Home / Cultura & Ambiente  / Istruzione  / Mercoledì al PalaPlip il convegno “Cyberbullismo. La voce di ragazzi e adulti”: ultima tappa

Mercoledì al PalaPlip il convegno “Cyberbullismo. La voce di ragazzi e adulti”: ultima tappa

Si è svolta venerdì 23 febbraio, a Ca' Farsetti, la conferenza stampa di presentazione di “Crescere la generazione digitale, adulti e ragazzi a confronto”, il ciclo di incontri promosso dall'assessorato alle Politiche educative, in collaborazione

Si è svolta venerdì 23 febbraio, a Ca’ Farsetti, la conferenza stampa di presentazione di “Crescere la generazione digitale, adulti e ragazzi a confronto”, il ciclo di incontri promosso dall’assessorato alle Politiche educative, in collaborazione con il servizio Progettazione educativa comunale e con la Polizia di Stato e delle Telecomunicazioni, per promuovere un utilizzo consapevole degli strumenti tecnologici. All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessore comunale alle Politiche educative, Paolo Romor, la dirigente e il direttore tecnico del compartimento Polizia postale di Venezia, Emanuela Napoli e Letterio Saverio Costa, e la responsabile del Servizio di Progettazione educativa, Daniela Galvani.

 

 

“Le nuove tecnologie – ha esordito Romor – da una parte offrono enormi possibilità e vanno quindi conosciute, dall’altra possono nascondere delle insidie ed è proprio per prevenire potenziali pericoli legati all’uso della Rete che iniziative come quella che oggi presentiamo sono particolarmente preziose. Gli stessi strumenti possono essere buoni o cattivi, a seconda dell’uso che ne facciamo: l’importante è quindi imparare a usarli con la testa”. “Questa iniziativa – ha proseguito Romor – rappresenta solo la punta dell’iceberg rispetto al grande lavoro dei Servizi di progettazione educativa, che con le loro attività e con i materiali messi a disposizione delle scuole contribuiscono a migliorarne i risultati”.

 

 

“La parola chiave – ha aggiunto Napoli – è consapevolezza, e questo vale sia per i ragazzi, che iniziano ad utilizzare dispositivi tecnologici sempre più presto, sia per gli adulti. Non basta infatti saper usare gli strumenti, è necessario conoscere quali possono essere le possibili conseguenze dei nostri comportamenti”. La dirigente ha poi sottolineato l’importanza di regolamentare e controllare l’uso di cellulari, tablet, computer da parte di bambini e ragazzi, garantendo il più possibile l’affiancamento da parte di un adulto quando si accede al web e la necessità di fermarsi a riflettere prima di condividere in rete materiali privati come, ad esempio, le fotografie. Napoli e Costa hanno inoltre segnalato alcuni degli strumenti che la Polizia postale mette a disposizione dei cittadini per chiedere informazioni sul tema o inviare segnalazioni, dal sito https://www.commissariatodips.it, alla pagina Facebook “Una vita da social” (https://it-it.facebook.com/unavitadasocial/) alla nuova app YouPol.

 

 

Gli incontri del ciclo “Crescere la generazione digitale, adulti e ragazzi a confronto”, che si sono tenuti con successo nei mesi scorsi, da dicembre 2017 a oggi, hanno coinvolto, non solo genitori – da quelli dei bambini di 3 anni a quelli con figli fino ai 17 anni – ma anche insegnanti di scuola primaria. A conclusione del percorso – ha spiegato Galvani – mercoledì 28 febbraio, al Palaplip di Mestre, in via San Donà 196, si terrà un convegno dal titolo “Cyberbullismo. La voce di ragazzi e adulti”, promosso dal Servizio di Progettazione educativa del Comune di Venezia, in collaborazione con la Polizia postale. La prima parte del convegno, dalle 9.30 alle 12.30, coinvolgerà oltre 200 ragazzi dai 14 ai 17 anni sui rischi e le opportunità della rete.

In particolare, saranno proposti due interventi “Antidoti al cyberbullismo. La voce dei ragazzi” e “Nativi digitali: rischi e opportunità della rete”, a cura di Veronica Vento e Alessandra Rossi, esperte del Servizio di Progettazione educativa del Comune di Venezia, con la collaborazione della Polizia postale e delle Telecomunicazioni.

 

 

I ragazzi visiteranno inoltre la mostra espositiva “Attraverso i tuoi occhi”, realizzata con i materiali prodotti  dai ragazzi dai 10 ai 14 anni nel corso dell’esperienza di laboratorio in classe “Un click sulle emozioni”. Nel pomeriggio, dalle 18 alle 20 nell’aula magna Dell’Itis C. Zuccante di Mestre, in via Baglioni 22, genitori, insegnanti e tutte le persone interessate sono invitate all’incontro tematico “Il lato oscuro della rete, annessi e… connessi”, con interventi formativi-informativi a cura di Antonio Sagliocca, socio e docente dell’Associazione italiana per la sicurezza informatica Clusit, e di Emanuela Cilona, studiosa dei fenomeni di cyberbullismo e crimini informatici su minori. Modererà l’incontro Claudia Carbonin, referente del Settore Servizi educativi del Comune di Venezia.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni