Home / 2017 / settembre

Individuato il problema è scoppiato un tubo in Via De Gasperi. Le zone colpite dalla siccità improvvisa sono tutta la zona nord della città comprese anche la Via Verdi e la Via Barbiero.

L’assessore all’ambiente, Oscar Mancini interviene e precisa: “ Veritas è già al lavoro per riparare la conduttura scoppiata in Via De Gasperi. A breve sarà isolata e l’erogazione tornerà normale. Probabilmente i tempi saranno un poco più lunghi nella zona nord.”.

Purtroppo l’inconveniente si protrarrà ancora per qualche ora perché dopo la riparazione bisognerà che l’impianto torni in pressione

Gianfranco Vergani

Se ancora non sapete cosa fare questa domenica, ecco a voi qualche consiglio per passare una giornata diversa dal solito.

 

Palio dei Quartieri 2017

Non perdetevi lo storico Palio dei Quartieri di Mogliano. La sfilata dei figuranti partirà alle 15.30 da Piazza Caduti e terminerà al Campo Medievale allestito presso l’Oratorio Don Bosco.  A detenere il palio è attualmente il Quartiere Ovest-Ghetto, il quale si aspetta un tifo caloroso. Un’ottima occasione per sgranchirsi le gambe e partecipare alla vita cittadina.

 

Vertically – La Galleria Talenti presenta Antonella Mason

La Galleria Talenti nel cuore di Portobuffolè ospiterà fino al 26 novembre Vertically la mostra personale dell’artista moglianese Antonella Mason. Un’esposizione di opere tutte incentrate sul tema della verticalità. La mostra è visitabile sabato e domenica, dalle 15,30 alle 19,30.

 

La Via dei Tigli – Impronte d’Anime

La mostra “La Via dei Tigli” di Chiara Lorenzetto è approdata finalmente a Mogliano, terra che ha ispirato queste opere. Nella Sala espositiva Pastorale di Mogliano, i visitatori potranno attraversare il Viale dei Tigli in maniera alternativa, visitando la mostra fino al 01 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

 

Biciclettata d’autunno

L’Associazione Terraglio & Dintorni e gli abitanti di Favorita-Marocco organizzano una biciclettata con partenza presso la Polisportiva Terraglio, domenica 01 ottobre alle 09:45. “Sviluppare il senso di comunità e di appartenenza” ed esplorare un territorio ricco di storia e bellezze: sono questi gli obiettivi che si prefigge l’Associazione, che accompagnerà tutti i cicloamatori con questa iniziativa.

 

Festival “Si Può Fare” Mira 2017

Quest’anno il festival “Si può Fare”, dal 29 settembre al 01 ottobre a Mira, propone un programma ricco e interessante, incentrato sull’economia solidale. Anche per la giornata di domenica sono previste letture sul tema, laboratori all’aperto, esibizioni dal vivo e una proposta variegata di attività sportive all’aperto. Clicca qui per consultare il programma.

 

Adunata della sezione degli Alpini locali a Mogliano

Grande evento per Mogliano che in occasione dell’inaugurazione della nuova sede in via Volta. La giornata di domenica inizierà alle 08.45 con l’Ammassamento al Collegio Salesiano Astori, per proseguire con l’Alzabandiera a Piazza dei Caduti. Dopo la messa ci sarà la sfilata alle 11 con l’inaugurazione della sede. Segue un ricco buffet di benvenuto.

 

Maratonella di Campalto

Domani prenderà il via l’ottava edizione della Maratonella di Campalto. Per le gare non competitive da 10 e 15 KM e per la Family Fun, una corsa creata per tutta la famiglia, le iscrizioni saranno aperte domani dalle 8 alle 9.30.

 

Escursione – Castelloni di San Marco

Per chi volesse andare in avanscoperta sull’Altopiano di Asiago, può avventurarsi in un’escursione a Castelloni di San Marco. Partenza alle 06:30, ritorno alle 18:00. Il percorso è classificato come difficoltà 6. Per maggiori informazioni contattate il capogita Irene Canzian (339-8186722) o l’aiuto capogita Liliana Bottega (0438-24651).

 

Bimbi in festa – Laboratori Mammart

Dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 19.00 presso Piazza del Quartiere Latino a Treviso ci sarà lo spazio gioco-laboratoriale per i bambini curiosi di sperimentare con carta e cartone. Il laboratorio creativo è curato dall’Associazione Obiettivo Famiglia.

Gli oli essenziali, o oli eterici, sono estratti che racchiudono le sostanze aromatiche volatili di una pianta, le quali possono essere localizzate in vari “organi” della pianta stessa: foglie, fiori, steli, legno, radice, ma anche frutti e semi.  Metodi di coltivazione e luogo di provenienza della pianta influiscono sulla qualità dell’olio essenziale e quindi anche sul costo dello stesso; Meglio diffidare degli oli essenziali venduti a pochi euro, per quanto allettante sia l’acquisto si rischia di diffondere nell’ambiente miscele che hanno  ben poco di naturale.

 

Il modo più conosciuto di utilizzare gli oli essenziali è sicuramente quello per diffusione nell’ambiente, li usiamo per rendere piacevoli , profumate o rilassanti le stanze della casa o per aiutarci a respirare meglio, grazie ai suffumigi, quando abbiamo il raffreddore, ma c’è molto altro. Agli inizi del 900 studi approfonditi portarono a riconoscere una spiccata funzione antisettica, mentre negli anni ’50 attraverso una specifica analisi, l’aromatogramma, si riuscì a determinare la grande proprietà antibiotica. Ecco allora che possiamo utilizzarli a livello topico, sempre miscelati in un olio vettore, mai a diretto contatto con la pelle, per curare herpes, micosi alle unghie o alleviare dermatiti, o per uso interno, sempre sotto controllo del medico, come  antisettici del cavo orale e delle prime vie respiratorie.

 

Di seguito alcuni rimedi per cui utilizzare gli oli essenziali, ma dato che ogni essenza ha una sua funzione specifica torneremo presto sull’argomento, concentrandoci su alcuni oli che non possono mancare in casa.

IN CASO DI STRAPPO MUSCOLARE: 3 gocce di Canfora, 2 gocce di Rosmarino. Diluire la miscela in olio di mandorle dolci e massaggiare la parte dolorante.

 

IN CASO DI GENGIVITI: per alleviare il dolore usare un batuffolo di cotone con 2 gocce di chiodi di garofano da applicare direttamente sulla parte, per prevenire le gengiviti diluire in  ½ bicchiere di acqua 2 gocce di tea tree, o chiodi di garofano o menta e procedere con gli sciacqui.

 

IN CASO DI MAL DI TESTA: massaggiare le tempie con una miscela di olio di mandorle dolci e 1 goccia di olio essenziale di menta.

 

 

 

 

Problema sicurezza a Mogliano si diceva giorni or sono, e problema sicurezza ormai è!

 

Ennesimo fatto delittuoso ieri sera verso le 20 in pieno centro cittadino. Un rapinatore solitario si è presentato travisato al Centro Estetico “Oltre Oceano” in Via Vian, proprio a due passi dal frequentatissimo Terraglio, e si è fatto consegnare dal titolare, con la minaccia di una pistola puntata, 700 euro.

 

Nel Centro Estetico c’erano ancora diversi clienti molto spaventati naturalmente.

 

Del bandito, fuggito precipitosamente, nessuna traccia, solo la descrizione fornita dal malcapitato titolare del Centro. I Carabinieri stanno conducendo le necessarie indagini.

La seconda giornata del Campionato d’Eccellenza si aprirà con un derby decisamente interessante, quello ufficiale fra il Petrarca e il Mogliano Rugby.

 

Sarà alle 16.00 di sabato il fischio di inizio che darà il via al confronto fra il team di Federico Dalla Nora e i Tuttineri. Andrea Marcato, Head Coach del Petrarca, ha già tessuto le lodi degli avversari, che giocheranno qui, in casa: “Sabato a Mogliano la sfida si fa dura”, dichiara a PadovaOggi “Incontriamo una squadra in grande crescita, migliorata rispetto a quella affrontata a Udine in precampionato. Si tratta di un gruppo completo in tutti i reparti, che possiede un ottimo staff tecnico ed è un mix di giovani dalle grandi potenzialità“.

 

 

Dopo il match ci sarà un omaggio alla memoria di Umberto “Lolo” Levorato, la cui famiglia riceverà un riconoscimento particolare. Subito dopo ci sarà la presentazione delle squadre del Mogliano Rugby con spettacoli, video inediti, intrattenimenti pirotecnici. Una serata letteralmente piena di fuochi d’artificio per la società biancoblù, fiore all’occhiello del Rugby nella Marca.

 

UDINE – Ha ucciso il figlio, ma essendo “solo” adottivonon può essere condannato all’ergastolo.
Lo ha stabilito la Corte di Cassazione accogliendo il ricorso di Andrei Talpis, 57 anni, originario della Moldova, che in provincia di udine, la notte del 26 novembre 2013, pugnalò mortalmente il figliastro che era stato formalmente adottato dalla coppia in Moldavia.

Tra l’uomo e la vittima non esisteva quindi un rapporto di consanguineità. Sul piano civile, vale la parificazione di status con i figli legittimi operata dalla legge. Secondo il Codice Penale, invece, la distinzione è importante ed esclude  l’aggravante del carcere a vita.

La Corte di Cassazione ha disposto la trasmissione degli atti alla Corte d’Assise d’appello di Venezia per la quantificazione della pena, prescrivendo che non scenda sotto i 16 anni di reclusione.

Riccardo Rocchesso

Grande preoccupazione suscita in tanti Italiani il fatto che gli immigrati fanno tanti figli mentre gli italiani molto pochi, quindi deduzione per molti è che tra qualche anno l’Italia avrà una popolazione composta principalmente da etnie non di origine proprio indigena.

 

Il sistema perché ciò non avvenga lo ha scoperto il Parroco di Castel di Godego, Gerardo Giacometti. Il prelato alla fine di una predica in chiesa ha detto testualmente “Genitori spegnete la televisione e datevi da fare”.

 

A quanto pare è stato sufficiente perché a Castel di Godego c’è stato una esplosione di nascite. Dalle 46 nascite contro 52 funerali del 2016 si è passati nel 2017, e solo fino a settembre, a 51 battesimi contro 40 funerali.

 

Allora basta lamentarsi con gli italiani che non fanno figli, basta rivolgersi a tutti i parroci d’Italia affinchè esortino i parrocchiani a fare il loro dovere abbandonando la poltrona e la televisione per dedicarsi ad attività più salutari ed utili alla comunità.

 

Chissà che anche i parroci delle chiese moglianesi non prendano esempio dal Parroco di Castel di Godego e non si veda anche a Mogliano un grosso incremento delle nascite, ci vuole poco in fondo bastano due parole ben dette ed al momento giusto.

POST TAGS:

I dati della Cisl sembrerebbero indicare una lieve ripresa per quanto riguarda le assunzioni nella Marca trevigiana. Il saldo fra assunzioni e cessazioni è pari al +8.585 nei primi sei mesi, con il manifatturiero che si conferma settore trainante, registrando un +70% di occupati. Anche il comparto del legno e del mobile chiude il trimestre con un saldo positivo di +280 assunzioni.

 

Meno bene il commercio al dettaglio e il settore dei servizi finanziari che registrano un saldo negativo. Quest’ultimo, come sostiene il componente della segreteria Cisl Treviso-Belluno Alfio Calvagna, è stato influenzato negativamente dalla “grave crisi delle banche venete”.

 

Anche il numero di lavoratori al di sotto dei 30 anni cresce del 33,9%, benché assunti con contratti atipici, con un 28% di contratti di somministrazione o a chiamata. Il dato relativo al lavoro temporaneo indica un boom di questo tipo di contratti, aumentati esponenzialmente del 412,9% dal 2016.

 

Sara Angioni

 

 

 

POST TAGS:

E’ stata pronunciata ieri la sentenza definitiva di 14 mesi di reclusione nei confronti del 41enne di Preganziol, denunciato per aggressione contro pubblico ufficiale.

 

Lo scorso dicembre l’uomo era stato fermato a Treviso per un controllo, ma dopo minacce verbali si è scagliato contro gli agenti della Polizia Locale di Treviso, strattonando uno di loro e colpendo al viso l’altro collega che ha cercato di fermarlo.

 

Il Museo di Archeologia e Storia Naturale di Montebelluna si distingue per la propria iniziativa solidale, concedendo gratuitamente in prestito una sua mostra allestita tra il 2013 e il 2015 al Sistema Museale dell’Università di Camerino. In questo modo, il museo di  Montebelluna sostiene la ripresa dell’UniCam in seguito al sisma dello scorso anno.

 

L’esposizione temporanea “Super Natural, quando la realtà supera la fantasia!” sarà visitabile fino al 7 ottobre presso l’Auditorium dell’Istituto Superiore “Leonardo da Vinci” a Civitanova Marche. Questa sarà l’ultima tappa di una mostra itinerante che ha coinvolto anche Osimo, Recanati e Macerata, non potendo essere esposta a Camerino a causa del terremoto.

 

La mostra è incentrata sul raffronto dei prodigi di cui è capace la natura, con i supereroi dei fumetti.
La velocità dei felini viene accostata al supereroe Flash e anche lo scudo indistruttibile di Capitan America non è poi così diverso dai carapaci resistenti dei crostacei. Un’esibizione interattiva e ricca di colore adatta a ogni età che aveva riscosso un grande successo anche a Montebelluna.

 

Come riporta il quotidiano Oggitreviso, il sindaco di Montebelluna Marzio Favero è felice di questa condivisione culturale:

 

“Sono due gli aspetti da evidenziare: il primo è quello propriamente scientifico. La mostra realizzata con grandissima competenza dal personale del museo guidato dalla direttrice Monica Celi, ha trovato l’apprezzamento dell’Università di Camerino che prima del terremoto aveva chiesto di averla a disposizione ovviamente alle normali condizioni di prestito oneroso. Visto il prestigio dell’Università di Camerino trova conferma la crescita qualitativa registrata dal nostro Museo. Il secondo aspetto è quello della solidarietà. Dopo la tragedia, l’Università si è rimessa in moto e correttamente, come gesto di solidarietà tra istituzioni culturali, si è ritenuto di procedere con un prestito non oneroso. Un piccolo segno per dimostrare che i valori della cultura uniscono e responsabilizzano. Siamo davvero felici di apprendere che l’Università ha trasformatola mostra in un evento itinerante nelle Marche arricchendola di eventi collaterali e incontrando il gradimento del pubblico, specialmente scolastico”.

 

Sara Angioni

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni