Home / Posts Tagged "Mestre"

Sabato 23 giugno – in concomitanza con Art Night, la notte bianca dell’arte organizzata da Ca’ Foscari in collaborazione con il Comune di Venezia – la musica invaderà Mestre e Marghera con “Hybrid Buskers”. Nove giovani band musicali, composte da ragazzi under 30, scelte fra quelle che frequentano la sale prove della Hybrid Music (via Torino 6/e), si esibiranno, durante tutta la giornata, senza palchi e senza amplificazioni di nessun tipo, anche in luoghi normalmente considerati “difficili”, per riempire la città di suoni “unplugged”. La manifestazione è stata presentata questa mattina dall’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, e dal dirigente del Settore Cultura del Comune di Venezia, Michele Casarin.

 

“Ancora una volta scegliamo di puntare sui giovani – ha esordito l’assessore Venturini – perché crediamo sia importante uscire dall’autoreferenzialità e dare ai ragazzi l’opportunità di mettere alla prova il loro talento su un palcoscenico vasto, moderno, metropolitano, quali sono le città di Mestre e di Marghera. Si tratta di un primo esperimento ma, certi del successo di questa prima edizione, stiamo già pensando di riproporla nel corso dell’estate. Tutto nasce dalla sala prove Hybrid Music che, in più di 6 mesi di attività, ha già all’attivo oltre 660 giovani musicisti che la frequentano abitualmente”.

 

“Hybrid Buskers” è un’iniziativa a cura del Settore Cultura del Comune di Venezia, nata per favorire la diffusione della musica nel territorio e valorizzare, attraverso il talento musicale dei giovani, alcuni punti di passaggio che si rivelano essere, nell’economia dei luoghi e dei transiti, gli “snodi vitali” di una città che cambia continuamente il proprio assetto urbano. Ad animarsi saranno Marghera, Parco Albanese, Parco San Giuliano, Via Torino, Via Costa, Piazzale Donatori di Sangue, via Mestrina, via Piave, Piazzetta Zorzetto. Le zone individuate saranno contrassegnate da uno sticker segnaposto rosso con la scritta “Hybrid Buskers” e con i loghi del Comune di Venezia e del Settore Cultura. Affinché le esibizioni possano essere facilmente individuate, oltre alle brochure stampate, all’indirizzo www.comune.venezia.it/it/content/luoghi-buskers è disponibile la mappa interattiva on-line con indicati i luoghi esatti dove saranno posizionati i gruppi musicali e informazioni su quest’ultimi.

 

Gli organizzatori hanno inoltre sottolineato che, molte fra le band scelte, pur nascendo come “elettriche”, hanno accettato la sfida di riarrangiare i propri brani e di esibirsi senza il supporto dell’amplificazione e quindi l’iniziativa ha anche un valore formativo specifico per i ragazzi chiamati a dare un proprio contributo musicale all’impresa.

 

Tutte le informazioni e il programma si possono consultare su: http://www.comune.venezia.it/it/content/hybrid-buskers

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, domenica 17 giugno:

VENEZIA MURANO BURANO
– concerto diretto da Francesco Lanzillotta al Teatro Malibran, ore 17

MESTRE CARPENEDO
– “mercatini solidali e raccolta donazioni per persone e animali in difficoltà”, presso il parcheggio scambiatore in via Terraglio

 

Questi gli eventi in programma e che continuano:

EVENTI IN CITTÀ

Venezia Murano Burano
– fino al 17 giugno: “Sconfini” mostra d’arte moderna, a San Teodoro, Venezia, ore 16.30
– fino al 16 giugno: festa di Sant’Antonio, a San Francesco della Vigna
– fino al 1 luglio: mostra “Capolavori a Confronto: Bellini – Mantegna, presentazione di Gesù al Tempio”, presso la Fondazione Querini Stampalia
– fino al 30 luglio: musiche al tempo dei Dogi Festival di musica antica, nella Chiesa di San Rocco
– fino al 17 giugno: DESIGN.VE 2018: Biennal Design Walks through Venice. Palazzo Morosini, in Campo S.Stefano e S. Marco 2803
– fino al al 23 settembre: 6° edizione Festival del Vetro – Arts’Connection 2018, presso Padiglione del Vetro
– fino a fine ottobre: Vele come Ali, mostra espositiva presso la Tenuta Venissa, isola di Mazzorbo
– 20, 21, 22 luglio: festa di primavera della Parrocchia SS. Maria Assunta, Donato vescovo, Cipriano vescovo e martire, prezzo gli spazi parrocchiali attigui al campo san Donato, con stand gastronomico e serate in musica
– fino al 22 novembre: Magister Canova, presso la Scuola della Misericordia di Lido Pellestrina
– fino al 20 giugno “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte, in Villa Pannonia Mercurio Giovanni

Mestre Carpenedo
– fino al 20 giugno: Jazz di K.B. Rossetto, Mostra a Palazzo della ex Provvederia di via Torre Belfredo 1; tutti i giorni con orario 10.30-12.30 e 17-20

Marghera
– fino al 23 giugno: festa di primavera Marghera in piazza Mercato-Municipio
– 2, 3, 8, 9, 10, 12 e 13 giugno: festa di Sant’Antonio nella parrocchia di Sant’Antonio

Chirignago Zelarino
– fino al 25 giugno: 52° sagra di San Vigilio di Zelarino

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.it e www.culturavenezia.it

Dopo il successo delle precedenti mostre, il giovane e talentuoso fotografo veneziano Alvise Scarton annuncia finalmente la data della sua terza mostra fotografica – dall’originale titolo “Il Graffio su Donna” –, con cui intende portare all’attenzione del pubblico il fenomeno sempre più attuale della violenza sulle donne. Una violenza che troppo spesso non viene denunciata, poiché ha luogo entro le mura domestiche, quelle che ogni donna ritiene sicure, familiari, ma che purtroppo a volte si trasformano in teatro di solitudine e dolore.

 

Nei suoi scatti in bianco e nero, Alvise mostrerà la paura, la sofferenza e la sottomissione che una donna vittima di violenza è costretta a sopportare quotidianamente, lanciando questo importante messaggio: “Fatevi rispettare e trovate sempre il coraggio di denunciare gli abusi”.

 

La mostra, che sarà inaugurata alle 18.30 di giovedì 21 giugno presso l’ex Provvederia di Mestre, in via Torre Belfredo 1, sarà visibile gratuitamente dal 22 giugno al 7 luglio, dal lunedì al sabato, nel seguente orario: dalle 9.30 alle 12 e dalle 16.00 alle 19.

 

Per info: 393 8657361 o alvisescarton9@gmail.com

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 16 giugno:

VENEZIA MURANO BURANO
– Concerto diretto da Francesco Lanzillotta al Teatro Malibran, ore 20
Silenti Party in Campo Santa Margherita, ore 21

MESTRE CARPENEDO
– Mostra Pittori La Torre, via Palazzo, ore 10 – 18
– I Concerti in Villa, XXIII edizione, presso Villa Malvolti, via Trezzo 60, ore 17.30

– Cena di quartiere, via Dante tra via Cavallotti e via Sernaglia, ore 19.30.

 

Questi gli eventi in programma e che continuano:

EVENTI IN CITTÀ

Venezia Murano Burano
– fino al 17 giugno: “Sconfini” mostra d’arte moderna, a San Teodoro, Venezia, ore 16.30
– fino al 16 giugno: festa di Sant’Antonio, a San Francesco della Vigna
– fino al 1 luglio: mostra “Capolavori a Confronto: Bellini – Mantegna, presentazione di Gesù al Tempio”, presso la Fondazione Querini Stampalia
– fino al 30 luglio: musiche al tempo dei Dogi Festival di musica antica, nella Chiesa di San Rocco
– fino al 17 giugno: DESIGN.VE 2018: Biennal Design Walks through Venice. Palazzo Morosini, in Campo S.Stefano e S. Marco 2803
– fino al al 23 settembre: 6° edizione Festival del Vetro – Arts’Connection 2018, presso Padiglione del Vetro
– fino a fine ottobre: Vele come Ali, mostra espositiva presso la Tenuta Venissa, isola di Mazzorbo
– 20, 21, 22 luglio: festa di primavera della Parrocchia SS. Maria Assunta, Donato vescovo, Cipriano vescovo e martire, prezzo gli spazi parrocchiali attigui al campo san Donato, con stand gastronomico e serate in musica
– fino al 22 novembre: Magister Canova, presso la Scuola della Misericordia di Lido Pellestrina
– fino al 20 giugno “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte, in Villa Pannonia Mercurio Giovanni

Mestre Carpenedo
– fino al 20 giugno: Jazz di K.B. Rossetto, Mostra a Palazzo della ex Provvederia di via Torre Belfredo 1; tutti i giorni con orario 10.30-12.30 e 17-20

Marghera
– fino al 23 giugno: festa di primavera Marghera in piazza Mercato-Municipio
– 2, 3, 8, 9, 10, 12 e 13 giugno: festa di Sant’Antonio nella parrocchia di Sant’Antonio

Chirignago Zelarino
– fino al 25 giugno: 52° sagra di San Vigilio di Zelarino

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.it e www.culturavenezia.it

Una passeggiata sensoriale in notturna nel parco di via Torre Belfredo

 

Per conto de Il Giardino Ritrovato di via Torre Belfredo e assieme all’Antica Scuola dei Battuti e all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, l’associazione Artecultura Veneta organizza il prossimo 23 giugno una passeggiata sensoriale guidata, unica nel suo genere: i partecipanti saranno condotti a piccoli gruppi e da persone cieche lungo un percorso completamente al buio all’interno del parco di via Torre Belfredo di Mestre. Questa esperienza permetterà a chi la vive di entrare in contatto con le proprie emozioni più profonde.

 

I gadget per la partecipazione saranno consegnati presso l’Antica Scuola dei Battuti, con ingresso in via S. Maria dei Battuti, mezz’ora prima dell’orario di entrata prenotato.

 

Per i più piccoli sono previsti diversi laboratori.

Il parcheggio più vicino è quello di via S. Maria dei Battuti, che sarà gratuito dalle ore 20.

 

Le visite partiranno alle ore 18.30 e si protrarranno fino a notte inoltrata. Per assicurarsi il posto, è consigliata la prenotazione entro il 20 giugno, contattando l’U.I.C. al numero 041 958777 o scrivendo un’e-mail a: uicve@uiciechi.it.

L’ingresso è a offerta libera e il ricavato sarà devoluto all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Presentazione di nuova strategia di welfare in città. Terzo settore e cittadini invitati a partecipare

 

Lunedì 18 giugno, alle ore 17, all’auditorium del Centro Servizi della Città Metropolitana di Venezia, via Forte Marghera 191 a Mestre, l’Assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, incontrerà rappresentanti del terzo settore per presentare e condividere una nuova strategia di welfare innovativo in città.

 

Verranno esposte le opportunità che, attraverso i finanziamenti del PON METRO 2014-2020, Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane dedicato allo sviluppo urbano sostenibile, l’Amministrazione offrirà nei prossimi anni ai cittadini organizzati per l’attivazione di nuovi servizi e iniziative in aree ad alta esclusione sociale, con l’obiettivo di far crescere e rinforzare reti e solidarietà, prendendosi cura delle persone e degli spazi collettivi.

 

All’incontro di lunedì seguiranno altri due appuntamenti, lunedì 25 e martedì 26 giugno, nel corso dei quali verranno approfonditi i diversi strumenti che l’Amministrazione mette in campo per stimolare la progettazione e la realizzazione dei nuovi servizi di prossimità nelle aree individuate.

 

L’investimento complessivo dell’Amministrazione su queste attività sarà di circa tre milioni di euro nei prossimi 5 anni, derivanti dal Programma PON METRO 2014-2020, Asse 3 “Servizi per l’Inclusione sociale”, finalizzato a migliorare i servizi offerti a persone in condizioni di disagio abitativo, ridurre la marginalità estrema e riconnettere il tessuto sociale nelle aree urbane più vulnerabili.

 

Per ragioni organizzative è gradita l’iscrizione on-line all’evento del 18 giugno al seguente indirizzo: https://cittasicuradise.eventbrite.it/.

 

Per maggiori informazioni:

ponmetro.coesione@comune.venezia.it

tel. 041 274 9548-9505

 

Venerdì 15 giugno, si terrà a Villa Settembrini di Mestre, sede della Mediateca Regionale del Veneto, il kick-off meeting del progetto europeo SMATH (Smart atmospheres of social and financial innovation for innovative clustering of creative industries in MED area), finanziato nell’ambito del Programma di cooperazione transnazionale Interreg MED, che punta al rafforzamento della competitività delle industrie culturali e creative nell’area del Mediterraneo attraverso lo sviluppo di un sistema di cluster innovativi di servizi a supporto del settore ed al rafforzamento del partenariato pubblico-privato.

 

Il progetto si svilupperà nel corso dei prossimi tre anni e prevede uno stanziamento complessivo di oltre 2,17 milioni di euro. La Regione del Veneto, attraverso la sua Direzione Beni, Attività culturali e Sport,
quale capofila dell’iniziativa, è alla guida di un partenariato internazionale che comprende: Università Ca’ Foscari di Venezia; Regione Friuli Venezia Giulia; Agency for territorial marketing (Slovenia); Development Agency Zagreb (Croazia); Barcellona Activa SA SPMC (Spagna); Institute of Culture of Municipality of Catalogna (Spagna); Technopolis of the Mucipality of Athens (Grecia); Cluster delle industrie culturali (Francia); Polo regionale multimediale (Francia).

 

La riunione di venerdì prossimo inaugura ufficialmente le attività del progetto e sarà l’occasione per avviare un confronto internazionale sul tema delle industrie culturali e creative, settore in forte sviluppo e che ha ricadute diffuse anche su altri contesti economici.

 

Secondo i dati disponibili, al Sistema Produttivo Culturale e Creativo (industrie culturali, industrie creative, patrimonio storico artistico, performing arts e arti visive, produzioni creative-driven) si deve il 6% della ricchezza prodotta in Italia: 89,9 miliardi di euro, di cui 7,4 miliardi di euro, pari al 8,3% di tale ricchezza è prodotta in Veneto (dati in costante crescita). Dati positivi anche rispetto all’incidenza occupazionale del settore, che in Italia dà lavoro a 1,5 milioni di persone, il 6% del totale degli occupati in Italia. Anche in quest’ambito il contributo del Veneto è rilevante: 9% degli occupati nazionali lavora in Veneto, con un incidenza sull’economia complessiva superiore al 6%. Rilevante è poi anche l’effetto moltiplicatore che la cultura ha sul resto dell’economia: si calcola che per ogni euro prodotto dalla cultura se ne attivino 1,8 in altri settori, con un elevatissimo valore aggiunto nazionale che vede tra i primi beneficiari il turismo e il manifatturiero.

Nella serata di domani e del 14 giugno, le facciate dei palazzi comunali di Ca’ Farsetti e Ca’ Loredan, a Venezia, e del Municipio e della Torre civica di Mestre, saranno illuminati di azzurro.

 

Il Comune di Venezia aderisce infatti alle campagne nazionali di prevenzione dei tumori “Nastro rosa” e “Campagna Azzurra”, promosse dalla Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in collaborazione con l’Anci (l’Associazione nazionale dei Comuni italiani).

Continua sempre con grande intensità l’attività di prevenzione e controllo del territorio da parte della Polizia locale di Venezia.

 

Giovedì notte, un cittadino camerunense di 35 anni e un nigeriano di 23, entrambi in possesso di regolare permesso di soggiorno e richiedenti asilo politico e protezione internazionale, sono stati denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati individuati e bloccati da una pattuglia, nonostante un tentativo di fuga, mentre vendevano, nella zona di via Piave a Mestre, due dosi di cocaina a un quarantaduenne mestrino, che è stato invece segnalato come assuntore di stupefacenti.

 

Nel corso di un’altra operazione antidegrado, avvenuta in via Rossarol a Marghera, nel pomeriggio di sabato, sono stati invece multati cinque cittadini stranieri per il consumo di sostanze alcoliche sulla pubblica via. Si tratta di tre rumeni e due nigeriani, di età compresa tra i 25 e i 56 anni.

Calle Legrenzi è uno dei punti più poetici e belli di Mestre, con il suo centenario glicine che fiorisce regolarmente ogni primavera.

 

Una volta era meta di molti quando il locale di Geremia richiamava i clienti a mezzogiorno con la campana, informando che gli ottimi primi erano pronti.

 

Con la chiusura di “Da Geremia” la calle ha perso il suo smalto, ma ora, finalmente, questo suggestivo angolo della nostra città sta per tornare ai vecchi fulgori.

 

Infatti a breve riaprirà proprio lì un nuovo locale, il “ Va Pensiero”, dove si potrà fare colazione con pane burro e marmellata, come ai vecchi tempi, ma si potrà gustare molto altro a tutte le ore seduti a un tavolino sotto il secolare glicine.

 

Questa sì è una bella notizia per Mestre che lentamente torna a far rivivere, togliendole dalla cantina, le vecchie bellezze dimenticate.

 

Fonte: la Nuova Venezia

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!