Home / Cronaca di Venezia  / Mestre  / Esce in terrazza per fumare una sigaretta: mette in fuga e fa arrestare due ladri

Esce in terrazza per fumare una sigaretta: mette in fuga e fa arrestare due ladri

Il fatto è avvenuto domenica sera verso le 22.30 nel quartiere Bissuola. Un uomo, mentre fumava in terrazza una sigaretta, ha notato due ragazzi, uno arrampicato su un albero, nel tentativo di raggiungere la finestra

Il fatto è avvenuto domenica sera verso le 22.30 nel quartiere Bissuola. Un uomo, mentre fumava in terrazza una sigaretta, ha notato due ragazzi, uno arrampicato su un albero, nel tentativo di raggiungere la finestra di una abitazione, il secondo, si aggirava per il giardino della villetta facendo il “palo” per il suo compare.

 

L’uomo, resosi conto di ciò che stava accadendo, ha cominciato a urlare cercando di far allontanare i due malviventi. Nel frattempo è riuscito a contattare la polizia al 113. I due, una volta scoperti, si sono dati alla fuga a piedi, ma grazie alla tempestiva segnalazione e alla precisa descrizione fatta dall’uomo, gli agenti sono riusciti a rintracciare i due ladri, che sentendosi braccati dalle forze dell’ordine, hanno provato a sbarazzarsi dei guanti e del filo di ferro che avevano con sé.

 

Una volta identificati, B.A. di 25 anni e L.A. di 24, entrambi di nazionalità albanese, sono stati trovati in possesso di due banconote da 10 euro, una macchina fotografica, un grosso cacciavite a taglio e due accendini con torcia. I due sono stati arrestati per tentato furto in abitazione.

 

La loro posizione si è ben presto aggravata, in quanto, come riportato da una nota della Questura “quando la Volante è stata chiamata a intervenire per un altro sopralluogo di furto nello stesso quartiere: in quell’abitazione erano state rubate due banconote da 10 euro e una macchina fotografica, corrispondente al modello di quella rinvenuta addosso a uno dei malviventi. Anche le modalità del furto erano le stesse di quelle tentate poco prima: i ladri si erano arrampicati al primo piano del condominio e avevano forzato la serratura in legno della portafinestra con uno strumento per fare leva, perfettamente compatibile con il cacciavite che era in possesso ai due arrestati”.
L’accusa per i due albanesi arrestati si è di conseguenza trasformata in tentativo di furto in abitazione, in continuazione con il consumato furto in abitazione, in concorso.

 

Fonte: VeneziaToday

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!