Home / 2018 / marzo

Attraverso costumi di carta Ennio Marchetto con Carta Canta dà vita a uno spettacolo che è una vera Babilonia di musica, teatro e creatività. Il suo spettacolo non ha confini, piace ovunque, a un pubblico assolutamente eterogeneo dai 7 ai 70 anni. Non è facile spiegare cosa esattamente succeda durante un suo spettacolo. Ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; dietro c’è lui, straordinario performer, a dar vita a questi costumi ripetendo movenze e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante. Tina Turner, Mina, Liza Minelli, Marylin Monroe, Vasco Rossi, Madonna, Pavarotti …e tra i nuovi personaggi Lady Gaga, Arisa, Maria Callas, Marco Mengoni, Edward Mani di Forbice.

 

Ma Carta Canta non è soltanto questo.

Come per i più grandi trasformisti, la forza dello spettacolo consiste nella straordinaria velocità con cui Ennio Marchetto muove i costumi, li apre, aggiunge particolari disegnati e parrucche di carta, dando vita a uno spettacolo unico nel suo genere, un’autentica Babilonia percettiva di musica e teatro!

 

L’evento prevede tre date:

Venerdì 6 aprile, ore 21.00

Sabato 7 aprile, ore 19.30

Domenica 8 aprile, ore 16.30

 

Prevendita biglietti:

Biglietteria Teatro Toniolo, p.tta Battisti, Mestre (11.00-12.30 e 17.00-19.30. Chiusa il lunedì)

Tel. 041 971666

Vendita online: www.vivaticket.it

Informazioni: www.culturavenezia.it/toniolo

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, domenica 1 aprile:

VENEZIA MURANO BURANO
– Slava’s snowshow, al Teatro Goldoni. Creato e messo in scena da SLAVA, ore 18

 

Questi gli eventi  in programma e che continuano:

EVENTI IN CITTÀ


Venezia Murano Burano

– Fino al 1 luglio, Mostra “Capolavori a Confronto: Bellini – Mantegna, presentazione di Gesù al Tempio” – Fondazione Querini Stampalia

Lido Pellestrina
– Fino al 6 aprile, “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte – Villa Pannonia Bellato Valentina

Mestre Carpenedo
– Fino al 29 aprile, Women Fotografie di Milton H. Greene, Centro Culturale Candiani, sala espositiva, III piano
– Fino al 3 aprile rassegna di Artisti Veneti, Tre Artiste Venete a confronto – Provvederia di Mestre, via Torre Belfredo 1 , orario : 10.30 – 12.30 e 16.30 – 19.30, tutti i giorni

Marghera
– Fino a maggio 2018, Università della libera età di Marghera

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti:   live.comune.venezia.it, www.culturavenezia.it

Venerdì 13 aprile (ore 21.15) il palcoscenico del Teatro Corso di Mestre si trasforma in una milonga con la Compagnia Tango Historias De Amor: straordinari ballerini e musicisti, con il loro nuovo spettacolo Abrazos De Tango ci condurranno in un viaggio nelle atmosfere porteñe di Buenos Aires aprendoci le porte al mistero del ballo sinonimo per eccellenza di sensualità, passione e colore.

 

Lo spettacolo vedrà la partecipazione straordinaria di Fabiàn Serna, ballerino, maestro nazionale di danza, coreografo, attore e direttore artistico della compagnia di danze folkloristiche argentine Legión Malambo.

Musiche a opera dell’orchestra Tango Tinto, ensemble composto da artisti argentini ed europei.

 

L’abbraccio: non c’è emozione, non c’è sensazione, non c’è stato d’animo che un abbraccio non sia capace di trasmettere più di qualsiasi parola. L’abbraccio del tango permette a due corpi di comprendersi e conversare in un raffinato dialogo in movimento guidati dalla musica. Due sconosciuti diventano una cosa sola, uniti e incatenati per tutta la durata di un tango. È questo il tema segreto di questa danza. L’unione che si può creare fra i corpi e le anime dei ballerini è tanto intima, tanto struggente, tanto emblematica e viscerale. 

 

Abrazos De Tango propone un cammino cadenzato attraverso melodie e stili del tango: melodrammi di tre minuti, leggiadri valsecitos criollos, mossi sul pulsare ossessivo di antiche e nuove tradizioni: dai tangos abbozzati sotto i cieli stellati della Boca fino alle brillanti composizioni dei loro eredi diretti di epoca moderna. 

 

Dopo il successo delle scorse tournée con lo spettacolo “Tango Historias de Amor”, la omonima compagnia è stata protagonista in altre significative location come il Teatro Ariston di Sanremo, la XI Rassegna Internazionale della Danza alla Fortezza Priamar di Savona, il Festival Internazionale del Balletto di Noto, Acqui in Palcoscenico ad Alessandria, Festival le Crociere di Orbetello e la rassegna tramonti all’antico Teatro Romano di Ferento.

 

La compagnia

Tango Historias de Amor una compagnia giovane formata da affermati artisti argentini con esperienze professionali internazionali che sotto la direzione di Mariella Malpeli hanno dato vita al progetto di portare in scena il tango argentino partendo dalla sua essenza: abbraccio e improvvisazione.

 

Una compagnia di ballerini e musicisti che conosce lo sforzo ed il lavoro di squadra, fatto con passione e in sinergia. Energia che esplode sul palcoscenico grazie all’affiatamento tra musicisti e ballerini che ha la sua massima espressione e magia nell’improvvisazione.

 

La compagnia Tango Historias de Amor ha riscosso grande successo di pubblico andando in scena in molti teatri e festival di danza italiani. Tornerà dunque ad emozionare il pubblico la prossima stagione teatrale 2018.

 

Ballerini: Sabrina Concari, Mariano Allegro, Julio Luque, Geraldine Giudicelli, Michele Lobefaro, Emanuela Benagiano, Vito Raffanelli, Giorgia Rossello.

BIGLIETTI: platea € 25,00 + 4,00 d.p. – galleria € 20,00 + 3,00 d.p.

www.dalvivoeventi.it (punti vendita per acquisto biglietti)

VENDITA INTERNET www.ticketone.it – www.vivaticket.it

“TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

INFORMAZIONI
Telefono 366 2590790

www.teatrocorso.it

Due tappe in città per lo scrittore e divulgatore scientifico Nicolò Carnimeo, che sarà alla Biblioteca Civica VEZ di Mestre mercoledì 4 aprile alle 18 e alla Biblioteca Hugo Pratt del Lido giovedì 5 aprile alle 18, a presentare il suo libro Com’è profondo il mare. La plastica, il mercurio, il tritolo e il pesce che mangiamo (Chiarelettere).

 

All’interno del Festival Tuffi nel blu, tra storie e paesaggi d’acqua organizzato da Biblioteca Civica Vez – Rete Biblioteche Venezia, in collaborazione con Associazione Culturale Mozaik, Acqua Alta Teatro, FAI Giovani Delegazione di Venezia, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, WWF Venezia e Territorio, l’ospite ci farà compiere un viaggio nella letteratura di mare: da Conrad ad Hemingway, da Gabriel García Márquez a Stieg Larsson narrando tante belle storie tra le onde del mondo.

 

Poi, navigando nella realtà di un paese a vocazione marina come l’Italia, ci porterà alla scoperta del più grande pericolo per i nostri mari: la plastica. Lo farà con racconti e immagini, con l’esperienza di un viaggiatore che ha solcato il Pacifico per comprendere i rischi che il pianeta e l’umanità stanno correndo.

 

Incontreremo le testimonianze di molti uomini di buona volontà che, in paesi diversi, hanno adottato delle strategie ambientaliper preservare le acque e i suoi abitanti e dire no all’inquinamento selvaggio. Se i dati sulle condizioni dei nostri mari sono inquietanti, ci sono esempi di buone pratiche: è arrivato il tempo di cambiare rotta e avere cura dell’ambiente marino come una parte vitale del nostro corpo.

 

L’autore

Nicolò Carnimeo, insegna Diritto della navigazione e dei trasporti nella facoltà di Economia dell’Università di Bari. Collabora con la rivista di geopolitica Limes, La Gazzetta del Mezzogiorno, Fare vela e altre pubblicazioni del settore nautico. È presidente della Fondazione Vedetta sul Mediterraneo, che si occupa di promuovere la cultura e la letteratura del mare. Dopo un viaggio in Nigeria e Malesia ha scritto Nei mari dei pirati (Longanesi). Ha pubblicato anche il libro Montenegro,Viaggio senza tempo (Giorgio Mondadori).

 

Biblioteca Civica VEZ, mercoledì 4 aprile 2018 ore 18.00

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Piazzale Donatori di Sangue 10, Mestre – Venezia

Tel. 041 2746741

 

 

Biblioteca “Hugo Pratt” Lido,  giovedì 5 aprile 2018 ore 18.00

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.  

Via Sandro Gallo 136/B, Venezia – Lido

Tel. 041 5268991

 

 

Due grandi appuntamenti attendono al cinema gli amanti di opera e balletto: IMG Cinemas Candiani Mestre presenta mercoledì 4 aprile (ore 20.15), in diretta satellitare dalla Royal Opera House di Londra, Macbeth. L’opera di Verdi tratta dalla tragedia di Shakespeare è diretta da Antonio Pappano con un magnifico cast che comprende Anna Netrebko, Zeljko Lučić e Ildebrando D’arcangelo.

 

MACBETH

Macbeth è un generale dell’esercito del re di Scozia, ma quando una congrega di streghe profetizza che diventerà a sua volta re, una spietata ambizione induce lui e la moglie a compiere misfatti orribili. Macbeth diventa re ricorrendo all’assassinio, mentre intrighi e carneficine caratterizzano il suo breve, infausto regno. Però, anche un’altra profezia delle streghe si avvera: Macbeth e sua moglie muoiono e la giustizia viene ripristinata.

 

Biglietti: Intero € 14.00 – Ridotto over 60 e studenti € 12.00 – Img card € 10.00. Ridotto speciale € 10.00 (associazioni e scuole di musica e danza, gruppi di almeno 4 persone).

 

In diretta dal teatro del Bolshoi di Mosca, IMG Cinemas propone invece, solo domenica 8 aprile alle ore 17.00, Giselle. La prima ballerina Svetlana Zakharova, impersonifica il ruolo per eccellenza del repertorio classico, al fianco del sensazionale Sergei Polunin nei panni di Albrecht, in un entusiasmante e ancora accattivante balletto che continua ad attrarre spettatori al Bolshoi da più di 150 anni.

 

GISELLE

Quando Giselle scopre che il suo amato Albrecht viene promesso a un’altra donna, muore col cuore spezzato tra le sue braccia. Mentre Albrecht soffre per la sua scomparsa, ecco che Giselle torna in vita come una Villi, uno spirito vendicativo il cui scopo è far ballare gli uomini infedeli fino alla morte…

 

Biglietti: Intero € 14.00 – Ridotto over 60 e studenti € 12.00 – Img card € 10.00. Ridotto speciale € 10.00 (associazioni e scuole di musica e danza, gruppi di almeno 4 persone).

 

 

Info, prenotazioni e prevendite:

Tel. 041 2383111

www.imgcinemas.it

 

Nell’ambito del progetto “Di giovedì in biblioteca”, l’amministrazione comunale di Casier organizza un laboratorio di scrittura gratuito, aperto ai giovani e agli adulti.
“Eroi & Antieroi”, questo il titolo dell’iniziativa in programma giovedì 12 aprile dalle 18 alle 20 in biblioteca comunale a Dosson. Il corso sarà tenuto da Bruna Graziani della Scuola “Il Portolano” e direttrice artistica di CartaCarbone festival.
Due ore di avvio alle tecniche della scrittura che si concluderanno con la presentazione del libro “Il bambino ragno”, storia di Andrea Mattarollo con le incisioni di Alessandro De Bei. Mattarollo, webdesigner di professione, è appassionato di scrittura e, dopo aver frequentato i corsi del Portolano, è stato selezionato nella seconda edizione del concorso letterario di CartaCarbone e pubblicato nell’antologia “Istruzioni per l’uso della notte”. De Bei, pittore e incisore, ha esposto le proprie opere in mostre nazionali e internazionali. Insegna alla Scuola del Fumetto di Treviso. Il suo poema “Per una musa ritrovata” ha chiuso l’edizione 2017 del festival letterario dell’autobiografia di Treviso.
Per iscrizioni al laboratorio: [email protected]
Locandina: CASIER_SCRITTURA

Al Palaplip di Mestre arriva una serie di appuntamenti dal sapore orientale: si tratta degli incontri di meditazione, gratuiti e aperti a tutti, che si ripeteranno ogni venerdì alle 20, a partire dal 12 aprile.

 

Sahaja Yoga (dal sanscrito, “yoga spontaneo”) è un metodo di meditazione scoperto nel 1970 da Shri Mataji Nirmala Devi, diffuso oggi in oltre centodieci Paesi.

 

Per informazioni: Antonio 348 7700069 – Email: [email protected]

 

I concerti del mese di aprile della XXXII Stagione di Musica sinfonica e da camera di Mestre, organizzata dal Comune di Venezia in collaborazione con l’Associazione Amici della Musica di Mestre, con la direzione artistica di Mario Brunello, costituiscono una sezione preziosa dal titolo “I DIRETTORI SUONANO”.

 

A salire sul palco del Teatro Toniolo di Mestre due coppie di prestigiosi direttori d’orchestra, qui nelle vesti di strumentisti, che suoneranno e racconteranno al pubblico come l’attività direttoriale ha cambiato la loro percezione della musica:

– il 13 aprile, alle ore 20.30: LUIGI PIOVANO al violoncello e Sir ANTONIO PAPPANO al pianoforte

– il 26 aprile, alle ore 20.30: GIOVANNI ANTONINI ai flauti e OTTAVIO DANTONE al clavicembalo

 

Scrive Mario Brunello: «Un’autentica novità sarà ascoltare due concerti di celebri direttori d’orchestra in veste di esecutori, al pianoforte, al violoncello, al clavicembalo e al flauto. Interpreti abituati a dirigere le più grandi orchestre del mondo ritornano a esecuzioni con il loro strumento originale, ma ci diranno anche come si sono trasformati i loro orizzonti».

 

Il 13 aprile alle ore 20.30 il duo d’eccezione composto da Sir Antonio Pappano, direttore musicale del Covent Garden di Londra e dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, richiestissimo in tutto il mondo, e Luigi Piovano, primo violoncello solista di Santa Cecilia e lui stesso attivissimo direttore. Il duo eseguirà un programma per violoncello e pianoforte che comprende due Sonate op. 38 e op. 99 di Brahms, le uniche che scrisse per questo duo strumentale, alternate a musiche di compositori italiani dell’epoca di Brahms, Giuseppe Martucci, Due Romanze op. 72, e Gaetano Braga, Meditazione lugubre in mi minore.

 

Il 26 aprile alle ore 20.30 sarà la volta di Giovanni Antonini, flauti, con Ottavio Dantone, clavicembalo, due musicisti che hanno reinventato l’esecuzione della musica barocca. Ottavio Dantone dirige opere e concerti nei principali teatri al mondo ed è direttore musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna. Giovanni Antonini, è fondatore e direttore della rivoluzionaria orchestra Il Giardino Armonico di Milano, ma non manca di dirigere anche i Berliner Philarmoniker. Un ricco programma di musica barocca “LA SUAVE MELODIA”, che illustra un percorso musicale che parte dall’Italia nel primo Seicento e si snoda attraverso quasi un secolo e mezzo approdando fino a Händel e Bach.

 

 

Informazioni:

Biglietto Platea:

intero € 25,00, ridotto € 20,00; gallerie interi € 20,00, ridotto € 15,00.

Orari della biglietteria del Teatro Toniolo: 11.00 – 12.30; 17.00 – 19.30 (escluso il lunedì).

Prevendita on-line www.vivaticket.it

info, www.culturavenezia.it/toniolo

Di seguito pubblichiamo la lettera aperta delle Rsu in merito al cambio di gestione dei servizi di pulizia e sanificazione degli ospedali di Treviso e Oderzo e delle sedi dei distretti socio-sanitari.

 

“Siamo le lavoratrici coinvolte nel passaggio delle pulizie e della sanificazione degli ospedali di Treviso e Oderzo e dei distretti socio-sanitari della Ulss 2. Vogliamo puntualizzare che noi – senza nulla togliere alle colleghe che operano in altri ambiti lavorativi – non siamo delle semplici donne delle pulizie, ma operatori e tecnici addetti alle sanificazioni.
Sanificazione è una parola molto importante nell’ambiente in cui lavoriamo. Abbiamo acquisito la nostra professionalità attraverso corsi di formazione aziendali annuali. Lavorare in ambienti delicati come una sala operatoria, la terapia intensiva o il reparto di malattie infettive, dove si è a stretto contatto con degenti con patologie gravi e dove il processo di sanificazione è fondamentale per la salute dei pazienti, ma anche degli operatori, non può essere delegato a colleghe non formate specificamente per queste attività, essendoci dei protocolli e delle profilassi da rispettare e da seguire.
Il nostro operato non va sottovalutato, ma rispettato, perché noi abbiamo dei doveri nei confronti dei pazienti e, in generale, degli utenti che usufruiscono del servizio ospedaliero.
Per noi, lavorare con Copma o con Manutencoop non fa alcuna differenza: vorremmo solo essere tutelate e rispettate, come lavoratrici che hanno una dignità e una professionalità riconosciute. Siamo convinte che i 20 anni di esperienza nel settore abbiano un importante valore.
Per questo lunedì ci presenteremo come di consueto al lavoro per garantire il servizio e non tolleriamo che Manutencoop ci ricatti dicendoci che se non accettiamo di essere assunte alle sue condizioni ci sostituirà con altre sue dipendenti provenienti da realtà diverse”.

Il 2 aprile ricorre la giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo.

 

A Roncade, l’Amministrazione comunale pone attenzione e dà sostegno a tutte quelle realtà che sono attive nel campo delle disabilità quali Colibrì, Cielo Blu, il Centro Diurno Le Ginestre e, attraverso le famiglie, a quelle specifiche della sindrome autistica, di Asperger o di altre forme di questo disturbo pervasivo dello sviluppo che sono attive a livello provinciale quali ALA e ANGSA.

 

Con queste associazioni, con la scuola e assieme alle associazioni genitori sono state programmate iniziative di sensibilizzazione sul tema autismo che si attueranno all’interno degli istituti scolastici, mentre altre sono rivolte a tutta la comunità.

 

Venerdi 6 aprile si terrà una rappresentazione teatrale con recitazione e testi a cura di ragazzi con autismo all’auditorium della scuola secondaria di Roncade (via Vivaldi 30). La rappresentazione teatrale si terrà in due momenti: una alle 10 e una alle 11. Parteciperanno anche gli studenti del plesso di Monastier. La rappresentazione è curata dalla associazione ALA. e che nella giornata della camminata sono disponibili, con offerta, dei biscotti preparati nel laboratorio di cucina da ragazzi con autismo.

 

Per sabato 7 aprile, alle ore 14,30, è stata organizzata la “Camminata in blu”. Il ritrovo dei partecipanti e la partenza sono state fissate in piazza del Municipio (via Roma) mentre l’arrivo è previsto alle piscine comunali, dove si terrà un brindisi e saranno disponibili, con offerta, dei biscotti preparati nel laboratorio di cucina da ragazzi con autismo.

 

Lunedì 9 aprile, letture di storie per le scuole d’infanzia pubbliche e paritarie e visione cartoons “Muppet” per le scuole primarie dell’istituto comprensivo di Roncade.

 

Giovedì 12 aprile (ore 20.30) ci sarà la proiezione del film “Temple Grandin” in sala consiliare di Roncade, in via san Rocco.

 

Bambini, genitori, nonni, tutti sono invitati a partecipare perché, come ricorda Sergio Leonardi, assessore alle Politiche Sociali, “la sindrome autistica in Italia colpisce circa un bambino ogni 100. E, nel Veneto, dai pochi dati disponibili è stato evidenziato un aumento delle diagnosi di disturbi dello spettro dell’autismo e una progressiva diminuzione dell’età in cui viene individuata la patologia”.

 

Oltre a queste opportunità per sensibilizzare ognuno sul tema dell’autismo, Roncade ha promosso un’altra iniziativa. Presso la Fondazione Città di Roncade sono sempre disponibili le Hug-bike (tandem dell’abbraccio) per i genitori che vogliono portare i loro bambini per una passeggiata in sicurezza. Le Hug-bike possono essere utilizzate sia per i bambini con sindrome autistica ma anche per bambini con altre disabilità. Si possono prenotare al n. 0422 707445 – 707505.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni