Home / Lifestyle  / Difenditi con la propoli

Difenditi con la propoli

I primi utilizzi della propoli ci portano indietro nel tempo fino agli Egizi: i sacerdoti  la usavano  per i processi di mummificazione, mentre i medici per la cicatrizzazione della pelle, per problemi all’apparato respiratorio e

I primi utilizzi della propoli ci portano indietro nel tempo fino agli Egizi: i sacerdoti  la usavano  per i processi di mummificazione, mentre i medici per la cicatrizzazione della pelle, per problemi all’apparato respiratorio e come disinfettante delle ferite. In tempi più moderni sono state messe in evidenza la composizione e le proprietà di questo composto che le api producono per i loro alveari sia come materiale di costruzione sia come antisettico.

 

Cosa è la propoli? È un composto in origine di resine che le api prelevano da diversi alberi, esempio pioppi e betulle, e che impastano con la loro saliva e la cera. I flavonoidi presenti garantiscono gran parte delle sue proprietà antimicrobiche e antisettiche.

Il suo utilizzo più conosciuto è sicuramente contro il mal di gola e le affezioni alle prime vie respiratorie; molto efficaci sono spray e caramelle, da portare sempre con sé in caso di arrossamento e infiammazione del cavo orale.

 

La propoli ha però anche altri usi e proprietà meno conosciuti,  andiamo a vederne alcuni:

  • Prevenzione nelle malattie da raffreddamento, in associazione alla rosa canina, fonte naturale di vitamina C.
  • Antimicotico, è cioè attiva su molti funghi presenti sulla parte superficiale della pelle.
  • Antivirale naturale contro alcuni rhinovirus e in caso di herpes simplex.
  • Cicatrizzante e disinfettante sotto forma di unguento, grazie alla ottima capacità di rigenerazione dei tessuti in caso di cicatrici e piaghe, utilizzato anche per prevenire le smagliature. Lo spray è utile a accelerare i processi di riparazione delle ulcere del cavo orale (afte).

Per tutti questi motivi vi consiglio di tenere sempre in casa almeno uno spray di propoli, non solo per il periodo invernale. Impariamo a sfruttare al meglio le proprietà di un composto meraviglioso che la natura ci regala.

 

Chiara Gallo

Commenta la news

commenti

chiaragallo.bio@gmail.com