Home / Cronaca di Venezia  / La deputata 5 Stelle Arianna Spessotto parla dei lavoratori Dnata Aviation

La deputata 5 Stelle Arianna Spessotto parla dei lavoratori Dnata Aviation

La deputata del Movimento 5 Stelle Arianna Spessotto si esprime in merito alla situazione dei lavoratori della Dnata Aviation Services: “Dopo i lavoratori di Ata, licenziati ingiustamente da una delle tre compagnie che si occupano dei

La deputata del Movimento 5 Stelle Arianna Spessotto si esprime in merito alla situazione dei lavoratori della Dnata Aviation Services:

“Dopo i lavoratori di Ata, licenziati ingiustamente da una delle tre compagnie che si occupano dei servizi a terra nell’aeroporto Marco Polo di Tessera è ora il turno di  cinque dipendenti della Dnata Aviaton Services – controllata dalla compagnia aerea Emirates e di proprietà del governo di Dubai – licenziati in tronco dalla società di catering degli Emirati, che ha annunciato altri tagli oltre a quelli già in atto nello scalo veneziano.

Ritengo inaccettabile che l’azienda proceda, da un giorno all’altro, con il licenziamento collettivo dei  suoi dipendenti, nonostante si sia impegnata davanti al Ministero del lavoro, solo poche settimane prima, a trovare una soluzione alternativa che salvaguardasse i livelli occupazionali dello scalo. Come se non bastasse poi, l’azienda ha inoltre affermato che la situazione economica negativa in cui versa attualmente porterà a nuove valutazioni di eccedenze in tutti gli scali in cui è presente!

E’ da tempo che denuncio con atti parlamentari la guerra dei prezzi che sta causando condizioni di lavoro sempre più precarie nello scalo veneziano:

non è infatti la prima volta che i lavoratori dell’aeroporto di Tessera vengono letteralmente abbandonati a loro stessi sia dalle società per le quali per anni hanno lavorato – che, nonostante le promesse, hanno fatto marcia indietro – sia dalle Istituzioni che non hanno speso una parola a favore di queste persone.

A fronte di questa catastrofe occupazionale che sembra non finire a Tessera, mi sono rivolta al Ministro del lavoro Poletti affinché si interessi direttamente a questa vicenda e siano intraprese tutte le azioni necessarie per trovare una soluzione alternativa ai licenziamenti. Mi auguro che questa volta, a differenza del mancato intervento per i lavoratori di Ata,  il Ministro voglia  intervenire in via immediata per la risoluzione della crisi in atto e per definire una strategia complessiva di gestione dei livelli occupazionali del’Aeroporto”.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni