie per garantire la sicurezza di tutti – dichiara l’assessore all’Ambiente, Massimiliano De Martin – Fin dall’inizio questa Amministrazione è stata in prima linea per evitare la proliferazione del virus e gli interventi si sono susseguiti in modo continuo da aprile in poi. La collaborazione dei cittadini, però, può rendere ancora più efficiente l’azione del Comune e degli operatori Veritas”.

 

Per la precisione, in poco più di 5 mesi sono stati effettuati 6 cicli di trattamento in tutte le caditoie stradali e le bocche di lupo di competenza comunale. Interventi che hanno interessato 54.671 caditoie e 5.945 bocche di lupo in terraferma e Lido-Pellestrina (per un totale di 60.616 punti), e 8mila caditoie a Venezia centro storico e isole. Sono stati poi trattati i capofossi e fossati (in terraferma ce ne sono per oltre 488 chilometri), le caditoie e i fossati nei parchi, i giardini e le aree verdi pubbliche del centro storico, delle isole, del litorale e della terraferma. “Osservati speciali da parte dell’Amministrazione – conclude l’assessore De Martin – i parchi San Giuliano e Albanese (gestiti dall’Istituzione Bosco e Grandi Parchi), le aree verdi di scuole, asili, nidi e materne per complessivi 170 istituti, le strutture sociali e gli uffici pubblici di nostra competenza e i 16 cimiteri comunali. Siamo in prima linea per garantire la salute dei nostri concittadini, cui chiediamo però un’importante collaborazione”.

 

 

Di seguito le strade e le aree verdi interessate dagli interventi:

MESTRE-CARPENEDO
Viale Don Sturzo
Viale Garibaldi
Via Terraglio
Via Daniele Manin
Via Torre Belfredo
Via Einaudi
Via Pertini
Via Montello
Viale San Marco
Via Bissagola
Via Costa
Via San Marco
Via Bissuola
Via Camporese
Via Orlanda
Via Miranese
Via Circonvallazione
Via Pertini
Via Delle Tofane
Via Antonio Da Mestre
Via Costa
Via Da Verrazzano
Via Rielta
Via Sernaglia

 

MARGHERA
Via Correnti
Via Tommaseo
Via Trieste
Via Parco Ferroviario
Via Villabona
Via Catene
Via Del Bosco
Via Pasini
Via Tommaseo
Via Concordia
Parco Teresa Casati
Parco Emmer

 

FAVARO VENETO
Via Altinia
Via Ca’ Alvera
Via Indri
Via Monviso
Via Altinia
Via Ca’ Alvera
Via Indri
Via Monviso
Via Marchesi

 

CHIRIGNAGO-ZELARINO
Parco di via Hayez
via Vicentino
Via Selvanese

 

LIDO – PELLESTRINA
Lungomare Gabriele D’Annunzio
Via Falier
Via Malamocco
Area di Ca’ Bianca

La psicosi dell’allarme bomba ha colpito anche l’ospedale dell’Angelo di Mestre.

 

Ieri pomeriggio alle 17 è stato notato un pacco abbandonato all’interno del parcheggio dell’ospedale.

 

Sono intervenuti i Vigili del fuoco di Mestre e gli artificieri che, dopo aver fatto allontanare le persone, hanno fatto brillare il pacco.

 

All’interno solo ferri e arnesi da lavoro, probabilmente dimenticati da qualche operaio. Alle 18.30 tutto è rientrato nella normalità.

Questa mattina, nella trattoria Baccalà Divino dello chef Franco Favaretto, l’azienda Tagliapietra – tra le leader in Italia nell’importazione, lavorazione e commercio di prodotti ittici e in particolare del merluzzo – ha presentato la 9^ edizione del Festival del Baccalà 2018.

 

Alla presentazione sono intervenuti il presidente onorario del Festival del Baccalà, Ettore Bonalberti, i rappresentanti delle confraternite del baccalà e alcuni giornalisti.

 

Il Festival è un vero e proprio tributo allo stoccafisso, il merluzzo nordico conservato per essicazione, che nel nord Italia viene chiamato baccalà.

 

Il Festival del Baccalà è una competizione itinerante, organizzata dalla dogale Confraternita del baccalà mantecato, dalla venerabile Confraternita del baccalà alla vicentina e dalla vulnerabile Confraternita dello stofiss dei frati, che coinvolge i più importanti ristoranti del Triveneto. Gli chef possono partecipare proponendo le ricette più creative a base di baccalà.

 

L’azienda Tagliapietra assegna così alla migliore ricetta assoluta il Trofeo Tagliapietra, che quest’anno sarà consegnato nel galà finale previsto per il 25 marzo 2019 e rimarrà nelle mani dello chef autore del miglior piatto per un anno intero. Il vincitore avrà la possibilità di essere accompagnato in Norvegia nelle isole Lofoten, patria dello stoccafisso.

 

Al galà finale, in programma a Montecchio Maggiore, i piatti verranno presentati e valutati da una giuria tecnica composta da 7 membri coordinati dallo chef Franco Favaretto che ne decreterà il vincitore assoluto.

Dopo il grande successo di venerdì scorso, per altri due venerdì via Piave si anima con concerti alla sera dando vita al Via Piave Friday Night, una manifestazione voluta dall’amministrazione comunale per riappropriarsi dei giardini pubblici e trascorrere le ore serali in compagnia.

 

Dopo il successo di Cinemoving, che ha portato i film sotto casa dei residenti e il concerto organizzato la scorsa settimana che ha coinvolto centinaia di persone, domani sera e venerdì 28 arriva la buona musica con due band che suoneranno dalle 19 alle 21 sul palco allestito per l’occasione all’interno dei giardini.

 

Si parte venerdì 21 settembre con la musica dei Blues Trouble che riportano alla luce i grandi classici del blues con un tocco di modernità e personalità. Venerdì 28 invece a salire sul palco allestito nei giardini è la cover band Comunque Lucio che per due ore suoneranno le canzoni del famoso cantautore scomparso 20 anni fa.

 

“Il cinema prima e adesso la musica sono l’occasione per tutti noi cittadini di utilizzare i nostri spazi e dare loro una nuova vita. Con gli importanti interventi della Giunta Brugnaro in materia di sicurezza, in ambito sociale e urbanistico, la rinascita di via Piave passa anche da qui- ha spiegato l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini- Queste due iniziative messe in campo dall’amministrazione comunale sono l’inizio di un percorso che ci auguriamo possano facilitare le altre proposte da parte delle associazioni, degli esercenti e delle famiglie. Dare spazi alla città e portare i residenti in strada per passare una serata piacevole è l’obiettivo di questa manifestazione”.

 

E per chi vuole cenare c’è la possibilità di farlo, per le due serate nei giardini di via Piave sarà possibile mangiare grazie alla presenza di uno stand gastronomico.

 

Dopo il successo di partecipazione registrato nell’edizione 2017, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Comune di Venezia organizza a Mestre cinque passeggiate alla scoperta di alcuni aspetti della città antica e di quella più recente, sulle tracce di storia, architettura, aziende, industrie e commerci di grande significato e valenza per l’economia, la memoria e l’identità locale.

 

Le passeggiate saranno condotte dalla Cooperativa Guide Turistiche Autorizzate di Venezia e dallo storico Massimo Orlandini.

 

Le iscrizioni si ricevono dal 20 al 25 settembre via email, scrivendo a: [email protected] o con prenotazione telefonica al numero 041 2747804 (nei giorni feriali dalle 10 alle 12).

 

La partecipazione è gratuita sino ad esaurimento dei posti disponibili (massimo 30 partecipanti per ciascuna passeggiata)

 

Le passeggiate nel dettaglio:

Passeggiata 1

Il Centro Storico di Mestre e i dintorni di Piazza Ferretto: sulle tracce di vecchie aziende non più attive e imprese commerciali longeve

(a cura di Massimo Orlandini)

28 settembre, punto di ritrovo di fronte alla chiesa di San Rocco, via Manin, ore 17

 

Passeggiata 2

Tra via Cappuccina, Via Dante e Via Piave già sito industriale “Bandiera”

(a cura di Massimo Orlandini)

30 settembre, punto di ritrovo di fronte ingresso Biblioteca VEZ, Piazzale Donatori di Sangue, ore 17

 

Passeggiata 3

Alla scoperta della storia di Mestre dalle mura medievali a via Palazzo, dallaTorre a Piazza Ferretto

(a cura di Cooperativa Guide Turistiche Autorizzate di Venezia)

30 settembre, punto di ritrovo Giardinetti di via Torre Belfredo, ore 17

 

 

Passeggiata 4

Le chiese del Centro di Mestre: San Girolamo, San Rocco, San Lorenzo

(a cura di Cooperativa Guide Turistiche Autorizzate di Venezia)

30 settembre, punto di ritrovo di fronte alla chiesa di San Girolamo, via San Girolamo, ore 17

 

 

Passeggiata 5

Macaè e Villaggio San Marco

(a cura di Cooperativa Guide Turistiche Autorizzate di Venezia)

30 settembre, punto di ritrovo angolo colonna Coin Piazza Barche, ore 17.

L’ospedale dell’Angelo di Mestre è stato ceduto per il 59,4% ai francesi. Ad acquistarlo è stata la Core Infrastructure II.

 

La quota ceduta coinvolgerebbe la gestione dei servizi non sanitari e cioè le pulizie, la ristorazione, la manutenzione, la refertazione, l’area commerciale e la lavanderia.

 

L’operazione finanziaria varrebbe circa 50 milioni di euro.

 

L’ospedale dell’Angelo è operativo dal 2008, ha 680 posti letto ed una superficie di 280mila metri quadrati.

 

 

Fonte: Venezia Today

Il gravissimo episodio è avvenuto attorno alle 16.30 di venerdì 14 settembre, di fronte all’ospedale dell’Angelo di Mestre. Secondo la ricostruzione del fatto, due uomini, uno di nazionalità marocchina e un rumeno, si sono affrontati.
L’aggressione è iniziata all’interno dell’autobus Actv in sosta alla fermata. A un certo punto il marocchino ha estratto un coltello e ha colpito al collo l’altro, ferendolo gravemente. Quest’ultimo è riuscito a trascinarsi fino all’ingresso del nosocomio, dove un chirurgo dell’Angelo l’ha soccorso.
Le condizioni sono apparse da subito molto gravi, tali da dover portare urgentemente il ferito in sala operatoria. Tuttora la prognosi è riservata.
Il sangue rinvenuto all’interno dell’autobus testimonia che probabilmente l’aggressione armata era già iniziata all’interno del mezzo per poi proseguire all’esterno.
Le forze dell’ordine intervenute sul posto, sono riuscite a fermare l’aggressore rimasto nei paraggi.
Sul posto sono giunti anche la polizia scientifica e il nucleo sommozzatori per cercare di recuperare l’arma, presumibilmente buttata nel laghetto a fianco dell’ingresso dell’ospedale.

 

Fonte: VeneziaToday

Nuova operazione antidroga della Polizia locale di Venezia, in collaborazione con il Reggimento Lagunari Serenissima, in via Fogazzaro a Mestre.

 

Nei giorni scorsi non erano sfuggiti agli operatori della Municipale e ai militari di pattuglia in zona i ripetuti passaggi di una autovettura verde guidata da un cittadino di colore.

 

Intorno alle 18 di sabato è quindi scattato il fermo dell’autovettura, che è stata controllata con l’aiuto dell’unità cinofila. Sono bastati pochi istanti a Kuma per trovare lo stupefacente – 11 dosi di cocaina già pronte per lo smercio al dettaglio – nascosto in un pacchetto di sigarette nel cruscotto dell’auto.

 

Lo spacciatore, un quarantenne cittadino gambiano, richiedente asilo, già residente alla Gazzera, guidava senza patente, mai conseguita, l’autovettura della propria compagna, un’italiana residente a Quarto d’Altino. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare a Quarto d’Altino sono stati trovati un bilancino di precisione e qualche altra dose pronta di cocaina.

 

L’uomo è stato quindi arrestato dagli operatori del Nucleo Operativo della Sicurezza Urbana e poi liberato, perché incensurato.

Dalle dipendenze (siano esse da droga, alcool, gioco), così come da malattie psicologiche devastanti come la depressione, si può venirne fuori, tornando a vivere pienamente la propria vita, a lavorare, a sposarsi. Questo il messaggio che vogliono lanciare 80 ragazzi, di 20 diverse nazioni che hanno vissuto queste esperienze e le hanno superate grazie all’aiuto della Comunità Cenacolo, con il musical “Seguimi” in programma nelle serate del 28-29 e 30 settembre, dalle ore 20.30, nel piazzale Divisione Acqui del Parco Albanese, a Carpenedo.

 

L’iniziativa, realizzata dall’associazione “Credo”, in collaborazione con il Comune di Venezia, nell’ambito de “Le Città in Festa”, e il patrocinio della Diocesi di Venezia, è stata presentata questa mattina, al Municipio di Mestre, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte l’assessore comunale al Turismo, Paola Mar, il presidente e il referente dell’associazione “Credo”, rispettivamente don Narciso Danieli e Roberto Pistolato.

 

“Con questo musical – ha osservato l’assessore Mar – si può davvero dire che la Comunità comunica il suo messaggio col linguaggio universale dell’arte. Questi ragazzi si mettono doppiamente in gioco, da una parte raccontando la loro esperienza, e dall’altra cantando, recitando, ballando. Sono certa che chi assisterà allo spettacolo sarà testimone di un evento unico, emozionante e molto coinvolgente.”

 

Parallelamente a questa iniziativa ne partirà una che coinvolgerà circa 700 studenti delle scuole di Mestre. Sabato mattina, lo spettacolo sarà infatti proposto ai ragazzi, e poi, nelle settimane seguenti, i giovani della Comunità Cenacolo andranno nei vari istituti per raccontare la loro esperienza diretta.

 

La Comunità Cenacolo, fondata da suor Elvira Petrozzi, è una comunità cattolica che, utilizzando il lavoro e soprattutto la musica e l’arte, accoglie in particolare ragazzi con trascorsi legati a tossicodipendenza, alcolismo, depressione, ludopatia e ad altre dipendenze. Ha attualmente 64 case di ospitalità sparse in tutto il mondo: nel nostro territorio ne è presente una, femminile, a Zerman.

 

Agli spettacoli serali al Parco Albanese potranno assistere, a titolo completamente gratuito, ogni volta 2.000 persone, comodamente sedute. Chi arriverà in auto potrà lasciare gratuitamente la propria vettura nel parcheggio Actv di via Monte Celo e raggiungere poi il Parco in tram.

 

Per prenotare, o avere ulteriori informazioni, è possibile collegarsi al sito o all’indirizzo Facebook.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, domenica 16 settembre:

VENEZIA MURANO BURANO
– Camminata ludico/motoria di Nordic Walking a Venezia
– “I luoghi di Baldassare” Festival Galuppi e della Musica – Wolfgang Amadeus Mozart – Venezia Scuola Grande di San Rocco, ore 20.30
– Artisti in Torre – manifestazione con attività di intrattenimento musicale, laboratori teatrali, lettura poesie, mostra e vendita diretta della produzione ortofrutticola di Sant’Erasmo, dalle 10 alle 20, presso l’area verde adiacente la Torre Massimiliana
– Regata di Burano – una festa per le isole della laguna nord
– “Giornata della Solidarietà” in occasione delle Regata di Burano Piazza Galuppi Burano
– “Invito al colore”: appuntamento artistico in omaggio a Burano presso Centro Civico Culturale B. Galuppi – Burano
– “Coro Misto di Alba Regia” (Ungheria), presso Campo Sant’Angelo, ore 11

MESTRE CARPENEDO
– Rassegna di Artisti Veneziani “Ernani Costantini: Paesaggi Urbani” presso l’ex Provvederia. Orario 10.30 – 12.30, 17 – 20, tutti i giorni
– “Stimo lo Sport” presso parco Albanese
– Nordic Walking Challenge 2018-a Venezia Centro Storico, camminata ludico motoria di 12 km, con partenza e arrivo nel piazzale antistante della stazione ferroviaria. Incontro alle ore 8
– Green Cafè serare musicali – I Rimorchiatori, ore 19
– “Mercatini Solidali e Raccolta Donazioni per Persone e animali in difficoltà” – Parcheggio scambiatore in via Terraglio
– Raduno Lambretta della Città di Venezia, con partenza da Forte Marghera, ore 8 -17
– Università Popolare di Mestre campagna pubblicitaria presso Piazzetta Coin
– Mostra di pittura presso la Torre Civica, dalle 17 alle 19.45. Ass. Amici della Poiana

MARGHERA
– September Fest: 1° trofeo Boxe Seingim ore 15.30 – Velvet Dress U2 tribute, ore 21, presso il Parco Catene

LIDO PELLESTRINA
– “Domenica a tempo pieno” presso San Nicolò del Lido.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni