Home / Posts Tagged "Lilt"

Nella serata di domani e del 14 giugno, le facciate dei palazzi comunali di Ca’ Farsetti e Ca’ Loredan, a Venezia, e del Municipio e della Torre civica di Mestre, saranno illuminati di azzurro.

 

Il Comune di Venezia aderisce infatti alle campagne nazionali di prevenzione dei tumori “Nastro rosa” e “Campagna Azzurra”, promosse dalla Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) in collaborazione con l’Anci (l’Associazione nazionale dei Comuni italiani).

Sono sempre stata affascinata dalla città di Treviso e l’atmosfera di festa, inclusione e accoglienza che ho respirato ieri alla Treviso in rosa me l’ha fatta apprezzare ancora di più.

 

Si è svolta ieri infatti la 4. edizione della corsa ludico-motoria tutta al femminile, che ha letteralmente riempito di colore le vie del centro storico, e a cui ho partecipato correndo al fianco di altre 16.314 donne: donne stupende, di tutte le età, insieme alle quali è stato possibile raggiungere il traguardo della Treviso in rosa più numerosa di sempre!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In questa corsa di solidarietà organizzata da Trevisatletica e Corritreviso, in partnership con la LILT ONLUS Treviso (Lega italiana per la lotta contro i tumori), ho incontrato le donne più diverse: donne con passeggini, donne giovanissime e donne di mezza età, donne incinte, donne allenate e donne in sovrappeso, donne con cagnoline al guinzaglio, donne mano a mano con le proprie figlie, donne amiche, donne che hanno scelto di festeggiare così il loro addio al nubilato… Tantissime donne diverse ma accomunate da uno stesso obiettivo, quello di colorare insieme la città di Treviso!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mio ricordo felice, però, non va solo alle donne con cui ho condiviso questa prima domenica di maggio, ma anche ai preziosi uomini e bambini a bordo strada in attesa del nostro passaggio per incoraggiarci con il loro entusiasmo e ai numerosi profughi volontari coinvolti nella manifestazione, pronti a distribuirci acqua nei punti di ristoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre alla stanchezza per i 9km percorsi e a mille sorrisi e fotografie, ciò che mi porto a casa da questa esperienza – per me la prima di questo evento – è lo spirito di unione e accoglienza di cui questa (mia) bella città è stata testimone.

 

Avviata da Stefania Tosatto, parrucchiera moglianese, la campagna benefica “Diamo un taglio alla sofferenza” ha raccolto oltre duemila euro da destinare all’acquisto di caschi salva capelli per le donne sottoposte a chemioterapia.

 

Questo il bilancio del progetto a cui lo scorso 8 marzo hanno aderito oltre cento negozi, devolvendo alla Lilt metà del loro incasso giornaliero.

 

Il prossimo 15 aprile, alle 17.30, al teatro del collegio religioso Astori di Mogliano si terrà un evento per ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa.

 

Fonte: oggitreviso.it

Un dragone di 12 metri e 20 posti, di materiale leggero, adatto alle competizioni, tutto bianco con piccole decorazioni a squame verdi sui lati: è stata varata ieri mattina a Punta San Giuliano alla Canottieri Mestre, alla presenza della Vicesindaco Luciana Colle, la nuova imbarcazione del “Trifoglio rosa” la squadra della donne operate al seno della Lilt di Mestre.

 

All’appuntamento hanno partecipato, tra gli altri, anche Augusto Gandini, presidente della Canottieri Mestre, Maria Grazia Cevolani, presidente della Lilt e Manuela Pieretto, presidente della Trifoglio rosa.

Dopo la benedizione del dragone, da parte di don Stefano della parrocchia di San Paolo Apostolo è seguita la cerimonia dei fiori: un appuntamento suggestivo a cui hanno partecipato equipaggi in rosa provenienti da Padova, Treviso e Venezia. Dalla riva sono state lasciate cadere in acqua delle gerbere colorate e volare in cielo dei palloncini in ricordo delle donne che non ci sono più.

 

“Questa iniziativa è molto importante – ha sottolineato la vicesindaco Colle portando i saluti del sindaco – perché la solidarietà si dimostra non solo a parole, ma anche con i fatti. Ringrazio la signora Maria Rosaria Paticchia, che in memoria del marito e del figlio, Stefano e Giampietro Baroncini, ha donato con grande generosità questa imbarcazione al Trifoglio rosa, aiutando la squadra nella propria attività sportiva, che in questo caso è allenamento, unione e riabilitazione”.

L’assessorato alle Politiche sociali del comune di Casale sul Sile, in collaborazione con la LILT Onlus Treviso, ha stilato per l’anno 2018 un calendario di prevenzione denominato “Casale si-Cura” e composto da serate informative, visite gratuite e momenti di attività fisica per promuovere la cultura della prevenzione e uno stile di vita salutare.

 

Il primo evento si terrà domattina, mercoledì 14 febbraio, presso il parcheggio del cimitero di Casale: i volontari della LILT saranno a disposizione dalle 09 alle 12 per eseguire visite dermatologiche gratuite per la prevenzione del melanoma (max 30 visite). Vi aspettiamo numerosi!

Il comune di Roncade, la Proloco e la sezione Avis comunale, insieme a Confartigianato e alla sezione trevigiana della Lilt, danno vita alla “Camminata in Rosa”, domenica 4 marzo, per sensibilizzare ognuno, ma in particolare le donne, alla prevenzione come arma contro i tumori.

 

“Quello del cancro al seno – ricorda l’assessore allo sport, Loredana Crosato – è purtroppo un tema di  grande attualità, che non si può e non si deve sottovalutare, tanto più che negli ultimi anni le donne colpite dalla malattia sono sempre più giovani. Sensibilizzare e affrontare con adeguati controlli medici, attuare uno stile di vita sano e corretto, lo stare insieme anche attraverso l’attività  motoria sono sicuramente delle buone pratiche a favore della prevenzione. Questo lo scopo della Camminata di Roncade, per la quale auspico la massima partecipazione.”

La camminata, lunga 5 chilometri di salubre solidarietà a favore della Lilt,  prevede iscrizioni aperte fin dalle 8 del mattino (5 euro il contributo per la partecipazione) e, in omaggio a ogni partecipante, una T-shirt in tema.

 

Si parte da piazza I Maggio alle 9,30 e si procede verso san Cipriano, poi si torna verso il capoluogo e ci si dirige verso il Ceriape di via Vecellio, dove i volontari Avis offrono un rinfresco.

 

Per info e iscrizioni ci si può rivolgere alla gioielleria Guerretta  (0422 707103), alla Pro Loco (328 5997702) o all’Avis di Roncade (335 499220).

Il Comune di Casale – in collaborazione con LILT e ULSS 2 – organizza un convegno sul tumore della mammella: il focus divulgativo-scientifico tratterà i temi della prevenzione, della diagnosi e della cura di uno dei mali che affligge la popolazione, soprattutto femminile, attraverso l’esperta consulenza dei medici Dr. Rizzetto, Burelli e Berna.

 

L’evento avrà luogo alle 20.30 presso l’Auditorium delle Scuole Medie ed è aperto a tutti.

 

POST TAGS:

In collaborazione con LILT e APIO una serie di iniziative di sensibilizzazione. Domenica 22 ottobre alle ore 9.30 la Marcia in Rosa, con percorso nel Quartiere Ovest.

 

Anche a Mogliano Veneto il mese di ottobre è in rosa. L’Amministrazione comunale aderisce alla campagna nazionale dedicata alla prevenzione del tumore al seno, collaborando con le associazioni del territorio e riconoscendo il patrocinio ad una serie di iniziative.

 

Quello di Ottobre in Rosa è un appuntamento ormai consolidato a Mogliano come a Treviso e provincia. A cominciare da elementi visibili, per tutto il mese di ottobre alla facciata del Municipio sarà affisso il banner che promuove la campagna di sensibilizzazione e le fioriere del Municipio verranno decorate con fiori rosa. Sarà inoltre attiva per tutto il mese la Campagna Nastro rosa promossa da LILT con l’illuminazione notturna in rosa della fontana di piazza Caduti e la distribuzione dei nastrini rosa agli amministratori, al personale dell’Ente e, novità di quest’anno, anche ai partecipanti alla Marcia in Rosa.

 

La Marcia in Rosa, iniziativa promossa da APIO ogni anno nel mese di ottobre per sensibilizzare alla prevenzione del tumore al seno, coinvolge anche i territori limitrofi, in particolare Preganziol, dove si era svolta l’edizione precedente. Quest’anno si terrà domenica 22 ottobre alle ore 9.30. Il gazebo per le iscrizioni sarà installato alla partenza del percorso, in via Matteotti davanti al capitello, a partire dalle 8.30. La marcia si svolgerà per le vie del Quartiere Ovest, compreso un tratto sulla riva destra dello Zero e si concluderà verso le 11.30 presso gli impianti sportivi del Circolo Ricreativo dell’Ovest. In caso di maltempo verrà optato per un percorso alternativo.

 

“Considerati i dati e le statistiche recenti riguardanti l’incidenza del tumore al seno – dichiara l’Assessore alle politiche sociali,  Tiziana Baù – riteniamo un fatto importante, e non di semplice formalità, l’adesione alla campagna nazionale e la realizzazione di numerose iniziative in collaborazione con le attivissime associazioni del territorio, in particolare LILT e APIO. L’ampia risonanza dell’informazione alle donne e la capillare sensibilizzazione alla prevenzione sono le armi più utili per la lotta al tumore al seno”.

 

Il tumore alla mammella continua ad essere ancora il “big killer n.1” del genere femminile. Si stima che in Italia siano oltre 50mila i nuovi casi di cancro alla mammella e si registra un aumento tra le giovani donne in età compresa tra i 25 e i 45 anni, una fascia di età “esclusa” dal programma di screening previsto dal SSN. Nonostante il costante incremento dell’incidenza di questa patologia, si registra tuttavia una sia pur lenta ma continua diminuzione della mortalità: quasi il 90% di sopravvivenza.

 

Per favorire la cultura della prevenzione come cultura di vita, affinché le donne colgano il messaggio e si sottopongano a visite periodiche, gli ambulatori LILT saranno aperti a Treviso e provincia, per effettuare gratuitamente visite senologiche a tutte le donne che ne faranno richiesta, con modalità a seconda di ciascuna Delegazione territoriale.

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!